• English (UK)
Bike Jamming - Bici da viaggio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Brno-Praga in bici: in Repubblica Ceca sull'Eurovelo 4

    Repubblica Ceca in bici

    Viaggiare sulla Brno-Praga in bici in Repubblica Ceca è un gioco da ragazzi: itinerari segnalati, piste ciclabili, percorsi di lunga gittata completamente tabellati. Durante il nostro viaggio in Europa abbiamo vagabondato tra Moravia, Vysočina e Boemia, pedalando lungo corsi d'acqua e sui dolci rilievi centrali tra le due città principali della nazione. Questo è l'itinerario che abbiamo percorso in bici, da Brno a Praga sull'itinerario europeo Eurovelo 4. 

     

    Mappa

    15 relax alla fermata del bus

    Brno-Praga in bici, in breve

    Il percorso che ti proponiamo oggi, tra Brno e Praga in bici in Repubblica Ceca, collega le due città principali e attraversa la nazione da sud-est a nord-ovest. Per lunghi tratti si segue uno degli itinerari europei della rete Eurovelo, il numero 4 definito dell'Europa Centrale. L'itinerario è percorribile in qualche giorno di viaggio, ma pedalando con calma ci si può dedicare anche una settimana. Chi volesse allungare le percorrenze può pensare di proseguire sull'Eurovelo 4 oppure collegarsi all'Eurovelo 9 a Brno o all'Eurovelo 7 a Praga, ma le possibilità sono moltissime, vista l'ottima segnaletica nazionale (cartelli gialli) presente in Repubblica Ceca e dedicata alle bici.13 pedalando nel sole repubblica ceca

    L'itinerario non è troppo impegnativo, anche se presenta un po' di dislivello in quanto si attraversano le colline della Repubblica Ceca centrale. Il fondo è pressoché sempre asfaltato (a parte qualche breve tratto di sterrato qua e là) e per la maggior parte del tempo si pedala su strade secondarie, con piacevoli tratti anche su pista ciclabile e percorsi dedicati.

    Brno, la capitale della Moravia

    Tornando al nostro percorso, il punto di partenza previsto è Brno, città di quasi 400.000 abitanti il cui centro si dipana ai piedi della Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo che svetta sulla collina di Petrov. Di origine romanica, venne ricostruita a fine XIII secolo in stile gotico e oggi le sue caratteristiche guglie a spillo si fanno notare da ogni angolo della città. Non distante dalla chiesa si erge la fortezza dello Spielberg eretta sul colle omonimo. Qui fu tenuto in prigionia in epoca rinascimentale Silvio Pellico.brno orologio astronomico

    Un altro edificio simbolo della città è Villa Tugendhat, esempio di archittettura moderna e iscritta nel bene patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. Tutto il centro di Brno comunque merita una visita, a cominciare dal bel portale del Municipio Vecchio passando per piazza della Libertà, dove sorge un particolare orologio astronomico.02 mozart a brno Suggestiva anche la piazza del mercato ortofrutticolo (Zelný trh) dove è stata installata anche una curiosa statua bronzea di Mozart con corpo da bambino e testa da adulto. 03 piazza brno

    Lungo il fiume Svratka fino al castello di Pernštejn

    Il nostro consiglio è quello di dedicare almeno uno o due giorni alla visita di Brno, anche se personalmente ci siamo fermati soltanto qualche ora, lasciando un po' di rimpianti. Il percorso tra Brno e Praga in bici in Repubblica Ceca, inizia lasciando il centro cittadino alle spalle della cattedrale e scendendo rapidamente verso le sponde del fiume Svratka, che sarà la direttrice principale di questi primi chilometri. 04 itinerario 1 per pragaPassati sulla riva meridionale del fiume, la si costeggia a ritroso per un brevissimo tratto su strada promiscua e quindi su pista ciclabile. Un piccolo strappo e ci si trova immersi nella natura, con il traffico già diventato un lontano ricordo.

    La segnaletica abbondante offre diverse opzioni ma noi continuiamo a seguire il corso del Svratka controcorrente, fino ad uscire dalla città di Brno e raggiungere il sobborgo di Bystrc. L'itinerario tra Brno e Praga in bici è indicato con la segnaletica numero 1 della Repubblica Ceca e si sovrappone quasi sempre al percorso dell'Eurovelo 4 che parte da Kiev in Ucraina e arriva a Roscoff in Bretagna dopo oltre 5000 km. Personalmente abbiamo seguito questo itinerario europeo anche lungo la pista ciclabile della Vistola in Polonia, tra Cracovia e Auschwitz.05 pedalando in repubblica ceca

    Tornando al percorso tra Brno e Praga in bici, si lascia la ciclabile per entrare nelle vie del paese di Bystrc e dopo un breve tratto promiscuo si giunge sulle sponde del bacino della Riserva di Brno, formato da una diga sul fiume. La zona è piuttosto turistica e nei weekend estivi si trovano molti cittadini a fare un picnic sulle sue sponde. 08 bacino della Riserva di BrnoUna ciclabile sterrata e gradevole costeggia il lato meridionale del lago prima di reimmettersi sulla strada secondaria che risale tutta la riserva fino a giungereai piedi di un bel castello, il castello di Veveří. Ti consiglio di proseguire oltre il primo parcheggio, affrontare un paio di tornanti in salita e raggiungere l'ingresso del castello dall'alto, più comodo e sicuro se volessi lasciare le bici incustodite per fare un giro.07 castello d Veverí

    I primi documenti che attestano l'esistenza di una fortezza risalgono al periodo in cui Ottocaro I di Boemia utilizzò questo luogo per rinchiudere dei ribelli, tra il 1213 e il 1222. L'imponente castello oggi è visitabile ed è possibile scegliere differenti tour del maniero, a seconda del tempo a propria disposizione e della curiosità di ognuno.

    Proseguendo lungo la strada si entra nel piccolo centro di Veverská Bítýška dove si lasciano le sponde del fiume per affrontare un paio di saliscendi impegnativi ma brevi. Si torna sulle sponde del fiume a Tišnov ma da ora in avanti il percorso tra Brno e Praga in bici non smetterà più di salire e scendere le colline, inizialmente della Moravia meridionale e successivamente della Vysočina.09 ciclabile repubblica ceca

    Un ultimo tratto lungo la Svratka conduce nel piccolo centro di Nedvedice dove l'itinerario Eurovelo e il percorso nazionale numero 1 si separano. Il primo prosegue seguendo le anse del fiume per salire più dolcemente (ma facendo un percorso più lungo) nel massiccio centrale ceco, mentre il secondo devia a sinistra iniziando una tosta arrampicata. Scegliamo la seconda opzione, più impegnativa ma breve.10 brno praga in bici tramonto in bici repubblica ceca

    Subito si inizia un'ardua salita che però viene interrotta presto dalla presenza, ingombrante, di uno dei castelli meglio conservati della Repubblica Ceca, il castello di Pernštejn. La posizione arroccata e panoramica conferisce alla struttura un aspetto monumentale. L'edificio assume il nome, derivante dal tedesco Bärenstein, la 'Rocca degli Orsi', proprio dalla sua localizzazione privilegiata. Conosciuto come il castello di marmo, per via della pietra usata per intelaiare porte e finestre, fu fondato tra il 1270 e 1285 dai Signori di Medlov. Essi assunsero il nome altisonante di Pernstein, fondando una tra le più importanti famiglie nobiliari di Moravia e Boemia.06 castello di Pernštejn

    Le colline della Vysočina

    Lasciato il castello, il percorso tra Brno e Praga in bici entra quasi subito nella regione di Vysočina che si trova nelle highland ceche, incastrata tra le regioni storiche della Moravia e della Boemia. Ci si rende subito conto che è necessario salire di quota per attraverare questa regione e la salita non molla per un po', fino a raggiungere il centro di Bystřice nad Pernštejnem.11 brno praga in bicicletta bosco latifoglie L'aria si fa più frizzante anche se in realtà si pedala soltanto tra i 600 e 700 m di quota. Anche qui le alternative per attraversare la regione non mancano perché si ritrova l'Eurovelo 4. Il percorso cicloturistico numero 1 ceco giunge a Hlinsko restando più a nord mentre in questo caso noi scegliamo di seguire il percorso europeo, mantenendoci più a sud. 12 segnaletica brno praga in bici

    Si passano così le cittadine di Nové Město na Moravě, dove si trova anche un bike park per gli amanti della mountain bike e Žďár nad Sázavou, alternando tratti su stradine secondarie a tratti su ciclabile, sempre immersi tra campi coltivati e boschi di conifere. 16 highlands ceche in biciFuori da Žďár si costeggia un piccolo laghetto artificiale prima di raggiungere le rive del bacino Velké Dářko, dove ci si trova immersi nella foresta, portati a passare su una suggestiva passerella in legno prima di ritrovare la strada nel piccolo borgo di Radostin. 21 lago vysocinaDa qui si prosegue verso nord fino a raggiungere il piacevole borgo di Hlinsko, dove in inverno si scia.14 entroterra highlands ceche

    Non manca molto per uscire dalle highland e a Hlinsko si ritrova un corso d'acqua, il Chrudimka, che in realtà si segue solo a distanza, incrociandolo di tanto in tanto. Le colline pare non finiscano mai, ma dopo aver passato Seč e il suo lago si risale un'ultima volta inseguendo i ruderi del castello di Lichnice che dominano le pianure boeme.18 foreste della boemia in bici

    Una macabra opera d'arte

    La picchiata verso Ronov nad Doubravou è repentina e presto si abbandona la Vysočina per entrare nella regione della Boemia Centrale, sempre più vicini a Praga. In bicicletta, si sa, le distanze sono un fattore relativo e per raggiungere la vicina Čáslav si seguono percorsi secondari e arzigogolati che fanno allungare le tempistiche ma rendono piacevole e spensierata l'avanzata.19 regione di Vysočina in bici Passato il piacevole centro cittadino, si dirigono le ruote verso nord-est, avendo come obiettivo il fiume Elba (Labe in Ceco), lungo il quale corre una ciclabile meravigliosa (che nel link è descritta solo in territorio tedesco tra Dresda e Berlino ma che prosegue anche in Repubblica Ceca).

    Prima di raggiungerla però, è imperdibile la visita della cittadina di Kutná Hora. Il centro storico, la chiesa di Santa Barbara e la chiesa di Nostra Signora di Sedlec sono patrimonio UNESCO dal 1995 e anche se si è costretti a sudare un po' per salire tra le vie del centro, la fatica sarà ampiamente ricompensata.24 kutna hora caffè bluesLa cattedrale di Santa Barbara, dedicata alla protettrice dei minatori, è una delle chiese gotiche più famose dell'Europa Centrale ed è davvero un edificio suggestivo, visibile anche da lontano.23 Kutná Hora chiesa L'altro edificio religioso inserito nel patrimonio UNESCO con la città è invece un meraviglioso esempio di architettura cistercense posto poco fuori dal centro: a Sedlec, ciò che più attira e stravolge è la vicina cappella del cimitero, un ossario contenente circa 40.000 scheletri umani.22 chiesa di Nostra Signora di SedlecA fine '800 un intagliatore locale utilizzò le ossa umane per realizzare delle vere e proprie opere d'arte decorando la cripta con svariati oggetti tra cui spiccano un candeliere enorme e lo stemma degli Schwarzenberg. 25 guado entroterra repubblica ceca

    Il fiume Elba e Praga

    Lasciata Kutná Hora manca ormai solo una piccola collina per raggiungere la spianata che conduce sulle rive del fiume Elba. 28 pista ciclabile repubblica ceca entroterraL'ingresso nella città di Kolìn è probabilmente il tratto più trafficato e pericoloso dell'intero percorso ma con un po' di attenzione si riuscirà ad arrivare lungo le sponde del grande fiume, dove si potrà ancora una volta scegliere il percorso da intraprendere. Si può, già da subito, seguire la sponda del fiume oppure imboccare una pista ciclabile più diretta verso nord che conduce a Velký Osek prima di ritrovarsi sull'argine dell'Elba.30 riflessi sull elba

    Si passa un bel tratto boschivo prima di entrare a Poděbrady e quindi a Nymburk. L'itinerario ciclabile lungo l'Elba prosegue inizialmente su pista ciclabile e poi diventa per un tratto promiscuo e in parte addirittura divertente e facile single trail. 31 single trail elbaI fondi europei per lo sviluppo dell'itinerario Eurovelo potrebbero, negli anni, portare a una modifica e miglioramento del tracciato. Si lasciano le sponde del corso d'acqua per visitare la piccola ma graziosa cittadina di Lysá nad Labem prima di abbandonare definitivamente la percorrenza fluviale nei pressi di Lázně Toušeň. 34 campeggio sull elbaLa pista ciclabile dell'Elba proseguirebbe, seguendo il fiume verso la Germania, fino a raggiungere il mare del Nord e la foce.27 brno praga in bici sterrato

    Mancano ormai poco più di una trenitina di chilometri al centro di Praga in bici, ma è necessario un ultimo sforzo per scavalcare la collina che sovrasta la capitale ceca. In alternativa è possibile proseguire fino Melník, punto in cui  il fiume di Praga, la Moldava (Vltava in Ceco) confluisce nell'Elba. Seguendolo a ritroso si raggiungerà ugualmente la città, ma si dovranno percorrere circa il triplo dei chilometri. 33 ciclabile dell elba repubblica ceca

    In questo tratto invece si segue la ciclovia della Greenway Jizera, in gran parte pista ciclabile, che scende da Harrachov, al confine con la Polonia e non troppo distante da Liberec. Il temuto ingresso a Praga si rivela meno complicato del previsto anche se l'assenza di alcuni indicatori ciclabili ci fanno penare nei pressi della stazione di Černý Most.35 quasi a praga

    Poco oltre si raggiunge un bellissimo parco periferico che si aggira seguendo, di nuovo con un po' di difficoltà, le indicazioni del percorso numero 1 per bici Brno-Praga. 41 skyline praga in biciSi raggiunge infine un tratto di vecchio percorso ferroviario riadattato a pista ciclopedonale fino a raggiungere, nei pressi di un nuovo quartiere, il canale adiacente al fiume Moldava. Passato il ponte si raggiunge finalmente l'argine del fiume che si segue da qui in avanti, sempre lungo itinerario ciclabile, fino praticamente in centro città. 42 orologio astronomico pragaSi raggiunge il cimitero ebraico di fronte al quale, sulla sponda opposta del fiume, si erge il castello mentre il ponte Carlo si trova poco più avanti e lo si può raggiungere gettandosi per poche centinaia di metri nel traffico cittadino.38 lennon wall praga

    Il percorso Brno-Praga in bici in Repubblica Ceca si conclude così nel cuore di una delle capitali europee più suggestive, dopo aver concesso al cicloturista l'opportunità di visitare luoghi remoti e rurali di questa giovane e vivace nazione europea. 36 brno praga in bici jan palach memorial

    • Brno: la seconda città della Repubblica Ceca e capoluogo della Moravia Meridionale ha molti spunti da offrire a chi voglia visitarla, tra cui la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo e la fortezza dello Spielberg. 
    • Castello di Pernštejn: una delle fortificazioni meglio conservate della Repubblica Ceca, sorge su uno sperone roccioso ed è il luogo natale del casato di una delle famiglie nobiliari più importanti della nazione.
    • Paesaggi della Visočyna: la regione centrale della Repubblica Ceca è caratterizzata da un'orografia dolce ma decisa e i paesaggi delle highland sono suggestivi in tutte le stagioni.
    • Kutna Hora: in questa cittadina patrimonio UNESCO si concentrano bellissime architetture gotiche e cistercensi oltre a una macabra opera d'arte che ti farà restare a bocca aperta.
    • Praga: la capitale della Repubblica Ceca non ha bisogno di presentazioni. Girare il castello, il quartiere di Malá Strana, attraversare il ponte Carlo per raggiungere la cattedrale di San Vito. Ogni singolo angolo di Praga merita di essere visitato con calma e dedizione.
    • Come raggiungo Brno e Praga? Brno è la seconda città della Repubblica Ceca ed è facilmente raggiungibile dall'Italia con voli, anche lowcost o con autobus di lunga percorrenza. Più complesso organizzare il viaggio in treno ma comunque fattibile con alcuni cambi. Lo stesso discorso vale per la capitale, che è ottimamente collegata con Milano e Roma. 
    • L'itinerario è segnalato? Sì, il percorso proposto è indicato con segnaletica verticale gialla. Il numero del percorso nazionale è l'1 mentre in certe tratte si incontra anche la segnaletica dell'Eurovelo 4.
    • Sono presenti fontane o fonti d'acqua in generale? Lungo l'itinerario si trovano poche fonti d'acqua e fontane ma non mancano i bar e ristori dove fare rifornimento.
    • Com'è la qualità delle strade e del percorso Brno-Praga in bici? Il percorso è una ciclovia interamente segnalata: in parte si seguono piste ciclabili ed in parte strade secondarie a basso o bassissimo traffico. I punti più difficoltosi sono l'uscita dal centro di Brno e l'ingresso a Praga
    • Itinerari collegati: questo itinerario fa parte di una rete di molti percorsi ciclabili in Repubblica Ceca oltre a costituire un tratto di itinerario Eurovelo 4. Personalmente siamo giunti a Brno dalla ciclovia dell'Odra e Eurovelo 9 passando per Olomuc ed abbiamo proseguito il viaggio verso sud da Praga seguendo l'Eurovelo 7, la ciclopista del Sole.
    • Quanto costa dormire in Repubblica Ceca? Il costo della vita in Repubblica Ceca è più basso rispetto all'Italia di circa il 20-30% e questo si rispecchia sugli alloggi così come sul cibo. Appartamenti, hotel e bed and breakfast sono presenti in abbondanza lungo l'itinerario così come, in stagione, è possibile trovare qualche campeggio aperto.
    • Dove dormire lungoil percorso Brno-PragaNelle città principali incontrate lungo l'itinerario la scelta è vasta e variegata mentre nella parte centrale dove si trovano spesso solo piccoli borghi e paesini, ci si dovrà accontentare di qualche appartamento vacanza o bed and breakfast. La qualità comunque è spesso alta e dall'ottimo rapporto qualità/prezzo. Se preferisci avere più libertà puoi invece prenotare un appartamento su AirBnB.
    • Cosa mangiare in Repubblica Ceca? Carni e zuppe sono onnipresenti sulle tavole del popolo ceco. Veproknedlozelo, maiale, canederli e crauti è il piatto nazionale ma anche la zuppa di patate o gli gnocchetti di farina e pancetta sono prelibati. Il tutto innaffiato da una buona birra, bevanda tra le più apprezzate. 
    • Dove mangiare sul percorso tra Brno e Praga? Lungo l'itinerario sono presenti numerosi ristorantini e osterie di campagna che vale la pena provare. Personalmente non abbiamo grandi suggerimenti da darti essendo passati di qui fuori stagione e avendo per questo trovato molti di essi chiusi per ferie.
    • Czech Tourism: il portale ufficiale del turismo in Repubblica Ceca dove trovi informazioni e suggerimenti sulla nazione
    • Greenways.cz: portale in cui sono elencate le greenway in Repubblica Ceca e gli itinerari Eurovelo
    •  

    Scrivi qui quel che pensi...
    Log in con ( Registrati ? )
    o pubblica come ospite
    Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
    Leonardo

    Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

               

    Storie a pedali

    podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

    Ascolta il Podcast

    Salta in sella

    Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

    Abilita il javascript per inviare questo modulo

    Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
    Non ti invieremo mai spam!

    Contenuti recenti

    Dal Perù all'Argentina
    Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
    Marocco in bici
    Transitalia - Italia in bici
    Albania in bici
    Scandibike - Norvegia in bici
    Asia in bici
    Iberiabike - Spagna in bici
    Noplansjourney - Europa in bici
    Torna su