fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Giro del Monviso 5° tappa: dal Rifugio Alpetto al Giacoletti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 
Una notte ad alta quota la consiglierei a chiunque, ma una notte in quota ad alta quota non so'... L'esperienza della nottata sui materassi d'emergenza del rifugio Alpetto è una di quelle situazioni impreviste che, una volta superate ( e siamo sopravvissuti) ti fanno sorridere sempre a ripensarci!
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 

Ormai siamo vicini, anzi vicinissimi. Nelle ultime due tappe il Monviso ci ha sempre tenuto d'occhio con la sua struttura piramidale di roccia d'incredibile bellezza! Ogni volta che lo guardo, mi viene voglia di avvicinarmi ancora un po' fino a toccarlo e magari, perchè no, avere un alpinista con me che mi porti fin su quella vetta dalla quale il panorama non deve avere eguali. Sogno ad occhi aperti ma è già ora di riprendere il nostro sentiero verso il Rifugio Giacoletti. Anche oggi i metri di dislivello da superare in salita non sono briciole... 900 metri ed abbiamo sulle gambe e sulla schiena il peso dello zaino e di quattro giorno di trekking no-stop. Lasciamo l'Alpetto alla sua cornice idilliaca e percorriamo a ritroso i nostri passi fino al lago di Viso dove deviamo in direzione del Rifugio Quintino Sella, intitolato al fondatore del Cai. Iniziamo a salire dolcemente verso il Colle del Viso a quota 2650 metri saltellando da un masso all'altro senza indugio. Il Giacoletti si trova oltre i 2700 metri ma prima di iniziare la vera e propria ascesa, ci ritroviamo a scendere lungo alcuni tornanti fino al Lago Chiaretto a quota 2200 metri circa. Sono quasi trascorse due ore ma non ce ne siamo nemmeno accorti. Una sosta sulle rive fiorite del lago alpino ce le meritiamo proprio! Appena sopra il lago passa il tracciato che dovremo seguire e che, a destra scende al Pian dei Re dove nasce il fiume Po. Il paesaggio intorno a noi è molto selvaggio e roccioso, non sò per quale motivo ma preferisco di gran lunga i luoghi così incontaminati ai verdi pendii alpini... le pietraie e i ghiaioni sono il mio ambiente ideale in montagna... chissà poi perchè! img 7570Si scende e si risale fino alla deviazione per raggiungere Punta Roma che si può ascendere in arrampicata! Continuiamo per la nostra strada percorrendo una grande conca fin sotto Punta Udine dove si trova il Rifugio Giacoletti. Anche oggi siamo arrivati a destinazione abbastanza presto così adesso possiamo godere degli splendidi paesaggi sul Monviso, i più belli da quando abbiamo iniziato questo trekking. La montagna svetta davanti a noi che restiamo incantati. Nel pomeriggio un gruppo di stambecchi fà visita al piazzale del rifugio (ormai sono di casa!) mentre le nuvole basse rivestono gli erti pendii del re di roccia facendo spuntare solo la vetta! Il tramonto poi è uno spettacolo incredibile... la temperatura si abbassa velocemente e le stelle punteggiano l'intera volta celeste. Qui in alto si paga anche l'acqua calda perchè ha un costo portarla fin quassù, ma non ci badiamo... nonostante la temperatura ci rinfreschiamo con l'acqua di fonte a 8-9°!!! Con il passare delle ore e l'avvento della notte, l'entusiasmo e l'eccitazione lasciano spazio alla stanchezza che prevale decisamente sulla nostra volontà appena finita cena! Domani sarà l'ultima tappa del nostro giro del Monviso, abbiamo quasi terminato questo bellissimo trekking ma ci spiace che presto lasceremo queste montagne che negli ultimi giorni ci hanno accolto fra le loro vallette e pendii come figli.img 7487

Il trekking del Monviso si svolge in 6 tappe fra Piemonte e Francia, se vuoi, puoi visualizzarle tutte tornando alla pagina del Giro del Monviso!!!

Il Rifugio Giacoletti si trova a quota a quota 2741 metri ad est di Punta Udine ed offre delle splendide panoramiche sul Monviso! La guida alpina e gestore del rifugio Andrea Sorbino conduce, chi lo desidera, ad arrampicare sulle belle vette dei dintorni. Il Giacoletti è un bellissimo rifugio e dipone di 56 posti per dormire e due sale da pranzo dove vengono serviti piatti montani fra i quali anche la polenta!

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!