fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Borse da cicloturismo GIVI-bike Experience Junter: recensione

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
 
 

GIVI-bike nasce nel 2021 e rappresenta l'entrata nel mondo della bicicletta della nota azienda bresciana che da anni è leader nel mercato degli accessori da moto.

Da subito ci siamo interessati ai loro prodotti e abbiamo voluto provarli. Oggi, dopo un anno e mezzo di utilizzo delle borse laterali da cicloturismo Experience, finalmente mi sento in grado di darne un giudizio completo.

Valutazione

  • Generale:
  • Costo:
  • Comodità:
  • Montaggio:
  • Materiali:
  • Ingombro:
  • Capienza:
  • Usura:
Tipo di test:

Escursioni di qualche giorno in Italia con e-bike e bici da viaggio su ciclabili e strade secondarie.

Viaggio nel Velebit N.P. in Croazia con tutto l'equipaggiamento per campeggiare su sterrate sempre in buone condizioni.

Viaggio in Costa Rica di un mese circa su sterrate e strade secondarie con tratti di sentiero.

Durata del test: 2500 km circa
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 
Borse Givi Experience Life in Travel

dettaglio cicloturismo givi bike

In poco meno di due anni GIVI-bike ha popolato il mondo delle borse da cicloturismo con svariati modelli divisi tra la linea experience per il cicloturismo classico e la linea adventure per il bikepacking. Oltre a questo ha anche lanciato una linea dedicata al ciclismo urbano (urban appunto) e non sembra volersi fermare qui visto che a breve ci saranno delle novità.

Per conoscere tutti i prodotti GIVI-bike ti suggerisco di dare un'occhiata al nostro articolo di riepilogo che cercheremo di tenere aggiornato.

Givi-bike Junter Experience: il test

Ma torniamo a noi e al motivo per cui sto scrivendo queste righe: dare il mio giudizio sulle borse laterali Junter della linea Experience. Chi segue Life in Travel da un po' sa che nell'annosa questione delle borse bici: bikepacking o cicloturismo classico? il sottoscritto preferisce di gran lunga le buone vecchie panniers per viaggi di media-lunga durata mentre si affida al bikepacking nel caso di viaggi in MTB o escursioni brevi di 2-3 giorni.borse da cicloturismo junter givi bike

In quest'ultimo anno e mezzo ho utilizzato entrambe le linee di sacche da bici ma, nelle avventure più lunghe, la mia scelta è ricaduta sulle Junter Experience e in particolare sul modello da 20 litri. Ho pedalato con le borse in Costa Rica, in Croazia e in altri viaggetti in Italia del 2022.

In totale ho percorso circa 2000-2500 km su diverse tipologie di fondo e tracciato. Tutto ciò che andrò a scrivere da qui in avanti sulle borse da cicloturismo di Givi-Bike si basa su queste mie esperienze.

Borse da cicloturismo Junter: il verdetto

Partiamo dalla fine. Cioè dal mio giudizio conclusivo (o perlomeno attuale) delle borse da bici per cicloturismo di casa Givi. 

Sono decisamente soddisfatto del loro comportamento in questi primi viaggi e la valutazione è più che positiva. Ci sono un paio di dettagli che spero vengano perfezionati negli anni e di cui vi parlerò nel capitolo dedicato agli svantaggi, ma nel complesso credo che continuerò a utilizzare le panniers Givi-bike anche in futuro. 02 borse da cicloturismo junter givi bike

In Costa Rica ho trovato condizioni meteo e di percorso che hanno stressato un bel po' le borse. Avere delle sacche comode, veloci e semplici da agganciare e staccare dal portapacchi sotto la pioggia o in condizioni non ottimali è un'esigenza che le Junter hanno assecondato egregiamente grazie al sistema di attacco universale Givi Rapido.

Nel mezzo di uno psicodramma tropicale, disperso su un sentiero nella jungla del Parque National Volcan Arenal, sono stato costretto ad affrontare tre guadi con l'acqua abbondantemente oltre il livello di allarme, ma tutto il materiale tecnologico all'interno delle borse, che in un paio di occasioni sono finite in immersione, si è salvato ed è rimasto asciutto04 borse da cicloturismo junter givi bike

Un altro aspetto positivo, anche se meno fondamentale e che non mi ha riguardato finora, è l'abbinamento di tutta la serie Experience che rende esteticamente elegante la bici. Se si desiderasse viaggiare a pieno carico si potrebbero montare le borse laterali Junter da 20 l sul portapacchi posteriore, quelle da 14 l sul portapacchi anteriore e, se si volesse avere spazio per un giro del mondo, beh c'è anche il borsone cargo da 40 l Wanderlust da alloggiare sopra il portapacchi posteriore. In tutto sarebbero 108 l di volume con lo spazio ancora disponibile per la borsa manubrio da bikepacking Adventure Climb!

GIVI-bike Junter experience: vantaggi

Hai già il mio verdetto, ma cerchiamo di capirne di più entrando nel dettaglio dei vantaggi di ogni singolo aspetto di queste borse laterali da cicloturismo Junter.

Resistenti

Lo sappiamo bene: la caratteristica fondamentale di un prodotto per il cicloturismo, qualunque esso sia, è la sua resistenza alle inclemenze del tempo. Come viaggiatori in bici siamo esposti alle bizze meteorologiche ogni volta che saliamo in sella. Vento, pioggia, neve, sole sono compagni con cui ci si deve confrontare costantemente e in cui, te lo assicuro, mi sono imbattuto anch'io nei viaggi con le Junter. 

Inoltre, se sei un tipo un po' avventuroso come me, prima o poi dovrai vedertela anche con sabbia, ghiaia, appoggi di fortuna, ramaglia che si mette in mezzo e quant'altro. Anche in questa occasione le borse laterali sono tra i primi elementi a essere esposti.07 borse da cicloturismo junter givi bike

Certo, 2500 km non sono il giro del mondo e 2 anni sono ancora un tempo piuttosto limitato per la vita media di un paio di borse da bici, ma finora le Givi non hanno mostrato alcun segno di cedimento. Il Poly-TPE con cui sono realizzate, più resistente, elastico e sostenibile del classico PVC, si è confermato un ottimo alleato per noi cicloviaggiatori un po' folli e anche il colore giallo fluo delle borse che ho usato in Italia non ha mostrato alcun segno di resa dinanzi ai raggi UV del sole.

Impermeabili

Altro aspetto fondamentale, dal mio punto di vista, delle borse da bici, è la loro impermeabilità. Trasportando un sacco di prodotti tecnologici (drone, macchina fotografica, power bank e tutti i cavi che ne conseguono) è fondamentale che essi restino all'asciutto tanto quanto i vestiti che si utilizzano alla sera. Le Junter hanno un grado di protezione IP certificato IPX5 e, come già ti ho detto, hanno lavorato più che egregiamente anche da questo punto di vista nel mio viaggio in Costa Rica, sia sotto la pioggia incessante delle tappe dell'entroterra che durante i guadi nel parco Arenal dove una mi è addirittura scivolata in acqua per qualche secondo.

borse da cicloturismo junter givi bike

Le borse sono assemblate con giunture termosaldate e non tramite cuciture e questo garantisce l'impermeabilità anche nei suoi elementi più deboli. L'unico possibile punto d'accesso di acqua si trova in prossimità dei fori che alloggiano le viti di sostegno degli attacchi plastici per il portapacchi ma, essendo protetti dalle rotaie d'attacco, è difficilissimo che da lì passi qualcosa, a meno che non le lasci ammollo per tanto tempo (cosa che non ti consiglio di fare!????). 05 borse da cicloturismo junter givi bike

Un ulteriore elemento di possibile debolezza dell'impermeabilità di queste panniers è la chiusura. Come tutte le chiusure Roll-top, che vengono ormai usate come standard nella maggior parte delle borse impermeabili, sono assolutamente affidabili: l'importante è che tu abbia cura di arrotolare bene i lembi superiori con almeno un paio di giri prima di chiudere le fibbie attentamente.

Facile aggancio

Il sistema di fissaggio al portapacchi è stato definito Rapido e lo è sia di nome che di fatto. Per prima cosa c'è da dire che gli attacchi con cui ancorare la borsa sono tre: due in alto da alloggiare nel tubo orizzontale superiore e uno in basso che impedisce alla borsa di sbattere sui terreni più sconnessi.05 borse da cicloturismo junter givi bike

La posizione di tutti questi ganci è regolabile in orizzontale, in maniera tale da adattarsi perfettamente al nostro portapacchi: ti suggerisco di fare una prova e avvicinare il più possibile i ganci almeno a un tubo verticale del portapacchi in maniera tale da evitare che la borsa scorra avanti e indietro quando ti muovi. I ganci hanno una dimensione massima di 15 mm, ma con la borsa vengono forniti degli adattatori da 10, 8 e 6 mm per tubi portapacchi più piccoli. Il gancio inferiore ruota a 360° in maniera tale da essere adattabile alle diverse geometrie dei portapacchi per bici

borse bici givi RAPIDO

Una volta conclusa l'operazione di adattamento dei ganci al tuo portapacchi, da farsi una sola volta prima di partire, l'aggancio delle borse Junter è davvero immediato. Personalmente ti suggerisco di alloggiare prima il gancio inferiore (quello più difficile da mettere in sede a causa della sua posizione) e poi infilare i ganci superiori che sono dotati di una chiusura automatica. Per far sì che tale chiusura si apra dovrai prendere la borsa dalla maniglia che è attaccata proprio ai ganci e, se tirata, libera gli attacchi aprendoli. 

Volume giusto

Il volume delle borse Junter che ho utilizzato nei viaggi più lunghi è di 20 l l'una. In totale quindi si hanno 40l di spazio, sufficienti per molte situazioni. In caso di esigenze maggiori le Junter sono disponibili anche nella versione da 14 l che è perfetta da abbinare alla versione da 20 l per i portapacchi anteriori. Le borse più piccole possono anche essere usate da sole per viaggi meno lunghi o estremi: in tal caso ti suggerisco di usarle all'anteriore con un lowrider per viaggi più avventurosi su sterrate e sentieri o al posteriore per viaggetti più tranquilli dove nella maggior parte dei casi farai asfalto.

borse da cicloturismo junter givi bike

Finora nelle esplorazioni che ho affrontato non ho mai avuto l'esigenza di utilizzare 4 borse e ho alternato l'uso della coppia da 20 l a quello della coppia da 14 l per le escursioni più brevi. Tieni presente che con le borse da 20 l lo spazio è abbondante anche se non sono le borse più grandi che il mercato offre.borse da cicloturismo junter givi bike

Se dovessi avere l'esigenza di trasportare molto carico puoi pensare anche alla borsa cargo Wanderlust da 40 l che è compatibile con le panniers di Givi-bike e quindi può essere agganciata insieme alle Junter per una maggior stabilità del sistema. Un dettaglio che ti potrebbe tornare utile: ricordo infatti in un viaggio di tanti anni fa quando persi la borsa tubo agganciata sopra al portapacchi posteriore durante una discesa particolarmente scassata in Sudamerica????.

12 borse da cicloturismo junter givi bike

In Croazia ho trasportato sacco a pelo, materassino, fornelletto e tutto il necessario per il campeggio oltre a vestiti, powerbank e cavi. Inoltre ho abbinato alle Junter posteriori anche la borsa telaio Hill Half Frame della linea Adventure da bikepacking per trasportare i ricambi, un cavalletto richiudibile da cellulare e le chiavi dell'auto. In questo caso ho però dovuto rinunciare alla borraccia da 750 ml nel triangolo centrale della bici perché risultava troppo alta e andava a sbattere sulla borsa. Ho optato per questo assetto anche perché il viaggio si è svolto in Aprile in montagna e sono uno che beve molto poco: è infatti risultata più che sufficiente la borraccia da 750 ml posta nel portaborraccia sotto il tubo obliquo della mia Longitude.

Tasca interna imbottita

La presenza della tasca interna imbottita ti permette di portare con tranquillità un tablet o un notebook fino a 13" (io nei viaggi fatti finora non l'ho ancora mai avuto con me però) mentre la retina extra davanti alla tasca è perfetta per alloggiare sia la tracolla da usare in caso di trasporto fuori bici delle borse, sia il portafoglio e eventuali chiavi o oggetti di primo utilizzo.

Visibilità

Un altro dettaglio meno considerato, ma fondamentale per la nostra sicurezza è la visibilità. Le borse da bici Givi sono dotate di scritte e stampe riflettenti sulle superfici anteriore e posteriore, per risultare visibili sempre. Nello specifico le borse color giallo fluo risultano perfette sia di notte che in viaggi su percorsi trafficati.

borse bici givi inserti riflettenti

Air Valve Technology

Se guardi le immagini, noterai sulla parte frontale un elemento strano con tre puntini in basso e la scritta Air Valve Technology. Si tratta, come dice il nome, di una valvola che permette di espellere l'aria in eccesso dalle borse e ridurre quindi il volume delle stesse quando sono chiuse. È un elemento utile soprattutto nelle borse da bikepacking, ma anche sulle panniers permette di chiudere bene il roll-top, riducendo volume e ingombro.

Givi bike bikepacking 2

GIVI-bike Junter experience: svantaggi

Dopo averne elencato i pregi, passiamo ai difetti di queste borse. Non sono molti, ma qualcuno c'è.

Peso

Con i loro 1045g di peso (950g quelle da 14 l) le borse Junter non sono tra le più leggere al mondo, anzi. Considerando che anche un buon portapacchi resistente può pesare intorno al chilo, si parte da un sovrappeso di 3 kg senza ancora aver messo nulla nelle borse. Non è poco e se è la leggerezza quello che cerchi allora dovresti orientarti sicuramente più sul bikepacking o su altri prodotti. Onestamente io mi porto appresso un bel rotolino di pancetta da quarantenne che supera abbondantemente l'extra peso delle borse (no, non ti dirò di quanto, meglio evitare!????) e quindi non mi preoccupo molto di un chilo in più o in meno. Nei viaggi lunghi la mia perdita di peso in corso d'opera compensa, in quelli brevi la velocità di crociera si abbassa di qualche punto decimale e me ne faccio una ragione.01 borse da cicloturismo junter givi bike

Il peso maggiorato è dovuto principalmente a due elementi: la tasca interna imbottita e l'ottima fattura del materiale che garantisce l'impermeabilità e la durabilità. Se sono questi gli elementi che cerchi in una borsa da bici allora con le Junter vai tranquillo.

Vitaggio

Forse il problema più evidente che ho riscontrato, anche se dotandosi di viti di ricambio si limita il disagio al minimo.  Come puoi vedere nell'immagine qui sotto le viti di ancoraggio dei ganci sono dotate di una sorta di manopolina triangolare che ne permette il fissaggio a mano senza l'esigenza di una brugola o di una chiave inglese. Questo accorgimento è utilissimo in fase di regolazione della posizione dei ganci.

Dopo alcune uscite fuoristrada, durante un'escursione al rifugio Dal Piaz dal passo Croce d'Aune su una strada meravigliosa, una di quelle viti si è però allentata (a mano logicamente non possono essere tirate più di tanto) e l'ho persa nella discesa, accorgendomene solo all'arrivo. È successo perché non ho controllato il serraggio per un po' e quindi ti suggerisco di effettuare un check spesso sulla stabilità di quelle viti, come si dovrebbe fare per quelle dei portapacchi. In ogni caso, dovesse succedere di nuovo, personalmente porto con me una semplice vite di ricambio (anche se non dispone del manopolino di serraggio) con cui posso rapidamente risolvere il problema. 

borse bici givi RAPIDO

Prezzo

Il range di prezzo di queste panniers va da 69€ della borsa Junter 14 l singola a 149€ della coppia da 20 l. Questi valori sono da considerarsi nella media, in linea con i prezzi dei concorrenti più conosciuti e visti in giro per il mondo e forse leggermente sopra a prodotti di aziende più piccole.dettaglio cicloturismo Leo givi bike 3

Ma ci sono due differenze a mio avviso importanti: le Junter hanno alcuni dettagli che non sempre si trovano su altre panniers di brand più noti (penso alla tasca interna imbottita o alla tecnologia Air Valve per espellere l'aria, ad esempio) e Givi-bike è un marchio di un'azienda italiana, già leader in ambito motociclistico, da cui ne deriva un minimo di orgoglio nazionale e una sicura affidabilità, guadagnata negli anni di esperienza nello sviluppo di prodotti per le due ruote con motore a scoppio.  

borse da cicloturismo junter givi bike

A proposito del prezzo inoltre, se sei abbonato a Life in Travel e fai parte della LiT Family nella tua area utente sotto la scheda Contenuti esclusivi trovi un codice sconto del 15% che puoi usare su tutto il sito Givi-Bike e con il quale il costo di queste borse diventa davvero concorrenziale!????

Questa è la mia personale esperienza con le borse laterali Junter di Givi-bike. Tu ne possiedi un paio? Se hai qualche domanda o devi aggiungere qualche valutazione non esitare a scrivere qui sotto nei commenti, cerchermo di rispondere al più presto... viaggi permettendo! ????

Vantaggi:
  • borse impermeabili IPx5
  • spaziose
  • resistenti
  • facili da agganciare e staccare dal portapacchi
Svantaggi:
  • con i loro 1045g di peso non sono esattamente un'opzione piuma
  • prezzo un po' alto
 
 
Letto 2201 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Agosto 2023 19:30
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 9 mesi fa
    Concordo con il " prezzo un pò alto" soprattutto se entri in un mercato già affollato da concorrenti storici e blasonati. A proposito come ti trovi con il Moloko..? secondo me per i viaggi è insuperabile..sarebbe utile una versione "light"
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 9 mesi fa
      Sì, come detto il prezzo è in linea con quello di altre aziende storiche ma diciamo che hanno introdotto qualche innovazione (airvalve, materiale no-PVC...) che altri non hanno e puntano su quello. 
      Onestamente con il Moloko mi trovo meglio che con il drop ma la posizione non mi ha entusiasmato come pensavo...
      • Questo commento non è pubblicato.
        · 9 mesi fa
        …secondo me dovresti provare una pipa più corta ????
        • Questo commento non è pubblicato.
          · 9 mesi fa
          Può darsi ma in realtà mi sento già piuttosto "corto" sulla Longitude  rispetto a prima... però magari farò un tentativo, grazie della dritta! ????
Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.