fbpx
Abbonati alla LiT Family
Abbonati alla LiT Family per accedere a tanti contenuti esclusivi e ricevere il magazine Impronte

Vota questo articolo
(1 Vota)

Trasimeno in MTB: in Umbria sulle sponde del lago

Un territorio ondulato e perfetto per le escursioni in bici, un'accoglienza spontanea e cordiale come spesso accade nella nostra penisola. Ecco perché pedalare sulle sponde del lago Trasimeno è stato divertente ed emozionante anche fuori stagione. Il metodo perfetto per scoprire questo territorio è girare l'Umbria in MTB. Di seguito descriveremo un itinerario mountain bike di medio livello sulle sponde del lago Trasimeno, con arrivo e partenza dal bel borgo di Passignano.

Dati tecnici

Passignano sul Trasimeno in MTB

DETTAGLI ITINERARIO
Partenza/Arrivo Passignano sul Trasimeno
Tempo 2-4 ore
Dislivello  650 m circa
Lunghezza  27 km
VALUTAZIONE
Difficoltà Media
Panorama Molto bello
QUANDO ANDARE
FebbraioMarzoAprile
MaggioGiugnoLuglio
AgostoSettembreOttobre
 

Tra gli uliveti del lago Trasimeno

L'Umbria è per noi una meta insolita e pedalare tra gli uliveti è un piacere che nelle alpi non è concesso. Il clima mite di questo strano autunno ci ha permesso, tra l'altro, di godere del territorio in un periodo perfetto per la bicicletta, senza soffrire il caldo estivo ma anche senza battere i denti.
mtb bosco autunno
La nostra meta di partenza è Passignano sul Trasimeno, bel paesino affacciato sulla sponda nord-orientale del lago Trasimeno, nell'Umbria occidentale. Inforchiamo le MTB e siamo pronti ad affrontare questo percorso non troppo impegnativo sulle colline che dominano il lago. I frantoi sono aperti 24h su 24h in questo periodo e non appena facciamo due pedalate fuori dal centro cittadino ne comprendiamo il motivo: i pendii sono ricoperti di ulivi e decine di raccoglitori lavorano come formiche operaie per raccogliere il prezioso frutto che le macine trasformeranno in nettare. L'olio è uno tra i più pregiati prodotti agroalimentari italiani, ma bando alle ciance... non siamo qui per farci inebriare da odori e sapori, siamo qui per pedalare, per goderci i panorami, per infangarci e divertirci su fuoristrada inediti.vista lago trasimeno mtb

Da Passignano a Pian di Marte

L'itinerario inizia lungo la strada regionale 75bis, sulle sponde del lago. La si abbandona subito per svoltare in salita in via dei Mandorli e poi spostarsi verso oriente imboccando successivamente via XXV Aprile, per iniziare subito uno sterrato impegnativo dopo aver oltrepassato il raccordo autostradale tramite un sottopassaggio. Si sale tra gli uliveti, con pendenze piuttosto impegnative anche se il tratto è breve. Un ultimo strappetto riconduce sull'asfalto, dove si svolta a sinistra in rapida ascesa. Alle spalle si intuisce già la sagoma del lago, ma poco oltre, ad una brusca curva verso destra, si lascia nuovamente l'asfalto per imboccare un sentiero sulla sinistra. Tra la vegetazione si hanno begli scorci su Passignano e sul lago Trasimeno. Le rocce impongono, in certi punti, concentrazione e spinta sui pedali ma anche il bel single trail è breve e si esce sulla strada bianca dei Cappuccini. Si prosegue svoltando a 180° verso destra per scollinare poco oltre. La vegetazione ha lasciato spazio ad ampie distese prative ed ora il panorama spazia fino all'orizzonte.
Poco dopo aver iniziato la discesa si lascia l'ampia strada bianca per svoltare a sinistra ed iniziare una breve ma divertente picchiata fino ad un'ampia radura dove pascolano ancora le vacche.
ulivo centenario umbria

Dorsale e sentiero adrenalinico

L'Umbria in MTB riserva sorprese ad ogni curva e noi non ci facciamo di certo pregare: ci inoltriamo nella piana conosciuta come Pian di Marte e sotto la veglia attenta della Torre Fiume che domina alla nostra destra, risaliamo il pendio sulla strada asfaltata fino al valico non distante dal centro di Castel Rigone. Una sosta nei pressi di una bella chiesetta è d'obbligo e ne approfittiamo per mangiare qualcosina. Svoltando a destra la strada torna ad essere bianca e i panorami sul lago Trasimeno occupano nuovamente l'orizzonte. Si sale ancora un breve tratto sulla strada dorsale, sempre tra colline colorate d'autunno e profumo d'olive appena colte. L'incedere è piacevole e mai troppo faticoso: lentamente il tramonto si insinua tra le nuvole e noi non possiamo far altro che godercelo!
pedalare in cresta
Poco prima di incrociare il percorso seguito all'andata, lasciamo la strada per imboccare un sentiero sulla sinistra che tra rocce e passaggi tecnici, scende a capofitto verso il lago Trasimeno. Fate attenzione in questo tratto e se non siete discesisti con un minimo d'esperienza, proseguite fino ad incrociare la strada e scendete lungo l'itinerario d'andata. Il sentiero in ogni caso è divertente e suggestivo, in mezzo alla vegetazione. A metà del suo percorso si allarga divenendo strada sterrata che offre ancora bei panorami sul lago e su Passignano che si raggiunge in breve. L'ultimo tratto del percorso è pianeggiante ed attraversa il porto, toccando il lungolago del borgo, dando la possibilità di gustarsi un buon gelato o bere una meritata birra per festeggiare la conclusione delle fatiche di giornata.panorama lago trasimeno
 
Potete trovare altri itinerari in MTB in Umbria, suddivisi per difficoltà, sul sito bikeinumbria.it mentre per consigli turistici in generale consultate il sito ufficiale del turismo in Umbria

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

Viaggia con noi

Viaggia con Life in TravelParti per le tue vacanze in bicicletta e i tuoi tour gravel su percorsi studiati da cicloviaggiatori per cicloviaggiatori.

Viaggia con noi

               

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su