Filtra per regione


Vota questo articolo
(0 Voti)

La città fantasma neozelandese di Macetown in bicicletta

Quando si parla di città fantasma viene sempre un po' di malinconia pensando ad un passato che ormai non esiste più. Macetown è una di queste realtà: il piccolo agglomerato di case, un tempo villaggio di minatori della regione dell'Otago, in Nuova Zelanda è oggi una vera città fantasma. Il tempo dell'oro è finito ed oggi Macetown è un piacevole luogo da raggiungere in sella ad una mountain bike dopo un percorso fra mille peripezie...

Mappa

 
 
Che raggiungere Macetown, la città fantasma dell'Otago neozelandese in bicicletta fosse così faticoso non l'avevo proprio previsto. L'itinerario segue, costeggia ed attraversa di continuo il fiume Arrow ed in soli 13 km di pedalate sott'acqua e divertimento arriva alla destinazione Macetown, una storica città mineraria dove si ritrovarono i cercatori d'oro, e di fortuna, a metà del 1800. Dalla graziosa cittadina di Arrowtown, dal paese della Nuova Zelanda che ricorda un po' il Far West, inizia l'itinerario da affrontare in mountain bike fino alla città fantasma di Macetown,  abbandonata fin dal 1930. Dalla bush creek reserve si inizia a pedalare attraversando di continuo il fiume Arrow che nel centro del suo alveo raggiunge anche il mezzo metro di portata (in altri periodi dell'anno, quando i ghiacci e le nevi si sciolgono è anche più alto e quindi più difficoltoso da attraversare o addirittura impossibile!).
Non partite con le vostre scarpe da tennis preferite o con pantaloni lunghi perchè immergersi nell'acqua fredda fino al ginocchio è d'obbligo durante questa escursione. Il fiume scorre in una sorta di canyon fra pareti rocciose e natura che raramente ha visto l'uomo negli ultimi decenni! Se volete percorrere questo itinerario in bici con calma, portate con voi tenda ed occorrente per campeggiare a Macetown, la città fantasma per eccellenza e, non scordatevi, uno spray contro gli agguati dei pappataci che nella stagione calda sono molto invadenti e presenti. Durante il vostro viaggio in bici seguendo l'Arrow vi imbatterete in diversi fuoristrada carichi di turisti ma, una volta raggiunto il silenzio di Macetown, vi sentirete davvero parte integrante di quest'area disabitata ed affascinante della Nuova Zelanda.
Se pensate che questo sia un semplice giro di cicloturismo, vi sorprenderete dalla fatica che si prova nel pedalare con l'acqua al ginocchio!!! Altre informazioni sull'area dell'Otago e di Queenstown le trovate sul sito ufficiale del turismo della Nuova Zelanda
State pensando di viaggiare in bicicletta per la Nuova Zelanda? Leo ci ha trascorso due mesi in mezzo girovagando sulle due ruote... fatevi ispirare dal suo itinerario
Siete mai stati in una città fantasma? Oltre a Macetown siamo stati nell'affascinante e decadente Consonno, nell'alta brianza... ovviamente in bicicletta!!!
Veronica

Correva l'anno 1983: anch'io vidi per la prima volta la luce del sole estivo e sorrisi. 
Da sempre col pallino per l'avventura (nessun albero poteva resistermi!) ho avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i miei genitori e poi, per la maturità, mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare, senza gravi conseguenze, su una strada slovacca).
Ho vissuto 6 anni in Trentino lavorando in tanti luoghi diversi, scoprendo la bellezza della Natura, delle sue montagne e, devo ammetterlo, della MTB! Al momento che ritenevo giusto, ho mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e, da quel momento, non ne ho potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la nostra prima vera grande avventura insieme! Da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo, ma la prossima partenza per il #noplansjourney è alle porte...:) 
 Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)!
Carpediem e buone pedalate!

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna su