fbpx

Abbonati alla LiT Family 

Abbonati alla Life in Travel Family - aiutaci a diffondere la cultura cicloturistica in Italia

Vota questo articolo
(0 Voti)

In bici dalla Siberia a casa di Rob Lilwall

In bici dalla Siberia a casa di Rob Lilwall è un libro di viaggionel quale l'autore racconta tre anni della propria vita in giro per il mondo. Correva infatti l'ottobre 2004 quando Rob e l'amico Al (Alastair Humphreys), un altro tra i più conosciuti viaggiatori inglesi si incontrarono nella remota e gelida Siberia per aprire il sipario su questa grande avventura...

Rob Lilwall, un ragazzo inglese come tanti altri, nel 2004, forse ispirato dalle precedenti (dis)avventure in bici dell'amico Al, decide di affrontare un grande viaggio che lo riporterà a casa dalla provincia siberiana in oltre tre anni di vagabondaggi attraverso tre diversi continenti: l'Asia, l'Oceania e l'Europa. Partendo dalla Siberia in inverno con Alastair - che prenderà un'altra strada appena giunti in Giappone - in 37 mesi on the road con la fedele bici Alanis, attraversa la Papua Nuova Guinea, l'Australia, la Cina, il Tibet, l'Asia centrale, l'Afghanistan, l'Iran e molte altre nazioni poco frequentate, almeno all'epoca, dai cicloviaggiatori sconfiggendo pregiudizi spesso dettati dalla nostra cultura occidentale e vivendo vicende indimenticabili e, in certi casi, quasi surreali. Il viaggio cambia chi lo vive e anche Rob non è immune a questo mutamento dato dalle esperienze e dai numerosi incontri. Nel libro In bici dalla Siberia a casa si trovano tanti spaccati di vita, a volte eccitanti, a volte terribili, nelle splendide cornici dei territori attraversati. Interessante è scoprire, pagina dopo pagina, l'evoluzione del cicloviaggiatore, leggerne le riflessioni e comprenderne la forza e la fragilità nelle diverse occasioni. Rob Lilwall riuscirà a tornare a casa in Inghilterra dopo 56000 km e 3 anni di viaggio. Un libro ben scritto, che conquista l'attenzione e trasmette una gran voglia di partire immediatamente quindi... usare con cautela!

Sinossi dell'opera

Rob Lilwall arriva in Siberia dotato solo di una bicicletta e di una sana dose di paura. Intorno a lui un inferno bianco e lo sguardo preoccupato di chi non gli dà molte speranze di sopravvivenza. "In bici dalla Siberia a casa" racconta il suo epico viaggio per tornare in Inghilterra. Riuscirà a pedalare di nuovo per le strade di Londra solo dopo tre anni e 56.000 chilometri. Nella sua impresa affronterà l'inverno siberiano, le minacciose giungle e i fiumi in piena della Papua Nuova Guinea, un ciclone australiano e l'Hindu Kush afgano tormentato dalla guerra. Un'avvincente storia di prove e avventure on the road, ma anche un viaggio inteso come ricerca spirituale che porterà Lilwall a riflettere sulle differenti forme di religiosità sviluppate dall'uomo mentre attraversa, con coraggio e follia, alcuni dei luoghi più pericolosi del mondo.

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

               

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su