Dolomiti Lagorai bike | La chiusura del cerchio

Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si è conclusa anche la quarta e ultima tappa del Dolomiti Lagorai bike, anello MTB che percorre forestali e mulattiere del Trentino orientale e che abbiamo avuto la fortuna di percorrere in questi giorni. Lascio ad un resoconto futuro il compito di descrivere l'itinerario nel suo complesso mentre oggi ci concentriamo sul tragitto odierno da Fiera di Primiero a Levico Terme.
 
Le tappe precedenti del Dolomiti Lagorai bike ci hanno visto scavalcare il passo Manghen, gigante buono, affrontare il percorso degli spiriti attorno al Latemar e superare Passo Lusia e Val Venegia per raggiungere Fiera di Primiero.
Quest'oggi un provvidenziale transfer ci catapulta in Val Vanoi in mezz'oretta, evitandoci ore ed ore di pedalate sulle strade asfaltate del fondovalle. Il caffè al rifugio Refavaie è l'ultimo energetico prima di iniziare l'ascesa lungo una strada forestale immersa nel verde bosco che copre i pendii del Lagorai. Alla nostra destra il monte Cauriol, teatro di epiche battaglie durante la Grande Guerra, sorveglia l'incedere di questi strani personaggi a due ruote: lenti, affaticati, avanzano senza conoscere la loro prossima destinazione. pedalando val vanoiFunghi di tutti i colori e le misure sorgono ai piedi dei larici e dei faggi che si stanno lentamente preparando a tingere la montagna in una tavolozza multicolore. La strada sale dolce ed inizia una serpentina tortuosa ed attorcigliata che avvolge la montagna.
Più in alto qualche radura svela le vette all'orizzonte: le dolomiti bellunesi da una parte e Cima d'Asta dall'altra. Il cielo panna è quello dei migliori inverni londinesi e l'umidità penetra nelle ossa facendo sudare anche il telaio della bici. lagorai e val vanoiLe radure prative ci preannunciano il superamento di quota 2000 m ed il cielo festeggia il nostro traguardo riversandoci qualche goccia di pioggia sulla testa. Quattro gauchos alpini passano a cavallo, salutando calorosamente. Il passo cinque Croci è segnalato con un'opera che appare come un candelabro. A lato, tra le nuvole, Cima d'Asta si svela a piccole dosi: uno sperone roccioso a destra, qualche parete granitica a sinistra. C'è il tempo per uno scatto tutti insieme prima che la nebbia avvolga tutto, in quel suo grigiore ovattato che rende il mondo tutto uguale.passo cinque croci
Inforchiamo nuovamente i nostri cavalli d'acciaio, liberiamo le forcelle che avranno pane per i loro denti e ci tuffiamo a capofitto verso la val Campelle. Il nostro volo planato dura poco e in qualche minuto raggiungiamo malga Conseria dove ci attendono una stufa accesa e due giganteschi canederli alle ortiche ricoperti con granella di noci ed ettolitri di burro fuso: un vero pranzo da atleti.ranetta
Ripartire è un'impresa titanica che rimandiamo il più possibile ma una luce diversa dal solito ci consiglia una rapida risalita in bici... il sole non può essere accolto se non in sella! Le fatiche sono concluse, ora non ci resta che lasciarci trasportare fino a valle. Una discesa lunga e veloce in cui lasciamo scorrere le ruote, ci fa raggiungere la Valsugana dove non possiamo che festeggiare il ritorno alla civiltà con un'ultima sosta caffè.panorama val campelle
La chiusura dell'anello è lasciata alla pista ciclabile percorsa anche il primo giorno. Il silenzio cala su di noi ed ognuno rivive a modo suo, intimamente, gli ultimi giorni: i panorami, gli incontri, le sensazioni si confondono con le pedalate inerziali degli ultimi chilometri. Levico ed il suo lago sono il teatro all'interno del quale facciamo calare il sipario dello spettacolo a cui abbiamo assistito. Il bike tour in MTB tra Lagorai e Dolomiti ci ha regalato emozioni che solo la montagna e la fatica della conquista sanno dare.
 
La nostra avventura in MTB sulle montagne del Trentino si è conclusa ma se volete scoprire il tracciato del Grand Tour Dolomiti Lagorai bike e altri percorsi in zona consultate il sito del Dolomiti Lagorai Bike. Se vi siete persi la 3° tappa del nostro itinerario ciclabile, fate un salto indietro e pedalate con noi da Moena fino a Fiera di Primiero.
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

Commenti  

# 0 Alessandro 2016-07-01 23:01
Ciao, colgo l'occasione per farvi un duplice complimento: uno per il sito che è fatto molto bene, e l'altro per la qualità degli itinerari proposti. Volevo chiedervi informazioni sul trasferimento della quarta tappa del Dolomiti Lagorai Bike, cioè quello da Fiera di Primiero fino al rifugio Refavaie, da chi è offerto il servizio di trasferimento e se avete un contatto. Vi faccio ancora i miei complimenti e buone pedalate.
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
# 0 Leo 2016-07-13 08:47
Ciao Alessandro, grazie per i complimenti!:o
Per il trasferimento noi abbiamo fatto base all'hotel Castelpietra di Transacqua che offre servizi bike e loro ci hanno trasportato fino al rifugio Refavaie.
Non so se esistano altre realtà che offrono il servizio di trasporto fino a lì ma in ogni caso su questa pagina del sito ufficiale:
http://www.dolomitilagoraibike.it/territori-dolomiti-lagorai-bike/san-martino-di-castrozza-primiero-e-vanoi-mountain-bike-p159.html
trovi alcuni servizi di bike taxi che potrebbero essere utili. ;)
Ciao e buone pedalate...
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
 
 
 

Salta in sella con noi

Ciao, siamo Leo e Vero, se vuoi ricevere tanti suggerimenti, informazioni e itinerari per viaggiare in bici e in MTB, iscriviti qui per restare sempre aggiornato
Privacy e Termini di Utilizzo

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito