Vota questo articolo
(1 Vota)

Daisuke Nakanishi, 11 anni di viaggio in bicicletta

Immaginate di lavorare duramente per sei anni, di risparmiare qualche soldo ogni mese, di limitare i caffè bevuti al bar e gli sfizi e poi, una mattina, alzarvi dal letto per iniziare il vostro giro del mondo in bicicletta... niente male vero? Quanto stareste via? Uno, due, forse cinque anni? E se alla fine gli anni trascorsi in viaggio fossero addirittura undici? 
Una volta tornati a casa dopo così tanto tempo trascorso in viaggio, riuscireste a sentirvi ancora a vostro agio o tutto sarebbe irrimediabilmente cambiato?!?
La storia di Daisuke Nakanishi è il racconto di un lungo viaggio per il mondo con il mezzo più incredibile che sia stato inventato, la bicicletta!
 

Quando la voglia di viaggiare è più forte di qualsiasi altra cosa

 
Daisuke è nato nel 1970 ad Osaka, in Giappone. Il suo sguardo è sereno, sorridente, vispo. Ha da poco compiuto i 40 anni ma come la maggior parte degli orientali, ne dimostra meno, sembra un ragazzo tranquillo eppure ha terminato da poco i suoi 11 anni di viaggio in bici per il mondo, un mondo che gli ha riservato esperienze di ogni genere.
Dopo un'avventura del genere si torna cambiati, cresciuti, diversi... anche per Daisuke è stato sicuramente così.
A 28 anni decide che è giunto il momento tanto atteso, c'è un tempo giusto per tutto, dopotutto!
Da Anchorage, nella selvaggia Alaska, Daisuke inizia il suo viaggio in bici per il mondo... pedala, esplora, conosce e pedala ancora. Verso sud percorre gli Stati Uniti e il Centro America fino all'Ecuador, poi è il turno dell'Europa e del continente nero, l'Africa...
Alla fine della sua avventura avrà percorso più di 100000 km e attraversato oltre 100 stati sparsi in tutti i continenti del mondo.
 

Viaggiare da soli per lungo tempo...

 
Non tutti sono capaci di viaggiare in solitudine, no! Daisuke di certo non è incluso in questa categoria anche se, dopo anni di viaggio in bici in solitudine, la mancanza di qualcuno al tuo fianco, di qualcuno con cui condividere spensieratezza, gioia e momenti di difficoltà esiste!
Nelle lunghe giornate di viaggio in Patagonia combattendo contro il vento contrario che non sembra placarsi mai, un compagno di avventure sarebbe stato un supporto molto gradito, non credete? Da un continente all'altro, Daisuke ne ha vissute davvero di tutti i colori: dall'aver contratto la malaria in Africa, alle eterne piogge russe, ai rapinatori in Romania, ma questi imprevisti, a mio parere, fanno parte della meraviglia di un'avventura così lunga e intensa!
 

Le meraviglie del mondo e gli incontri sulla strada

 
Anni fa, mentre passeggiavo per le vie di Trento, la mia attenzione si è fermata su un ragazzo a bordo strada che improvvisava uno spettacolino di giocoleria. Al suo fianco sostava immobile una bicicletta carica di roba, che fosse proprio Daisuke?
Durante gli anni in viaggio al giovane giapponese non sono mancati incontri incredibili: il calciatore Pelè è uno di questi o il grande scalatore Edmund Hillary. Dall'Africa all'Australia, dagli Stati Uniti all'Europa, il viaggio in bici di Daysuke Nakanishi è uno di quegli argomenti di cui discutere e ridiscutere per mesi, ogni cicloviaggiatore moderno può prenderne l'ispirazione necessaria per fare quello che davvero si sogna!
Vuoi saperne di più su questo grande cicloviaggiatore dei nostri tempi? Visita il sito ufficiale di Daisuke e buone pedalate per il mondo!

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    Renato Falzetti · 6 anni fa
    Salve vi volevo chiedere se hai fatto un viaggio in bici reclinata o trike
    Io sono Renato Falzetti sicio di www.propulsioneumana.it un nostro cicloviagiatore e Marco Spada e in piccolo raggio altri. La mia domanda se hai provato una bici reclinata e ti dico che per farci un viaggio impegnativo bisogna alenarsi e adattarsi per un anno come minimo altrimenti rimani con la bici normale. Io non sono un commerciante ma ho delle bici reclinate , e sono del consiglio amministrazione di www.propulsioneumana.it se ti interessa argomento saremo alla festa dello sport di monza 14 e 15 giugno nel autodromo saluti Renato Falzetti
Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

               

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

 
Torna su