Vota questo articolo
(0 Voti)

Cycle 2 Recycle: il viaggio in bici di Myra raccogliendo plastica

Cycle 2 Recycle, il progetto di Myra, giovane olandese ormai residente da 6 anni in Italia, è una di quelle idee che vorresti ascoltare più spesso, che colpiscono l'attenzione come un fazzoletto rosso su un albero spoglio e che non vedi l'ora di raccontare a tua volta per diffondere un minimo di coscienza ambientale in un'epoca che ne richiede a gran voce. Myra è partita da Torino con destinazione Traben-Trarbach, in Germania, a bordo della sua bici cargo iniziando il suo grande progetto di raccolta plastica...

Ogni giorno Myra, paziente e risoluta, si ferma, impugna la sua lunga pinza e raccoglie la plastica che incontra sulla strada riponendo il tutto nel cassone della sua bicicletta. Da quando è partita da Torino, ormai più di 1800 km fa, ha raccolto decine di oggetti abbandonati nella vegetazione, nei prati o a lato carreggiata. La sua bici cargo, ad ogni fine tappa, scarica chili di plastica che senza Myra sarebbero rimasti nella natura inquinando l'ambiente.

Quando, con inciviltà, decidiamo di gettare un rifiuto a terra, invece che negli appositi contenitori di raccolta, dobbiamo essere consapevoli del fatto che il nostro gesto, apparentemente innocuo, è parte di una serie di atteggiamenti dannosi che causano  malessere agli animali, ai boschi, all'aria e di conseguenza anche a noi.

Se un torsolo di mela impiega fino a 2-3 mesi per decomporsi completamente, una bottiglia di plastica necessiterà di almeno 450 - 500 anni per sparire alla vista (e non possiamo essere certi che i residui di microplastica siano davvero scomparsi del tutto...).rifiuti riverflash.it

Myra, con il suo viaggio in bici a cui, siamo certi, ne seguiranno altri, vuole dimostrarci che il cambiamento è possibile e deve prendere vita da ognuno di noi nei piccoli gesti quotidiani... perchè un mondo più pulito dove vivere è possibile se tutti insieme ci crediamo.

Puoi seguire le avventure in bici cargo di Myra sul suo profilo instagram e sul suo sito cycle2recycle.org e, mi raccomando... ricicla più che puoi!
In bici per non dimenticare Michele Sanna
Veronica

Correva l'anno 1983: anch'io vidi per la prima volta la luce del sole estivo e sorrisi. 
Da sempre col pallino per l'avventura (nessun albero poteva resistermi!) ho avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i miei genitori e poi, per la maturità, mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare, senza gravi conseguenze, su una strada slovacca).
Ho vissuto 6 anni in Trentino lavorando in tanti luoghi diversi, scoprendo la bellezza della Natura, delle sue montagne e, devo ammetterlo, della MTB! Al momento che ritenevo giusto, ho mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e, da quel momento, non ne ho potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la nostra prima vera grande avventura insieme! Da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo, ma la prossima partenza per il #noplansjourney è alle porte...:) 
 Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)!
Carpediem e buone pedalate!

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna su