Menu
VenFeb17

Liguria, Toscana e Lazio: il progetto per la ciclovia tirrenica da 700 km

Un progetto che ci voleva e che si unisce agli altri già approvati e in corso d'opera, come la suggestiva pista ciclabile del Garda, di questi ultimi anni. Da Ventimiglia a Latina in bicicletta seguendo la ciclovia tirrenica per 700 km: qualche giorno fa i rappresentanti delle tre regioni italiane interessate, Liguria, Toscana e Lazio, hanno deciso che il protocollo d'intesa inerente al progetto sarà siglato il 10 marzo a Firenze. Lo scopo della ciclovia tirrenica sarà principalmente quello di diventare un itinerario ciclabile di interesse nazionale in modo da poter essere inserito all'interno del sistema delle ciclovie nazionali diventando un asse portante del cicloturismo in Italia.
Per il progetto della ciclovia tirrenica non si parte da zero: molti tratti sono già stati costruiti o, negli ultimi anni, sono già stati riconvertiti in piste ciclabili come per esempio la vecchia ferrovia della Riviera dei Fiori. Anche in Toscana la situazione è affine a quella della Liguria: lungo il litorale tirrenico esistono già brevi o lunghi tratti ciclabili utilizzati dai locali o dai turisti che affollano le aree nelle stagioni più propizie. Tutti i percorsi già presenti sul territorio devono ora essere collegati l'uno all'altro... ma in che modo?ciclovia tirrenica toscana
Una possibilità, sicuramente la più dispendiosa, è quella di trasformare tutti i 700 km da Ventimiglia a Latina in un'unica pista ciclabile; la seconda alternativa, più probabile e più facile da completare, almeno nel breve periodo, è quella di collegare i tratti ciclabili già esistenti attraverso strade secondarie, promiscue ma poco trafficate dando appunto vita ad una ciclovia tirrenica segnalata e fruibile da tutti.
Non ci resta che aspettare gli sviluppi del progetto... incrociando le dita!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati