Menu
GioOtt29

Locus Map: guida rapida all'app gps per outdoor

Da qualche tempo ormai coltivo una certa curiosità verso le applicazioni GPS per l'outdoor, in particolare su sistema operativo android. In generale quello che prediligo nelle app è la semplicità di utilizzo: non sempre infatti ho il tempo e la voglia di studiare ed apprendere metodi e metodologie per sfruttare al meglio lo smartphone durate le escursioni in MTB o i viaggi in bici, anche perché principalmente utilizzo un dispositivo GPS dedicato con il quale mi trovo più che bene. Per emergenze, per semplice curiosità o per rapidità però non disdegno l'utilizzo dello smartphone accoppiato ad una applicazione outdoor e di recente i passi avanti fatti da alcune app gratuite sono notevoli. Oggi mi dedico alla descrizione e presentazione di una tra le apps che trovo più intuitiva in circolazione: Locus Map, nella sua versione gratuita già molto potente e convincente.
Questa applicazione è disponibile soltanto per dispositivi android, così come Oruxmaps, altra ottima app gps outdoor recensita di recente, mentre se possiedi un dispositivo con sistema IOS consiglio di provare a dare un'occhiata a GPS Kit, anche se non possedendo un Iphone o simile, non posso esprimere un giudizio personale. Puoi dare un'occhiata all'articolo Le 9 migliori APP GPS outdoor per i tuoi percorsi se vuoi trovare altre applicazioni GPS per l'outdoor da usare con Android.
Locus map è presente su Google Play in due versioni: quella gratuita, che è quella a cui io farò riferimento di seguito ed una versione Pro che può essere acquistata per 7,50€. Le differenze tra le due versioni sono principalmente le seguenti: la presenza di banner pubblicitari, funzionalità limitate di Geocaching, registrazione traccia e navigazione oltre all'assenza di previsioni meteo nella versione gratuita. Tutte funzioni che per un utente base possono essere tralasciate.
Il mio consiglio è quindi quello di iniziare a prendere confidenza con l'applicazione gratuita e, se necessario, acquistare la versione PRO dopo esserti assicurato di trovarti bene con la app GPS.
 

Schermata iniziale di Locus Map

Dopo aver scaricato Locus Map Free sul tuo telefono ed aver accettato le condizioni di licenza, al primo avviamento ti verrà richiesto il download di altri dati necessari per il corretto funzionamento dell'applicazione. Dovrai scegliere le impostazioni di base (modalità schermo intero e unità, modificabili anche in seguito) e potrai subito iniziare ad utilizzare l'applicazione. La schermata principale, che vedi nella foto qui sotto, è semplice ed intuitiva: una mappa occupa la parte centrale mentre in alto ed in basso sono presenti due menù. Sopra al menù superiore, nella versione gratuita è presente la pubblicità che non è troppo invasiva. Ricorda, prima di iniziare la tua escursione, di attivare i GPS nelle impostazioni dello smartphone mentre assicurati di aver già scaricato sul telefono le mappe che ti servono.
locus map schermata principale
Diamo un'occhiata alle singole voci presenti nei due menù principali partendo da quello in alto:
menu locus map principale Menù principale
In alto a sinistra si trova il tasto di accesso al menù principale che è costituito da sei voci interne e alcuni collegamenti esterni. Il menù è completamente customizzabile nelle prime cinque voci mentre resta fissa la voce "Altro" che permette di accedere a ciò che resterà nascosto una volta impostato il proprio menù preferito. Tenendo premuto su una voce per un paio di secondi si aprirà una finestra con tutte le funzioni disponibili tra cui selezionare quelle che si utilizzano di più. Le funzioni sono davvero numerose ed in continuo aggiornamento ed espansione. Nell'immagine qui sotto le funzioni scelte sono "Mappe", "Dati", "Cerca", "Importa dati", "Impostazioni". Altre funzioni utili sono "Condividi e esporta", "Registra tracciato", "Aggiungi nuovo percorso e misura", "Naviga a" ma la lista, suddivisa per categorie, è molto lunga. Alcune funzioni sono esclusive della versione Pro. Per un elenco completo e aggiornato delle funzioni potete visitare il sito ufficiale dell'applicazione. Nella sezione Locus World del menù principale è possibile accedere a links esterni come il negozio, le news del blog ed altro.locus map menu principale
menu locus map GPS Segnale GPS
La prima icona presente nella schermata principale in alto a destra della scritta Locus Map è quella che indica lo stato di ricezione del segnale GPS. Il colore dell'icona varia da rosso quando non è stata ancora stabilita una connessione tra il ricevitore ed i satelliti, a giallo quando i satelliti sono stati agganciati ma la qualità della ricezione è scarsa fino a verde quando invece il segnale GPS è di buona qualità. Ti consiglio di restare fermo in un luogo abbastanza aperto per un po' di tempo all'avvio della navigazione/registrazione, finché l'iconcina non diviene verde: solo allora potrai partire ed avere un buon livello di precisione e affidabilità nel segnale GPS. Se clicchi sull'icona potrai vedere i satelliti agganciati, longitudine e latitudine attuale, 
menu locus map dati Dati
Il primo dei due tasti rapidi a destra dell'icona di segnale GPS e quello relativo ai dati presenti nel database di Locus Map. I dati sono suddivisi tra Punti, Tracciati ed Elementi. Com'è facilmente intuibile, i punti costituiscono i POI (punti d'interesse) che possono essere importati oppure che sono stati registrati durante le escursioni in MTB o i viaggi in bici. I tracciati sono esattamente le tracce GPX realizzate, registrate o importate mentre gli elementi sono i file GPX o KML che sono salvati in una cartella del telefono ma non sono ancora stati importati nel database dell'App GPS outdoor Locus Map.
locus map dati
La gestione dei dati è molto intuitiva e lascio a te imparare come aggiungere cartelle (tasto in alto a destra) per catalogare i dati, importarli (tre puntini in alto a destra) da file locale, remoto o da dropbox, crearli o cancellarli. Entrando in una cartella e selezionando un dato si avranno le informazioni su di esso (coordinate, dettagli, data di creazione, statistiche nel caso di tracciati e una piccola mappa con la localizzazione) mentre premendo il tasto + blu in basso potrai aggiungere un waypoint nel punto in cui ti trovi, scegliendo se debba essere fotografico o meno oppure iniziare la registrazione di un nuovo tracciato o la realizzazione a tavolino di esso. E' molto più semplice da provare che da spiegare, te lo assicuro!locus map app06
menu locus map mappe Mappe
Il terzo ed ultimo tasto rapido in alto a destra è quello che da accesso alla schermata in cui sarà possibile selezionare ed organizzare le tue mappe. In questo caso la principale suddivisione è tra mappe in linea, mappe non il linea (cioè presenti sulla scheda SD del tuo smartphone) o WMS. Tra le mappe online sono presenti innumerevoli risorse tra cui MapQuest, le mappe OSM e decine d'altre. Sono belle da consultare quando si è a casa con una rete WiFi ma ti sconsiglio vivamente di fare affidamento su di esse quando ti trovi tra i monti o in un paese remoto: la connessione ti frega sempre in quei casi! Molto meglio quindi provvedere a scaricare le mappe che ti servono per la tua prossima escursione.locus map app mappe

Scaricare una mappa

La prima operazione da effettuare una volta installata l'applicazione, è quella di scaricare le mappe sul nostro telefono (meglio su una scheda SD esterna) per poterle utilizzare sul campo anche senza necessità di una connessione attivata. Per chi voglia, c'è anche la possibilità di utilizzare cartografia online senza la necessità di effettuare questa operazione, ma personalmente ve lo sconsiglio poichè in tal caso emergono due problemi: per prima cosa spesso, quando si va in mountain bike, la copertura della rete non è ottima e si rischia di non avere campo, perdendo anche la possibilità di visualizzare le mappe; per seconda cosa, l'utilizzo della connessione del telefono comporta un maggior consumo della batteria che rischia di scaricarsi nel bel mezzo di un'escursione.
Vediamo dunque come scaricare una mappa per l'outdoor sull'app GPS Locus Map Free: selezionando una mappa ti appariranno le caratteristiche della stessa: l'area d'interesse, l'uso consigliato, la possibilità di visualizzarle in linea o di scaricarle. Per scaricare la mappa ti basterà invece premere sui tra puntini a destra della mappa da te scelta: nel menù a tendina che si aprirà, seleziona la voce Download e dai la conferma in alto. Avrai la possibilità di scaricare solo l'area presente nella schermata al momento, di selezionare l'area oppure di scaricare le mappe per paese... io generalmente preferisco quest'ultima opzione per comodità anche se un intero paese può essere molto pesante. La facilità di eseguire questa operazione è forse la maggior differenza tra Locus Map ed Oruxmap che prevede passaggi un po' più articolati. Un'alternativa è quella di accedere (direttamente da smartphone) al sito Openandromaps.org da dove sarà possibile installare numerose mappe direttamente sulla App GPS Outdoor Locus Map Free (o su Oruxmaps)
locus map app download mappe
menu locus map 06 Rotazione mappa
Questo tasto permette di ottenere l'orientamento della mappa secondo i punti cardinali oppure di mostrare il campo visivo a seconda dell'orientamento del telefono (e di conseguenza, si presuppone, del nostro). Mi spiego meglio: se non è attivata la funzione la mappa viene orientata con il nord verso la parte alta dello schermo del telefono e ruotando quest'ultimo essa non si muove. Se attiviamo la funzione "Ruota mappa" la mappa si orienterà con il nord cardinale e ruotando il telefono (o meglio, spostando la nostra posizione) resterà orientata verso nord. Stessa cosa varrà per la funzione "Mostra vista" disponibile dal mini-menù che si aprirà cliccando su questo tasto: sulla mappa apparirà un angolo arancione che indicherà grosso modo ciò che noi stiamo "inquadrando" con lo smartphone orientato.
menu locus map zoom Zoom
I due pulsanti centrali in basso sono i più semplici ed intuitivi: servono per zoomare sulla mappa. Come sempre, per effettuare uno zoom sugli smartphone è possibile anche appoggiare le dita sull'area d'interesse e allargarle (per avvicinarsi) o stringerle (per allontanarsi).
menu locus map blocco Blocco
Il lucchetto che si trova in basso a destra permette di attivare la funzione blocco. Premendolo si aprirà un menù con tre voci: la prima bloccherà lo zoom sul livello presente al momento dell'attivazione. Potrete così spostarvi sulla mappa senza però variare l'ingrandimento o il rimpicciolimento della mappa; la seconda invece bloccherà lo schermo... comoda se volete mantenere la schermata che state utilizzando anche riponendo il telefono in una tasca dello zaino o nella maglia da bici, ad esempio; l'ultima voce invece attiva la funzione "Lente d'ingrandimento" che vi farà zoomare su una piccola area dello schermo, lasciando il resto della mappa invariata
 

Seguire una traccia GPS

Una delle operazioni più comuni nell'utilizzo di applicazioni GPS per l'outdoor come Locus Map è quella di seguire una traccia scaricata da internet. La prima cosa da fare sarà caricare la traccia prescelta: per questo ti rimando alla sezione in cui viene spiegata la gestione dei dati. Per trovare percorsi MTB o trekking online potete consultare l'area download di lifeintravel oppure scoprire quali sono secondo me i migliori siti dove scaricare tracce GPS. Una volta salvata la traccia, quando saremo giunti alla partenza della nostra escursione, potremo iniziare la navigazione. Per farlo ci basta accedere ai Dati, selezionare Tracciati e trovare la traccia d'interesse (dipende dalla cartella in cui l'avrai salvata). Dopo averla selezionata potrai premere in basso l'icona con la freccia verso destra. Nella finestra che si aprirà avrai quindi l'opzione di seguire la traccia nella modalità Navigazione standard oppure selezionare l'opzione "Guidance" per avere allarmi e suoni ai cambi di direzione. In basso ci sarà anche l'opzione per invertire l'andamento della traccia se la vuoi seguire in senso inverso a quello originale. Ricorda di avviare la ricezione dei GPS tra le impostazioni dello smartphone.
Per visualizzare soltanto la traccia a schermo intero potrai premere, nella schermata "Tracciato", il tasto "Mappa" in basso a sinistra... a volte io preferisco avere solo una visione d'insieme del percorso senza navigazione, magari perché conosco già la zona e la traccia è soltanto un aiuto.locus map Traccia
 
 

Registrare una traccia

Un'altra operazione di routine per chi utilizza un dispositivo GPS è la registrazione di una traccia. Registrare una traccia GPS con l'app Locus Map è piuttosto semplice: una volta giunto al punto di partenza, non ti resterà che attivare il ricevitore GPS del telefono (il tasto in basso a sinistra nella schermata principale) e prima di partire, nel menù principale, selezionare la voce "Registra Tracciato". Attenzione che potrebbe non essere presente tra le 5 voci principali del tuo menù: in questo caso la puoi impostare tenendo premuto un paio di secondi su una quasiasi voce da sostituire oppure potrai comunque trovare la funzione alla voce "Altro". Per avviare la registrazione infine ti basterà premere sul pulsante verde della foto qui sotto. A quel punto inizierà la registrazione e ti appariranno altri tre pulsanti: il primo per interrompere la navigazione, il secondo per metterla in pausa ed il terzo per registrare un waypoint. Come vedi nella foto qui sotto, il menù di registrazione rappresenta il computer di bordo con velocità, distanza, durata. Anche questi dati possono essere customizzati semplicemente tenendo premuto sul dato che si vuole sostituire. Tra le possibili scelte ci sono la pendenza, l'ora, la distanza, il dislivello, l'altezza e la quota massima o minima, la velocità e moltissime altre opzioni.
locus map app registrazione traccia
Quando stai registrando una traccia e visualizzi la mappa, nell'angolo in basso a sinistra, sopra l'icona di ricezione dei GPS troverai una linguetta verde con cerchio rosso e scritta "Rec". Cliccandovi sopra avrai accesso rapidamente al computer di bordo che vedi qui sopra e potrai controllare tranquillamente i dati o registrare un waypoint. Come detto, durante il giro potrai registrare punti d'interesse o bloccare la traccia mentre all termine dell'escursione ricordarti di fermare la traccia e disattivare il GPS.
 
 
 
Queste sono le opzioni base di Locus Map, applicazione GPS per mountain bike ed outdoor. Per informazioni aggiornate e dettagliate puoi fare riferiemento al sito ufficiale LocusMap. Ricordati che, a mio parere, difficilmente potrai sostituire con uno smartphone il lavoro di un dispositivo GPS dedicato, soprattutto per quanto riguarda l'accuratezza del segnale GPS. Detto questo Locus Map ha un range di funzioni davvero notevole che possono andare bene per la maggior parte degli utenti. Inoltre, assicurati di avere a disposizione un Battery Pack Esterno perchè con il GPS attivato la batteria viene scaricata molto velocemente. Se stai invece pensando di acquistare un dispositivo GPS, ecco una carrellata di alcune tra le migliori aziende che producono navigatori GPS per l'outdoor.
 
Infine, qui sotto trovi un breve video in cui ti illustro in tre minuti quanto scritto in questa guida. Buona visione!
Locus Map: guida rapida all'app gps per outdoor - 3.5 out of 5 based on 2 votes
Vota questo articolo
(2 Voti)

Video

Guida Locus Map Free lifeintravel.it
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Commenti  

Sottomonte
# 0 Sottomonte 2015-11-04 12:15
Ciao!

Ottimo spiegato! Se il tuo telefonino android è troppo caro e non di tipo outdoor, si puo anche pensare di aqcuistare un telefonino outdoor android usato: per usare locus e una mappa offline di openandromaps non c'è bisogno di una connessione Wifi permanente. Cosi si puo usare anche dei telefonini usati e anche un simlock no fa dei problemi. Cosi il prezzo di un sony M2 aqua o samsung xcover2 e circa 50 EUR. Per l'installazione di locus e della mappa di openandromaps c'è bisogno di wifi e dopo no.

Io l'ho fatto e il mio prezioso telefonino resta nel zaino e il "GPS android outdoor" e alla barra.

Altri consigli:
* per montarla alla barra uso Finn (http://getfinn.com/de/) che molto rapidamente e montata e smontata
* come bike computer (senza navigazione) vi consiglio Urban Biker (https://play.google.com/store/apps/details?id=com.sublimis.urbanbiker)

Saluti da Innsbruck e mi scuso per il mio italiano!

Sottomonte
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
JayeLex
# 0 JayeLex 2016-01-10 21:39
Buonasera!

Sono un'utente di Locus Map pro, più che soddisfatta, da ormai due anni per le mie sessioni di geocaching.

Cercando su youtube un tutorial da poter tradurre per i miei "geo-campus", mi sono imbattuta casualmente nel vostro e in italiano. Non potevo chiedere di meglio!

Data la vastità di Locus, ovviamente non è completa, ma per dare un'idea di come funzioni e delle sue potenzialità, è davvero un ottimo tutorial.

GeoM&M Project: www.geomm.net
Geocaching Italia: www.geocaching-italia.com
Geocaching Zeneize: www.geocachingzeneize.info
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Leo
# 0 Leo 2016-01-16 17:15
Ciao JayeLex,
sì, il tutorial è davvero base, ma è inteso appunto per dare un'infarinatura generale a chi non conosce la app... come dici tu, la sua vastità richiederebbe di certo approfondimenti... grazie e buon geocaching!:)
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Roberto
# 0 Roberto 2016-02-07 15:05
Utilizzo da non molto Locus maps, ho letto la Vostra guida in italiano dalla quale ho avuto più chiarezza che dal manuale in inglese dell'app. Mi resta però un problema a cui non trovo soluzione e mi permetto di chiedere a Voi più esperti dell'app un aiuto:
Aprendo i dettagli dei punti di interesse che ho inserito sui percorsi di treking trovo una voce "distanza" che è espressa in km con valori di gran lunga superiori a quelli della mia posizione. A quale punto di riferimento è collegato questo dato? È possibile modificarlo? Ringrazio anticipatamente per una cortese risposta in aiuto. Cordiali saluti
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Max
# 0 Max 2016-03-18 12:01
Ciao e grazie peraver pubblicizzato questo portentoso software. Una sola curiosità: come mai dici che una app non potrà mai sostituire un vero dispositivo GPS? A mio avviso questa App, se installata su di un dispositivo dotato di un buon gps, STRACCIA di gran lunga qualsiasi gps dedicato....
Un caro saluto da un quasi trentino...
Max
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Rosella
# 0 Rosella 2016-05-23 08:36
Buongiorno, ho provato più volte ad utilizzare la registrazione tracciato su mappa scaricata precedentemente offline. Molto imprecisa, registra un tracciato a zig zag. A fronte di 24 km reali ne registra 49..... Ho provato a modificare i parametri, ma non cambia. Sto utilizzando la versione free....sarà per questo?
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Leo
# 0 Leo 2016-05-26 11:02
Ciao Rossella,
la registrazione del tracciato dipende anche e soprattutto dalla qualità del dispositivo GPS utilizzato ed in questo caso dal gps integrato nel tuo smartphone, oltre che dalla qualità della ricezione del segnale (è un tracciato nel bosco? In una valle stretta? In mezzo a palazzi? tutto questo può influenzare la qualità della traccia).
Certo che 49km rispetto a 24 mi sembra eccessivo. Il primo tentativo che farei io è quello di attivare il gps sullo smartphone e restare ferma per qualche minuto (in maniera tale da lasciare che il dispositivo "agganci" bene i satelliti).
In alternativa prova ad utilizzare anche un'altra app. Tipo Orux Map e vedi come funziona.
Tienici aggiornati! :)
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Rosella
# 0 Rosella 2016-05-27 08:42
Grazie per la risposta. Ho fatto diverse prove, tutte nei boschi, in valli aperte e meno aperte. Il percorso a zig zag permane dall'inizio alla fine, quindi credo non sia un problema di aggancio iniziale del percorso. Utilizzo le mappe scaricate precedentemente e non online, forse dipende da questo....Peccato perchè l'app è facile da utilizzare e molto intuitiva. Avevo pensato ad Orux Map, ma me ne avevano parlato come un app un po' complessa e quindi l'avevo scartata. Farò qualche altro esperimento. Grazie.
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
alberto
# 0 alberto 2016-05-29 19:49
Buongiorno,
Dove posso trovare una valida legenda per la mappa di locus? Ad esempio vorrei capire le differenze tra i vari sentieri a seconda dei colori o dei tratteggi o sempre per esempio i vari simboli riportati. Grazie in anticipo per tutto.
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Sottomonte
# 0 Sottomonte 2016-05-30 08:09
@Alberto: la legenda dipende dal stilo ("theme") scelto. Se scegli lo theme "Elevate" c`è una legenda qua: http://www.openandromaps.org/wp-content/users/tobias/Elevate_Kartenlegende.pdf

Forse cambii stilo e fai la comparazione.

Ciao!

Sottomonte
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Walter
# 0 Walter 2016-07-21 13:16
Ciao e grazie per la guida. Più o meno è tutto chiaro ma ho qualche problema con le mappe offline. Ho scaricato tramite pc le mappe da http://www.openandromaps.org/ ma non riesco a capire come caricarle. Premetto che non ho sufficiente spazio nella memoria del telefono quindi ho "appoggiato" tutto sulla SD esterna. Però dall'app riesco a navigare solo nella memoria interna e non in quella esterna. Dove sbaglio? Grazie!
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Sottomonte
# 0 Sottomonte 2016-07-21 16:12
Ciao Walter, questo non sembra di essere un problema di Locus ma di Android: una SD esterna è ben "nascosto". Ci serve usare google per trovare la soluzione. Un altra possibilita è usare un File Manager (come ES File Explorer) e qua è piu facile trovare le mappe. Non dimenticare di mettere gli themes in un folder "_themes" nel stesso folder come le mappe (che devono essere estratto dal zip).

Ciao

Sottomonte
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Fulvia
# 0 Fulvia 2017-01-28 22:41
Buonasera,
non sono molto pratica di gps e sto cercando di prendere mano con questa applicazione. Ho alcune domande: i tracciati che registrano o mappe che scarico sono già in modalità offline? Perché se io guardo nella sezione Mappe_Non in linea la trovo vuota. Inoltre ho provato ad aggiungerne di esterne dalla scheda sd ma alla fine di tutto il percorso mi dice che l'operazione non si può fare. Qualcuno mi potrebbe dire passo passo come fare? Inoltre le funzioni importa/esporta a cosa servono?
Grazie om anticipo a chiunque vorrà rispondermi.
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Leo
# 0 Leo 2017-01-30 18:45
Ciao Fulvia,
i tracciati registrati potrai salvarli sulla tua scheda SD al termine del tuo percorso.
Le mappe inizialmente non sono offline a meno che tu non ne abbia di specifiche sul tuo PC che vuoi caricare sulla scheda. Perscaricare le mappe invece ci sono vari metodi. Personalmente faccio così:
  • mi collego al wifi di casa
  • accedo a Locusmap e vado nella sezione "mappe" dell'app
  • nella scheda "In linea" scelgo la mappa che voglio scaricare (spesso si tratta di OSM all'aperto>>MTB Europe o Opencyclemap) e clicco sui tre puntini a destra della mappa stessa
  • scelgo la voce "Download" dal menu
  • seleziono l'area con una delle opzioni proposte (la schermata, la selezione manuale o per paese
  • avvio il download (per la versione Free si hanno un massimo di 50000 immagini)

A questo punto avrai la mappa dell'area desiderata offline.;)
Le funzioni importa ed esporta ti servono per importare dati (tracciati gpx, mappe, file dem...) nella o dalla applicazione... ad esempio se scarichi un percorso su pc che poi vuoi seguire.
Vedrai che "smanettando" un po' riuscirai a capirci un po' di più su questa applicazione
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati