fbpx

Unisciti alla LiT Family



In bicicletta in inverno: 10 consigli per non fermarsi mai

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Andare in bicicletta in inverno può essere un'esperienza molto appagante e divertente ma se lo si fa con poca attenzione può rivelarsi un vero incubo. Per questo vediamo dieci piccoli ma utili consigli per non rinunciare alla tua grande passione anche durante la stagione più fredda dell'anno.

Life in Travel Diaries
Sono disponibili i Life in Travel diaries, libri fotografici con tanti racconti di viaggio scritti dai cicloviaggiatori per i cicloviaggiatori. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 
In bici in inverno lifeintravel.it

Non siamo amanti del grande freddo ma negli anni, per necessità e volontà, abbiamo imparato ad affrontare temperature rigide, a volte estreme, in sella alla nostra bicicletta. L'anno scorso ci siamo trovati ad attraversare l'Anatolia a dicembre, arrivando a toccare temperature sotto i -20°C ma anche durante #noplansjourney abbiamo viaggiato in inverno.in bicicletta in inverno

Per non soccombere abbiamo adottato alcuni accorgimenti che potrebbero tornarti utili se desideri continuare ad andare in bici in inverno. 

Andare in bici in inverno: vestiti a cipolla

Robert Baden-Powell (fondatore degli scout) disse: "Non esiste buono o cattivo tempo ma solo buono o cattivo equipaggiamento"

Sulla base di questa sacrosanta verità il più banale ma forse anche il più redditizio dei suggerimenti che ti posso dare è quello di usare abbigliamento di qualità e vestirti a cipolla. Lo avrai letto e sentito dire mille volte, ma indossare più strati l'uno sopra l'altro è fondamentale quando si decide di pedalare in inverno. Il busto è la parte più delicata e più importante da proteggere.bicicletta in inverno

Ognuno degli strati che indossi ha un suo ruolo ma forse quello che può fare la differenza è proprio il primo, base-layer o intimo che dir si voglia. Assicurati di indossare un capo traspirante e caldo, che tenga la pelle in temperatura ma anche asciutta, facendo uscire il sudore e facendolo evaporare. 

Poi potrai indossare una maglietta, una felpa, una giacca invernale e una giacca antivento ma cerca sempre di avere delle aperture a cerniera per poter far respirare il corpo. Tutti questi strati potranno essere tolti o si potrà evitare di indossarli a seconda delle temperature che si affrontano e delle proprie sensazioni e abitudini. Il vantaggio di essere vestiti a cipolla è anche quello che durante la nostra escursione o viaggio potremo indossare o togliere indumenti a seconda del momento della giornata, delle condizioni meteo e della temperatura.

Rallenta per non sudare

Il sudore è uno dei più acerrimi nemici di chi va in bicicletta d'inverno perciò dovrai cercare di sudare il meno possibile. Se sei uno che ama spingere forte sui pedali, usa la scusa dell'inverno per rallentare il ritmo e lavorare sul fondo.

Otterrai due piccioni con una fava: da un lato eviterai di sudare troppo con il rischio che il sudore ti si geli addosso e dall'altro migliorerai le tue performance sulla distanza e sarai pronto in primavera, sia psicologicamente che fisicamente, per affrontare variazioni di ritmo più intense.

Proteggi le estremità

Mani, piedi, naso e orecchie sono le parti più esposte alle gelate. Tra l'altro in inverno il corpo riduce l'apporto di sangue in queste zone per tenere in temperatura gli organi più importanti come cuore e polmoni.bici in inverno

A maggior ragione dovrai cercare di tenere più al caldo possibile le estremità: indossa guanti, berretto o fascia per le orecchie e se il freddo si fa pungente pensa addirittura a un passamontagna. Per i piedi, se pratichi bici da strada allora puoi pensare a dei buoni copriscarpe, altrimenti le scarpe invernali sono fondamentali, oltre a delle buone calze.

Personalmente sia sulle mani che sui piedi quando è molto freddo indosso due paia di guanti e calze: una prima più leggera a contatto con la pelle e una più calda esternamente. 

Prepara la tua bici inverno

Si sa, in inverno strade e sentieri sono ridotti molto peggio che in estate. Prenditi cura della tua bici più di prima: pulisci e lubrifica bene la trasmissione dopo ogni uscita, soprattutto se hai pedalato su strade dove i mezzi spargisale sono passati di recente. Gli spruzzi salati sono il peggior nemico delle parti metalliche. bici coperta di neve

Controlla anche che i cavi siano protetti completamente dalle loro guaine e che il tuo telaio, se è in acciaio, non presenti parti esposte senza vernice altrimenti pensa di acquistare uno spray antiruggine da spruzzare sui punti interessati.

Non fermarti o fai soste brevi

Una volta che i tuoi muscoli sono entrati in temperatura l'ideale è mantenerli caldi e quindi quando vai in bicicletta in inverno riduci le soste e accorciale. Se ti fermi, non dare il tempo al tuo corpo di disperdere troppo calore e se puoi, scegli accuratamente il posto dove fermarti: un po' di sole potrebbe cambiare drasticamente la dispersione del calore.bici in inverno

Studia bene i percorsi per avere sempre il sole

Soprattutto se pedali nei dintorni di casa, conosci il territorio e puoi programmare bene le tue uscite per avere le condizioni ideali. Scegli i pendii esposti a est al mattino e quelli a ovest al pomeriggio, evita le discese a nord e pensa alle strade più soleggiate, magari senza troppa vegetazione che, se in estate ti salva dalla calura, in inverno potrebbe causare un brusco crollo della temperatura e essere origine di chiazze ghiacciate sulla strada.bicicletta d inverno

Al tramonto fai attenzione alla luce radente che potrebbe darti fastidio e accecarti. 

Renditi visibile in bicicletta d'inverno

Più che in estate, in inverno è fondamentale indossare abiti ben visibili, luci anche di giorno e inserti riflettenti. La luce in questa stagione è meno forte anche se c'è il sole, soprattutto al tramonto o nelle zone d'ombra e spesso le condizioni sono sfavorevoli: nuvole basse, nebbia e ombra sono cattivi compagni di viaggio per noi pedalatori invernali.

Proteggi occhi e polmoni

Non sono solo le estremità a dover essere protette. Occhi e polmoni sono altri due organi che vanno tenuti protetti.

pedalare in inverno

I primi con un bel paio di occhiali con una lente trasparente o chiara. Evitare di ricevere schizzi d'acqua salata che salgono dall'asfalto o gocce di fango sugli sterrati può fare la differenza soprattutto in discesa dove potrebbe bastare un attimo di distrazione per farsi del male. 

I secondi invece devono essere tenuti al caldo altrimenti si rischiano problemi respiratori, quella sensazione spiacevole di sangue in gola fino al vero e proprio sanguinamento del naso per i più delicati. Usa uno scaldacollo per tenere al caldo le vie respiratorie e fare in modo che l'aria che respiri abbia il tempo di alzare la propria temperatura prima di giungere nei polmoni.

Divertiti anche sulla neve

Vabbé dai, finora ti ho fatto la paternale ma in fondo se esci in bici d'inverno è per divertirti, giusto? Allora fallo, non ci rinunciare solo perché devi prepararti un po' meglio. Goditi le strade e i sentieri che pedali anche d'estate sotto un'altra luce: freddo e neve te li faranno sembrare diversi.

Se vivi in un posto dove te lo puoi permettere allora pedala sulla neve, è una sensazione bellissima e ti sembrerà di essere tornato bambino! Se cerchi qualche idea, in un articolo apposito ho anche segnalato alcune località dove pedalare con le fat bike sulla neve.

E tu? Hai qualche consiglio da dare per le nostre uscite in bicicletta in inverno che ci aiutano a non fermarci mai? Siamo tutto orecchie, anche se dovrai urlare un po' di più perché sono coperte da un bel berretto!

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 1 anni fa
    Thermos con tè caldo, parafanghi, magari un paio di pneumatici invernali o 4 stagioni
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 1 anni fa
      Ottimi suggerimenti aggiuntivi????... sugli pneumatici, beh sì, dipende molto dal tipo di percorso che si affronta e dal luogo in cui si vive!????
Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.