Menu
LunMar19

Mountain bike in Trentino... ancora divieti?

Sono ormai un po' di mesi che è nata l'Unione Bikers Trentini di cui faccio parte e di cui, soprattutto, condivido idee e visione... il suo obiettivo era quello di poter partecipare al tavolo tecnico che la Provincia di Trento ha indetto per rivalutare l'attuale situazione normativa trentina in materia di sentieristica e fruibilità della montagna.
Il tavolo tecnico è avviato e l'UBT non ha ancora ricevuto alcuna chiamata dalla Provincia di Trento... di seguito riporto l'aggiornamento dello "stato di avanzamento dei lavori" pubblicato sul sito dell'UBT...
Il "tavolo tecnico" in Provincia è avviato: tutti presenti! Quasi... E i bikers dove sono? E' passato un po' di tempo da quando vi abbiamo dato le ultime notizie sui preparativi del tavolo tecnico che la Provincia intendeva organizzare riguardo alla sentieristica ed ora è giunto il momento di riferirvi gli sviluppi di cui, nostro malgrado, siamo solo meri portavoce... e questa è già la prima notizia! Nonostante ci fossimo attivati per tempo, chiedendo attraverso svariati canali, di essere convocati al tavolo tecnico che la Provincia ha promosso per discutere e rivalutare l'articolo 22 della legge provinciale n°8, nessuno da Piazza Dante (o meglio, da via Romagnosi, sede del dipartimento del turismo che si occupa della questione) ci ha contattato...Se oggi siamo in grado di tenervi aggiornati su cosa "bolle in pentola" è solo grazie a Paolo Garniga (resp. nazionale Settore Tecnico FCI ) che è stato finora l'unico ad essersi reso disponibile ad un incontro con noi in fase preliminare (nel corso del quale, tra l'altro, sono emerse le nostre posizioni comuni e condivise con la FCI), ora è l'unico rappresentante della categoria dei mountain bikers a sedere a quel tavolo. Sì, perchè non soltanto quella dell'Unione Bikers Trentini, ma anche molte (leggi TUTTE) altre richieste di convocazione a questo tavolo tecnico della Provincia da parte di associazioni e soggetti del settore MTB sono purtroppo restate inevase!Ma veniamo al dunque, qual'è lo stato dei fatti? Allora, ad oggi le riunioni tenutesi sono state già due e le parti convocate, in qualità di soggetti interessati, a ridiscutere la legge 8 sono Provincia, APT locali, ANEF, FCI e SAT. Le parti hanno esposto il proprio punto di vista e sicuramente con la prosecuzione dei "lavori" la linea operativa da seguire dovrà prima o poi emergere. Per ora, non essendo seduti a quel tavolo, non entreremo nel merito delle discussioni avviate, limitandoci ad evidenziare ancora una volta la mancata convocazione di un soggetto rappresentativo del settore cicloescursionistico trentino, che sia l'Unione Bikers Trentini o una qualsivoglia altra organizzazione. In fondo, intendiamoci, quello di cui si sta discutendo a quel tavolo riguarda proprio la modalità di fruizione della montagna trentina da parte dei mountain bikers, siano essi locali o turisti, non certo e non soltanto gli atleti tesserati alla FCI.
Dal canto nostro dunque, continueremo a vigilare sull'evolversi della situazione, ribadendo con forza la nostra posizione così come espressa nelle linee guida dell'Unione Bikers Trentini e dando notizia quanto prima a tutti i bikers, trentini e non, sugli sviluppi positivi o negativi della discussione che porterà (o vorrebbe portare) ad una rivalutazione dell'attuale situazione normativa trentina riguardante i sentieri di montagna e la loro accessibilità da parte dei bikers.
 
Se ami la mountain bike ed il trentino e vuoi continuare a percorrere i sentieri della Provincia liberamente, puoi dare una mano... per maggiori informazioni accedi al sito dell'Unione Bikers Trentini
Vota questo articolo
(0 Voti)
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati