Menu
GioAgo21

Ciclabile delle Dolomiti: week end ai piedi dei monti pallidi

Luca e Gabriele sono partiti per un week end di cicloturismo tra le Dolomiti sfruttando, quando gli è stato concesso, il treno. Luca ci ha inviato questo suo resoconto fotografico della tre giorni tra ciclabile delle Dolomiti (da Calalzo di Cadore a Dobbiaco) e ciclabile Val Pusteria (Dobbiaco-Lienz) e noi lo pubblichiamo con piacere di seguito nella speranza che tanti giovani seguano il loro esempio.

1-3 luglio 2014 - Da Treviso a Lienz e ritorno

 
Partenza da Treviso centrale stazione ore 7:00 arrivo a Ponte nelle Alpi 9:25 (mt.335). Dovevamo prendere la nuova linea aperta lo stesso giorno Ponte nelle Alpi - Calalzo ma hanno tolto il servizio bici e non ci hanno fatto entrare. Per questo motivo abbiamo percorso, attraverso la cosidetta "strada vecchia", la ciclabile e siamo arrivati a Calalzo.
 Ciclabile Dolomiti
 
Da Calalzo abbiamo preso la ciclabile che attraversa la vecchia ferrovia in disuso fino a Cortina.
 
Chiesetta verso Cortina
 
Da Cortina ,sempre lo stesso giorno, siamo arrivati a Passo Cimabanche (1530mt.) e poi al camping al lago di Dobbiaco ore 7-30pm.
In totale 102 km pedalati.
 
Lago di Dobbiaco
 
Il secondo giorno abbiamo fatto la Dobbiacco Lienz con ritorno in treno ed il terzo giorno siamo tornati a Ponte nelle Alpi per la stessa strada dell'andata.
Da sottolineare il panorama magnifico e lo scorcio delle Tre Cime di Lavaredo dal lato Cortina.
 
ciclabile delle dolomiti
 
Cicloturisti: Luca Tonini e Gabriele Meneghini Soggiorno in tenda rigorosamente portata in bici con i borsoni
 {phocagallery view=category|categoryid=546|limitstart=0|limitcount=0}
Ciclabile delle Dolomiti: week end ai piedi dei monti pallidi - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Vota questo articolo
(2 Voti)
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati