Menu
Leonardo

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
URL del sito web: http://www.lifeintravel.it
La Sardegna è sempre stata una regione che ha saputo scommettere sul turismo, soprattutto se si parla di quello improntato alla scoperta della natura e del territorio. Non è un caso che gli amanti del cicloturismo abbiano imparato ad apprezzare tutte le opzioni e le perle offerte da quest’isola: in assoluto una delle più indicate per chiunque abbia deciso di vivere le proprie vacanze in sella a una bici.

Durante il nostro periplo della Sardegna in bici abbiamo cercato di seguire alcuni itinerari fuori dal traffico nell’entroterra di questa meravigliosa isola. La ferrovia dismessa del Sulcis è in realtà una rete di più tratte che non vengono più utilizzate e che sono state riconvertite in piste ciclabili in parte o abbandonate a sé stesse. Abbiamo provato a inseguire l’antico sedime tra Calasetta, sull’isola di Sant’Antioco, e Siliqua, nella valle del Cixerri...

Sono ormai quasi dieci anni che viaggiamo con un pannello soalare portatile che utilizziamo per ricaricare tutti i gingilli tecnologici che ci portiamo appresso nelle nostre peregrinazioni in giro per il mondo. Il primo modello, un puzzle cinese di sei pannellini cuciti insieme e collegati in serie, chiedeva a gran voce il pensionamento e quest'anno siamo riusciti a concederglielo passando al PowerTraveller Falcon 40, decisamente uno strumento più evoluto e completo che di seguito vedrai recensito dopo circa tre mesi di proficuo utilizzo.
La ferrovia tra Civitavecchia e Capranica in bici potrebbe essere una di quelle Greenway che dà forza al turismo attivo nella Tuscia e non solo. Invece è, al momento, una magnifica incompiuta che è possibile seguire in MTB, con qualche accortezza, ma che resta a tratti insuperabile per un viaggiatore a pedali.  Da Civitavecchia, carichi ma ben determinati, abbiamo seguito alcuni pezzi di questa vecchia linea ferrata, ecco come è andata...
Con l’apertura del famoso “Great Trail”, oggi il Canada si pone come il paese con il percorso cicloturistico più lungo al mondo: un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti di questa speciale attività. In fondo, si parla di un percorso che vanta ben 24mila chilometri di lunghezza nella sua interezza e che propone una serie di opzioni diverse che sanno andare incontro a tutti i gusti e a tutti i livelli di allenamento. 
Da viaggiatore ormai ho quasi definitivamente abbandonato l'utilizzo delle sane e care vecchie carte geografiche cartacee. La tecnologia ha preso il sopravvento ed in particoloare l'utilizzo dello smartphone per navigare e trovare punti d'interesse o luoghi è un'operazione che praticamente tutti sono in grado di fare. Ma quante volte ti è capitato di accedere alla app di Google Maps in una zona remota e non riuscire a visualizzare la mappa a causa della scarsa connessione alla rete dati? Di seguito vedremo come ovviare a questo problema e cioè cercheremo di capire come scaricare le mappe di Google Maps offline per poterle utilizzare ovunque, anche senza rete dati.
Negli ultimi anni è stato il ramo del settore che ha tenuto in piedi il mercato della bicicletta, segnando costantemente una crescita a doppia cifra. In Italia l'uso della bici elettrica, sia per diporto che per trasporto, è in notevole espansione e sempre più spesso, girando per le strade e i sentieri del Belpaese, si notano bici a pedalata assistita un po' ovunque. Probabilmente se stai leggendo queste righe, anche tu stai pensando di acquistarne una per viaggiare e quindi di seguito cercheremo di rispondere ad una semplice domanda: come scegliere una bici elettrica da viaggio?
Il cicloturismo, lo sappiamo, è una passione che non conosce confini e che permette di viaggiare in bicicletta, armati di borsoni e cartine, per scoprire il mondo e la natura che ci circonda. Un modo per riuscire a sentire la libertà direttamente sulla propria pelle, quasi una dipendenza, ma sana e autentica. E proprio perché si tratta di un’attività che non conosce confini, quest’oggi vi vogliamo portare in Francia, un paese che recentemente si è aperto a questo genere di turismo e che offre moltissime affascinanti alternative per tutti gli appassionati. Questo vale specialmente se si parla di una regione meravigliosa come la Normandia, meta ideale per i cicloturisti di tutta la Penisola.
Ogni compagno di viaggio in bici dovrebbe avere un mezzo adeguato per poterti seguire nelle tue avventure: comodo, confortevole, abbastanza spazioso e non eccessivamente pesante. Per viaggiare in bici con un bambino piccolo potrebbe bastare un seggiolino ben fissato alla tua due ruote, per uno più grande un cammellino e... per un cane? Perchè rinunciare al piacere di viaggiare con un amico a quattro zampe quando esistono carrelli bici appositi per il trasporto dei cani?
Negli ultimi due mesi abbiamo viaggiato con il nuovo carrello bici per cani Croozer Dog XL e questo è il nostro giudizio dopo l'inzio di questa nuova avventura con Nala.
Carrello bici per cani: recensione del Croozer Dog XL - 5.0 out of 5 based on 1 vote
I grandi fiumi, si sa, sono assi privilegiati per noi amanti del cicloturismo. Se poi, per gran parte della loro percorrenza passano in paesi nordici, è quasi sicuro che sulle loro sponde  siano presenti degli itinerari ciclabili ben segnalati e facili da seguire.  La pista ciclabile del Reno non fa eccezione: inizia ad Andermatt, in Svizzera, nel cuore delle Alpi e termina a Rotterdam, in Olanda, sulla costa del mare del Nord, passando per Germania e Francia. Oltre 1400 chilometri di itinerario che è anche identificato come Eurovelo 15, uno dei molti itinerari di lunga percorrenza d'Europa. 
Pista ciclabile del Reno: da Andermatt a Rotterdam lungo il fiume - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Pagina 1 di 105
Vai all'inizio della pagina