• English (UK)
Bike Jamming - Bici da viaggio
Stefano

Stefano

Stefano ha intrapreso il suo viaggio in Europa (A European journey) che lo condurrà prima ad esplorare i Balcani fino a giungere in Grecia per poi risalire, tagliare l'Italia, raggiungere la Francia e da lì la Spagna. Infine, dopo essere passato per il Portogallo, si dirigerà verso nord per raggiungere i paesi Bassi, la Scandinavia e ridiscendere attraverso i paesi dell'Est. Potete seguire le sue avventure sul suo blog, sulla sua pagina facebook e su Life in Travel attraverso il tag European journey.
Ciao a tutti,
dopo quasi 6 mesi in giro per l'Europa, il 19 giugno scorso ho terminato il mio viaggio in bici.
Da Dresda, dove vi ho mandato l'ultimo aggiornamento, sono entrato in Polonia e ho attraversato il sud del paese, visitando le bellissime città di Breslavia e Cracovia, i campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau ed infine la zona dei Monti Tatra al confine con la Slovacchia, dove ho abbandonato la bici per un giorno per esplorare a piedi le montagne e i laghi della zona.
Un saluto a tutti i lettori di Life in Travel,
il mio viaggio attraverso l'Europa continua e sta arrivando alle settimane finali. Dopo una breve pausa pasquale, sono ripartito in bicicletta da Parigi il 2 maggio. Da lì mi sono diretto verso la regione del Nord della Francia (dove ho avuto tra l'altro il piacere di attraversare la Foresta di Arenberg, luogo simbolo della Parigi-Roubaix e del ciclismo) e sono poi entrato in Belgio, dove ho passato una settimana tra Mons, Bruges, Gent, Bruxelles e Anversa, mangiando molti gauffres e bevendo ottima birra!
Ciao a tutti,
il mio viaggio in bici attraverso l'Europa continua! Vi racconto brevemente l'itinerario che ho percorso nelle scorse 3 settimane, da quando vi ho inviato l'ultimo aggiornamento da Coimbra, Portogallo. Dopo aver superato il confine tra Portogallo e Spagna sono entrato nell'esteso e perlopiù deserto altopiano centrale spagnolo, la Meseta, passando per le città di Salamanca e Valladolid...
Un saluto a tutti i lettori di Life in Travel!
Ho ormai superato il limite dei 100 giorni effettivi viaggiando sulle strade d'Europa. Molte persone mi chiedono se non mi annoio a passare 5, 6, a volte 7 ore seduto sulla bicicletta. Rispondo che è vero che le giornate non sono tutte uguali, che a volte la strada, il traffico o il vento possono dare sensazioni poco piacevoli, ma nonostante questo mai ho pensato che una sola di queste giornate sia stata brutta o inutile nel suo insieme...
Ciao a tutti!
Dopo una pausa invernale, il mio viaggio europeo è ricominciato sabato 15 febbraio, stavolta nella direzione opposta rispetto ai due mesi passati nei Balcani. I primi giorni attraverso la Pianura Padana (Padova – Mantova – Cremona) sono serviti per riabituarmi ai ritmi del viaggio in bicicletta.
Con un treno mi sono poi spostato oltreconfine ed ho ricominciato a pedalare a Brig, nel Vallese (Svizzera), seguendo la pista ciclabile del Rodano e visitando Losanna e Ginevra.
Dopo circa un mese dall'ultimo aggiornamento da Atene, vi scrivo per raccontare la risalita della penisola balcanica in bici.
Da Atene mi sono spostato a Patrasso con i mezzi pubblici e da lì ho pedalato lungo la costa ionica fino a Saranda, in Albania. 400 km in 4 giorni, gli ultimi con tempo quasi estivo: panorami bellissimi, mare fantastico e poco traffico.
Ciao a tutti,
il mio viaggio europeo continua ed è ormai arrivato al giro di boa di questa prima parte nei Balcani. Mi trovo ad Atene, dove resterò fino a mercoledì. Dall'ultimo aggiornamento, scritto da Sofia, ho pedalato da Sandanski (Bulgaria) a Salonicco, con una piccola deviazione in Macedonia. Lì mi sono fermato per qualche giorno per ricaricare le batterie, organizzare le tappe successive del viaggio in bici e soprattutto passare un po' di tempo con amici conosciuti in Erasmus.
Ciao a tutti,
dopo 20 giorni di viaggio mi trovo a Sofia, capitale della Bulgaria.
Dall'ultimo aggiornamento del mio viaggio in bici in Europa ho attraversato le seguenti città: Pécs, Osijek, Vukovar, Novi Sad, Belgrado, Sofia. Non ho percorso moltissimi chilometri in bici in quest'ultima settimana, preferendo muovermi di più in treno e concedendomi del tempo per visitare questi luoghi a piedi e in bicicletta. Finora ho percorso circa 800 km in bicicletta e altrettanti in treno.
Ciao a Veronica, Leonardo e a tutti i lettori di Life in Travel,
sono ormai al 10° giorno di viaggio e mi trovo nell'Ungheria sud-occidentale. Oggi (lunedì) arriverò nella città di Pécs, dove mi fermerò anche martedì. Ecco un breve riassunto dei luoghi attraversati fino ad ora: Cornuda-Pordenone-Udine-Cormons-Gorizia-Nova Gorica-Vrhnika-Lubiana-Novo Mesto-Samobor-Zagabria-Mala Subotica-Kaposvár-Pécs.
Tutto procede alla grande: la bici, forse la maggiore incognita prima della partenza, sta reggendo bene; le gambe pure. Il tempo nella prima settimana non è stato dei migliori, con pioggia, freddo e vento, ma le condizioni sono migliorate molto negli ultimi 2 giorni.

           

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Dal Perù all'Argentina
Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
Marocco in bici
Transitalia - Italia in bici
Albania in bici
Scandibike - Norvegia in bici
Asia in bici
Iberiabike - Spagna in bici
Noplansjourney - Europa in bici
Torna su