Menu

Viaggi in bici e cicloturismo in Europa

Un viaggio in bici lungo la ciclovia del Danubio tra la sorgente del fiume da Donauetschingen a Ratisbona (Regensburg): una settimana di pedalate rilassanti tra padre e figlio. Cicloturismo in Germania, su un tratto meno noto (rispetto alla Passau-Vienna) ma non meno attraente della pista ciclabile più conosciuta e pedalata d'Europa.
Ciclovia del Danubio in Germania: dalla sorgente di Donaueschingen a Ratisbona - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Il sole è gentile, splende in cielo e scalda senza bruciare. È inizio settembre e l'estate non sembra volesene andare nemmeno qua, sulle Ardenne fiamminghe. I muri e i tratti ciottolati sono ormai alle spalle e possiamo pedalare gli ultimi chilometri verso Gent, godendoci il tepore, il paesaggio e le ciclabili. Ormai pregustiamo la meritata birra finale - rigorosamente una Kwaremont - con cui reintegrare i sali persi durante questa Ronde Van Vlaanderen summer edition, la prima edizione "estiva" della cicloturistica sulle strade del Giro delle Fiandre che storicamente si affronta il giorno prima dei pro.
Giro delle Fiandre summer edition: i muri si scaldano! - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Per godere completamente delle spettacolari bellezze della Corsica non c’è niente di meglio della bici, con il lento avanzare che ci permette di avere sempre a portata di mano odori, suoni e colori della natura, che ci attendono dopo ogni sinuosità delle strade costiere o nelle foreste dell’interno. La Corsica è un’isola che si conquista pedalando metro dopo metro, senza far caso alle salite.
Giro della Corsica occidentale in bici - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Vento, pioggia, pascoli e campagne... l'Olanda in bici è tutto questo ed anche questo tour nel Nord del paese non si discosta dallo standard. Amsterdam, l'isola di Texel e Utrecht sono le mete principali di questo viaggio nella patria della bicicletta.
Un assaggio di Provenza in bici, un tour del parco naturale regionale du Luberon nella parte più occidentale di questa regione della Francia. Percorso di cinque giorni sufficienti per iniziare a conoscere storia, cultura e tradizione di questo territorio transalpino.
Un viaggio da Füssen a Wurzburg lun go la Romantische Straße in bici, la Strada Romantica percorsa da Bruno ( che sono io) sulla solita MTB da supermercato, Francesca in sella alla gialla bicicletta MTB anch’essa da supermarket e Piero sulla grandiosa bicicletta da turismo Trek.
Strada Romantica in bici: la Romantische Straße - 4.0 out of 5 based on 3 votes
Il giro del lago di Costanza in bici è un tour circolare adatto a tutti da percorrere in cinque-sei giorni, diviso tra Austria, Svizzera e Germania. Si seguono principalmente piste ciclabili e strade secondarie che attraversano il territorio attorno al bacino lacustra senza mai impegnare troppo il cicloturista.
Giro del lago di Costanza in bici - 4.5 out of 5 based on 2 votes
Con l'arrivo dell'estate iniziarono le concertazioni per un nuovo viaggio in bici.
Adesso, scegliere una qualsiasi meta è un atto complesso, un gesto che fissa un punto nello spazio, lo dilata, traccia delle linee che sono orizzonti, prospettive di fuga. Venne l'idea di focalizzare l'attenzione sulla Germania, di calarsi dall'alto verso la cittadina di Ulm, e di raggiungere così proprio lui, il Danubio, seguendo le sue prospettive di fuga attraverso l'Europa. A favorire tale scelta dovettero concorrere nella mente del professor Lino la lettura pregressa del prezioso libro di Claudio Magris, un tuffo nostalgico nella Mitteleuropa, e più nell'immediato, una vecchia copia della rivista Airone dedicata al fiume, dalle sorgenti fino al Mar Nero. Il capitano Andrea accolse di buon grado l'ipotesi del viaggio all'estero ma forse si affidò troppo alle presunte capacità organizzative del suo compagno di avventure...
L'isola della perdizione, del divertimento sfrenato, degli eccessi e della disinibizione: questo è lo stereotipo a cui siamo abituati, ma abbiamo lo stesso voluto provare a scoprire Ibiza in MTB e tutti i luoghi comuni sono svaniti nel giro di poche centinaia di metri...
Laggiù nel profondo sud della Spagna il sole sa essere gentile tutto l'anno e per esplorare l'Andalusia esiste un mezzo perfetto: la bici! Che tu sia un cicloviaggiatore navigato o un turista che vuole trascorrere una giornata diversa dal solito, di seguito ti darò qualche consiglio per scoprire la città di Malaga in bici e i suoi dintorni.
Durante il nostro viaggio in Spagna in bici abbiamo avuto il piacere di pedalare numerose strade secondarie, altrettanti cammini e alcune vias Verdes, l’equivalente spagnolo delle nostre ‘vecchie ferrovie’. La prima da noi affrontata è stata la via Verde Sierra de Alcaraz, tra Albacete ed il bel borgo di Alcaraz.
Via Verde Sierra de Alcaraz: percorso e informazioni sulla vecchia ferrovia in Spagna - 5.0 out of 5 based on 1 vote
La nostra è stata una visita lampo, organizzata aggiungendo una giornata alle pedalate in Bretagna, ma col senno di poi ci sarebbe stato spazio per un altro paio di giri in città. Diciamo che scoprire  Nantes in bicicletta è stato un po' come con quegli innamoramenti estivi che durano il tempo di un bacio ma che si ricordano per tutta la vita. Non siamo mai stati ciclisti urbani ne mai organizzeremo un viaggio esclusivamente per visitare una città in bici ma se dovessimo scegliere di concederci una sosta cittadina durante i nostri viaggi, la vorremmo proprio così, come abbiamo trascorso la giornata a Nantes!

La Spagna è una delle nazioni più visitate della Terra per tanti motivi: sarà per gli splendidi siti culturali e storici presenti sul territorio, sarà per l'ottima cucina e i prodotti di qualità, sarà per le lunghe coste con il clima mite e le isole visitabili tutto l'anno e sarà anche un pochino per gli itinerari ciclabili di lunga percorrenza come il Cammino di Santiago, divenuti ormai famosi in tutto il mondo...

Anche noi quest'anno, dopo tanti vagabondaggi a pedali lontani da casa, abbiamo ceduto al fascino irresistibile di questa terra così variegata da piacere a tutti:  abbiamo così deciso di visitare la Spagna in bicicletta accompagnati dalla mitica Nala, la nostra cucciolotta esploratrice.

Il lago di Lucerna è centrale nella geografia ed anche nella storia della nazione elvetica in quanto la fondazione della Svizzera viene fatta risalire al 1º agosto 1291 con la firma del Patto Confederale, siglato nei pressi di Grütli, modesta località che attraverseremo. Oggi infatti come ultimo giorno di bici in Svizzera costeggeremo il lago dalle sette braccia e lo solcheremo con un battello.
Se ieri nel Mendrisiotto qualche piccolo strappo (intendo salitella) ce lo siamo concessi, oggi il percorso in linea della pista ciclabile del Ticino prevede unicamente pianura. Dopo un’abbondante colazione partiamo dalla vivace Locarno; qualche foto di rito presso la dolce costa del lago di Lugano e via.
La pista ciclabile del Ticino: Locarno - Biasca - 3.2 out of 5 based on 6 votes
Spesso l'autunno è il periodo ideale per fare cicloturismo. Non c’è la calca di gente ne il caldo eccessivo dell’estate. Cromaticamente il paesaggio muta, ed ogni giorno è diverso dall’altro. Con questo spirito “leggero”, alla fine di settembre, ho pedalato in Svizzera in una tre giorni ad alto contenuto di storia, cibo e panorami. La prima giornata di Ticino in bici ci ha visti impegnati lungo un anello sulle colline attorno a Mendrisio.
Ticino in bici: anello sulle colline del Mendrisiotto - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Pagina 1 di 9
Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi
news, consigli e itinerari per organizzare
il tuo prossimo viaggio in bici