Dolomiti MTB: in Alto Adige sull'altopiano dello Sciliar

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Un percorso impegnativo e tosto attorno all'altipiano dello Sciliar per esplorare le Dolomiti in MTB. Il panorama (se riuscite a trovare una giornata di sole e non un tempo da lupi come noi!) è spettacolare e dopo un primo tratto nel bosco permette di avere splendidi scorci su alcune tra le vette più belle del mondo. Il terreno vario impone in alcuni tratti il trasporto della MTB a spalla quindi non affrontate questo itinerario se non amate la fatica e le camminate!

Mappa

 
 

Da Fiè allo Sciliar a Bagni di Razzes

Un maestoso percorso MTB Dolomitico denso di fatica e panorami struggenti sul gruppo dello Sciliar nelle dolomiti altoatesine, in questo itinerario c'è molto da spingere e quindi sconsiglio il percorso a chi non ami le difficoltà!
Lasciata l'auto in uno dei numerosi parcheggi presenti a Fiè allo Sciliar, effettuiamo un giro del centro del paese prima di imboccare la strada che conduce ad Umes. Dopo qualche metro abbandoniamo il percorso principale seguendo le indicazioni per i laghetti di Fiè, prima in un complicato percorso tra le case e quindi su una strada (a tratti asfaltata ed a tratti sterrata) in mezzo a verdi prati pendenti. Girandoci possiamo ammirare le abitazioni rustiche di Fiè e le sue due chiese.
In cima alla salita su asfalto svoltiamo a destra ed in falsopiano su sterrato raggiungiamo il più basso dei due laghetti di Fiè. Lo costeggiamo sulla sponda orientale fino a giungere ad un pontile in legno da dove qualche coraggioso si sta tuffando in acqua. Una breve sosta divertita e proseguiamo lungo ilsentiero numero 2 in direzione di Siusi allo Sciliar.
Giro dello Sciliar in MTB sulle Dolomiti
Il sentiero ampio si inoltra nel bosco in un saliscedi divertente fino a giungere ad un edificio sulla strada (Vigilerhof, sulla sinistra) che ignoreremo svoltando a destra in salita sempre sul sentiero numero 2. Il sentiero termina nei pressi della località Salegg da dove si dipartono numerosi altri itinerari perfetti per girare le Dolomiti in MTB. Imbocchiamo la strada sulla sinistra (ignorando le indicazioni verso l'alto del sentiero numero 3) e qualche metro più in basso il sentiero numero 3a, Oswald von Wolkenstein, si stacca sulla destra in un prato. Lo percorriamo interamente fino a giungere su una strada asfaltata che conduce verso Bagni di Razzes. La imbocchiamo e dopo un paio di tornanti in salita, oltrepassiamo un ponte in legno. Ancora qualche centinaio di metri sull'asfalto e sulla sinistra si stacca una forestale (segnavia numero 6) con divieto di transito. Svoltiamo e la percorriamo fino ad incrociare il sentiero numero 9 che sale direttamente da Bagni di Razzes. Ancora qualche decina di metri sulla forestale e sulla sinistra si stacca la prosecuzione del sentiero numero 9 verso Costazza che raggiungiamo dopo alcuni metri percorsi a spinta.
MTB Dolomiti: l'altopiano dello Sciliar

Compaccio e il rifugio Bolzano in MTB

Alle nostre spalle le guglie dello Dolomiti dello Sciliar spiccano tra le nuvole che a volte le avvolgono e noi restiamo in ammirazione per qualche minuto riempiendo le borracce ad una fontana. Qui inizia il tratto asfaltato sulla strada che sale a Compaccio. La percorriamo per un paio di chilometri fino a giungere poco oltre località Frommer dove su un tornante è presente la partenza della seggiovia che conduce a Spitzbuhel. Lasciamo la strada e imbocchiamo una stretta lingua di asfalto all'estremità opposta del parcheggio, dirigendoci proprio verso Spitzbuhel. La strada sale con punte oltre il 20% ed il magnifico panorama delle Dolomiti che spuntano oltre la collina non attenua molto la fatica. Giunti ai 1980 m del valico scopriamo di dover scendere verso malga Saltner (1850 m) e sconsolati facciamo del nostro meglio per goderci la discesa. Dalla malga in poi, una volta attraversato il torrente, si imbocca il sentiero numero 1 e per i prossimi 600 m (di dislivello) si dovrà spingere (1h e mezzo circa!). Tra gli sguardi a metà strada tra il pietoso e l'incredulo di chi ci incrocia, raggiungiamo la spianata a quota 2400 m circa, poco prima del rifugio. Un forte vento preannuncia il temporale che arriva poco prima di farci giungere alla meta. Scivoliamo repentinamente all'interno del rifugio Bolzano (2450 m) per bere una cioccolata calda tra le nubi.
Rifugio Bolzano sull'alpe di Siusi: Dolomiti MTB
 

Discesa a malga Seggiola (Sessel alm)

Il panorama sui gruppi delle Dolomiti del Catinaccio e Latemar è coperto dalle basse nuvole che vanno e vengono. Attendiamo mezz'ora circa e il cielo si rischiara per un attimo. Lo sfruttiamo per buttarci in discesa proseguendo sul sentiero numero 1 (scende lungo i prati davanti al rifugio) verso malga Seggiola (Sessel - Schweige). Anche in discesa alcuni tratti molto tecnici ci costringono a scendere di sella e spingere fino alla malga dove vacche e conigli pascolano liberi. Proseguiamo lungo il sentiero ed un temporale questa volta ci sorprende mentre stiamo affrontando il tratto all'interno della gola formata dal rio Sciliar, percorribile solo grazie alle numerose passerelle in legno costruite proprio sopra al torrente. La pioggia le ha rese viscide e scivolose e per questo anche qui siamo costretti a scendere di sella per evitare inutili e pericolose cadute. In una giornata di sole la spettacolarità di questo sentiero sarebbe stata sicuramente più apprezzata!
Al termine della gola ignoriamo la deviazione sul sentiero numero 7 verso Umes (o il monte Cavone) proseguendo in leggera salita verso i laghetti di Fiè allo Sciliar. Il sentiero diviene ben presto forestale e finalmente possiamo scatenarci sotto la pioggia. Ben presto si giunge al secondo laghetto di Fiè dove i pescatori sostano sulla riva in attesa di una conquista. Noi proseguiamo in discesa fino al primo lago dove concludiamo l'anello e riprendiamo il percorso fatto all'andata fino al vicino paese di Fiè, finalmente al riparo dall'acqua.
Laghetti di Fiè in MTB
Il percorso è, in linea teorica (senza nuvole), altamente panoramico ma i numerosi tratti a spinta forse riducono il piacere di un'escursione in MTB per questo consiglio di valutare la possibilità di allungare il percorso fino al Passo del Duron (da Compaccio) e salire al rifugio Bolzano dal rifugio alpe di Tires lungo il sentiero 3-4 (ancora tratti a spinta, ma più brevi).
Altri percorsi interessanti possono essere trovati sulla mappa dei percorsi MTB. Se invece amate i trekking ecco un itinerario nel parco naturale dello Sciliar-Catinaccio.
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 
 
 

Salta in sella con noi

Ciao, siamo Leo e Vero, se vuoi ricevere tanti suggerimenti, informazioni e itinerari per viaggiare in bici e in MTB, iscriviti qui per restare sempre aggiornato
Privacy e Termini di Utilizzo

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito