Leonardo

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
URL del sito web: http://www.lifeintravel.it
Wellington in Nuova Zelanda
Com'è dura viaggiare in bici in Nuova Zelanda. I vulcani del Tongariro national park sono però uno spettacolo per cui vale la pena faticare. 
Credevo che l'isola del nord sarebbe stata una passeggiata, con dolci e facili colline da valicare ed un terreno per la maggior parte pianeggiante... ed invece tutt'altro: salite e discese ripide anche se brevi hanno caratterizzato questa prima parte del viaggio in bici che da Napier mi ha condotto nel cuore del parco nazionale Tongariro dove è stato girato Il signore degli anelli, e conclusasi con il trasferimento in bus da New Plymouth, nella Taranaki region, fino alla capitale Wellington da dove ho preso il traghetto per attraversare lo stretto di Cook e giungere nell'isola del sud.
Nuova Zelanda del nord: viaggio tra laghi e vulcani in bicicletta
I primi 15 giorni in bici in Nuova Zelanda sono già alle spalle e non mi sembra possibile. Mi pare ieri che sono atterrato all'areoporto di Auckland ed ora sono sulla costa orientale, pronto a rientrare nel cuore dell'isola del nord, seguendo il mio zigzagante itinerario. Una volta acquistato tutto il necesssario per l'avventura, ho lasciato Auckland per spostarmi prima a Miranda quindi a Tauranga, Rotorua e Waikaremoana per raggiungere infine Napier, nella Hawke's bay, il tutto in 8 tappe e 700 chilometri circa.
Pontile sull'acqua

E finalmente è arrivato il momento di iniziare la mia avventura in bicicletta in Nuova Zelanda... Ieri sera sono arrivato ad Auckland ed oggi è il mio primo giorno in Nuova Zelanda. Come mi aspettavo, la temperatura non è proprio estiva e ad accogliermi questa mattina appena sveglio è stato un cielo grigio carico di pioggia. Per ora non ho visto ancora molto della città più grande della Nuova Zelanda dato che mi sono dedicato allo shopping: ho infatti acquistato la bicicletta e un po' dell'attrezzatura che mi servirà per viaggiare qui, il resto lo cercherò a breve. Lunedi ritirerò tutto e se va bene martedì sarò sulla strada per Thames.

Nuova Zelanda in bici

Un solo giorno di lavoro mi divide da Auckland e da due mesi in terra Maori, la terra della lunga nuvola bianca (Aotearoa).Fino ad oggi, mentre trascorrevo le settimane lavorando, non potevo muovermi dalla Lockyer valley dove ero e da Stanthorpe dove sono ora, non avendo a disposizione alcun mezzo. Percio` nei giorni liberi avevo un sacco di tempo per pensare, scrivere, leggere, chiacchierare e ogni tanto...studiare inglese. Ultimamente mi sono dedicato alla lettura della guida sulla New Zealand acquistata a Brisbane qualche settimana fa. Leggendo, ho sognato il viaggio che sarà (è uno dei momenti che preferisco di un viaggio). Nella mia mente ha preso forma l'avventura che giovedì inizierà realmente, non molto differente da quello che mi sembrava un buon itinerario inizialmente.

Paesaggio neozelandese
Ecco qui una descrizione di massima del percorso in Nuova Zelanda in bicicletta. Ho pedalato circa 4200 km, più tre trasferimenti in bus (da New Plymouth a Wellington, da Te Anau al Milford sound per vedere il fiordo e da Greymouth a Christchurch passando per Kaikoura per ammirare le evoluzioni di balene e delfini). Partenza da Auckland ed arrivo a Christchurch in circa due mesi e mezzo. Sul sito è presente una descrizione dettagliata delle tappe dove troverete chilometri, dislivello, qualità della strada e cosa vedere lungo il percorso. Potete anche dare un'occhiata alla mappa con tutte le tappe del viaggio in Nuova Zelanda in bici
Nuova Zelanda in bicicletta: l'itinerario del mio viaggio - 4.5 out of 5 based on 2 votes
In bici in Nuova Zelanda
Dopo un mese di lavoro nei campi presso Gatton (Atkinsons dam, per la precisione), circa 100 km ad ovest di Brisbane, sono rientrato in città per una settimana di riposo e per organizzare i prossimi mesi qui in Australia. Per prima cosa ho spostato il volo di rientro in Italia, inizialmente previsto per Novembre, a Febbraio. Avrò così a disposizione tre mesi in più che però non passerò tra i kangaroos. Infatti la seconda novità è che a metà novembre volerò in Nuova Zelanda, ad Auckland, per restarci un paio di mesi. Lì sono quasi convinto a voler viaggiare in bicicletta e per questo dovrò lavorare i prossimi mesi: devo acquistare il mezzo, borse, attrezzi, tenda e tutto ciò che mi potrà servire in questa nuova avventura.
Mtb in Nuova Zelanda
Prosegue la mia avventura in Nuova Zelanda e stà diventando sempre più all'insegna dello sport all'aria aperta, esattamente come piace a me. Dopo il trasferimento da Wellington a Picton, incastonata tra i fiordi della meravigliosa area dei Marlborough sounds, ho trascorso un paio di giorni in MTB lungo il famoso single track che segue il Queen Charlotte sound. Da qui mi sono trasferito a ovest, passando per la cittadina di Nelson e risalendo la costa fino al più piccolo parco nazionale neozelandese. Sulla costa dell'Abel Tasman National Park, costellata di baie e spiagge nascoste, ho remato tra le foche su un piccolo kayak per poi rientrare nella civiltàpasseggiando lungo il sentiero costiero dino al limite inferiore del parco. Di qui la mia strada si è diretta a sud fino a St. Arnaud, piccolo borgo al limite del Nelson lakes National Park, sulla sponda del Rotoiti lake che impreziosisce le propaggini settentrionali della catena alpina. Seguendo il Buller river ho raggiunto Westport da dove ho iniziato il mio viaggio lungo la West coast. Punakaiki e le Pankake rocks, il lake Mahinapua ed i ghiacciai Franz Joseph e Fox nel Westland Tai Poutini National park sono state le mie soste prima di  rientrare verso est all'altezza di Haast, valicando l'omonimo passo e scendendo lungo i lake Wanaka e Hawea fino alla cittadina di Wanaka dove resterò un paio di giorni per qualche escursione nel Mt. Aspiring National Park.
Scozia in bicicletta
Raffaele, un amico oltre che un grande cicloviaggiatore, ci aveva già anticipato la sua volontà di percorrere la Scozia in bici, anzi in mountain bike per essere precisi, qualche mese fa ed al suo rientro lo abbiamo sentito per chiedergli come sono andate le cose. La pioggia non ha rovinato il sogno di Raffaele che ha percorso la Scozia in bici da sud a nord e viceversa. Dopo aver vagato per mezza Europa ed oltre, quest'anno si è concesso un tuffo nella storia...
Colline della Maremma
Il colore ocra della terra bruciata dal sole della Maremma contrasta con il campo appena arata dal passaggio di un trattore sulle colline toscane.
Sospesi nel vuoto
Un suggestivo passaggio di alcuni escursionisti sulla via ferrata delle Bocchette Centrali nelle Dolomiti di Brenta in Trentino
 
Sospesi nel vuoto - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Torna su