Menu

Mar30Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

BikeBee: tecnologia e community, l'antifurto bici innovativo

Una app, una community, dei marker e un tracker 4.0. Cosa c'entrano questi prodotti e servizi con l'antifurto bici? Apparentemente nulla. In realtà, tutto! Da poco infatti è nata BikeBee, startup che unisce tecnologia, cittadini e amministrazioni locali per combattere con strumenti all'avanguardia i furti d bicicletta in città.

Cos'è (anzi, sarebbe il caso di dire "cosa sono") e come funziona BikeBee?  Vediamo nel dettaglio come questo strumento può aiutarti a proteggere la tua bici e vivere sonni un po' più tranquilli.

BikeBee, tecnologia e mutuo soccorso

Nato di recente, BikeBee, come ti ho già accennato, è un sistema integrato che sfrutta la tecnologia per proteggere la tua bici dai furti. In realtà BikeBee è un insieme di servizi e prodotti che, insieme, svolgono una funzione di protezione, deterrente e supporto in caso di furto. Il registro digitale delle biciclette- messo a disposizione dei comuni aderenti e delle forze dell'ordine - la piattaforma e la app sono affiancate dai marker bCode, bInvisible, bDots e dal tracker bTrack per garantire un livello di sicurezza davvero ottimale alla tua compagna di viaggi e scorribande in città.BIKEBEE

Ma bando alle ciance: vediamo nel dettaglio i vari servizi e prodotti presenti all'interno di BikeBee.

Piattaforma e app BikeBee

Piattaforma ed app sono il luogo in cui la community vive e in cui tu potrai registrare gratuitamente le tue bici e certificarne la proprietà, controllare la bacheca dove vengono segnalate le bici rubate o decidere di acquistare un marker o il tracker BikeBee. In fase di registrazione assicurati di inserire più dati possibili sia a livello personale ma, soprattutto, riguardanti la tua bici. Modello, numero di telaio, colore, tipologia e soprattutto una foto, sono di estremo aiuto in caso di furto. piattaformaUna volta eseguito l'accesso, via smartphone o da desktop, potrai effettuare passaggi di proprietà, controllare la lista dei furti segnalati, denunciare un furto o l’avvistamento di una bici rubata, comunicare con altri utenti e ricevere notifiche.

 Cos'è il registro digitale delle biciclette

 La piattaforma e la app a disposizione del cittadino sono lo strumento con cui BikeBee costruisce il registro digitale delle biciclette, messo a disposizione dei comuni con cui collabora e delle forze dell'ordine (sempre nel rispetto della privacy di ognuno).  Solo in Italia infatti ogni 30 secondi viene rubata una bicicletta e questo è un deterrente notevole per chiunque voglia sfruttare questo mezzo meraviglioso per i propri spostamenti, siano essi in ambito urbano, nel tempo libero o in viaggio. BIKEBEEAvere un registro in cui le bici sono assegnate al rispettivo proprietario è il primo passo verso una maggior protezione del nostro mezzo. Starà poi a te sfruttare al meglio la community, sia nel caso in cui tu subisca il furto, sia per aiutare gli altri ciclisti e le forze dell'ordine nel caso di bici rubate da te rintracciate.

I marker BikeBee, per riconoscere la tua bici

Se il primo passo per proteggere la tua bici è la registrazione sulla app o sulla piattaforma, completamente gratuita, la fase successiva è la marchiatura. Il numero di telaio infatti spesso è illeggibile, può essere cancellato oppure non è univoco. Per questo BikeBee ha pensato di realizzare forme di protezione e prevenzione aggiuntive che permettono di personalizzare il livello di sicurezza desiderato per la bicicletta.

bCode è un semplice marker che dovrai applicare al telaio della tua bici una volta acquistato. I due sticker presenti nella confezione sono resistenti agli agenti chimici e studiati per resistere ai tentativi di rimozione e raschiamento. Scansionando il QRcode presente tramite l'app BikeBee e seguendo le istruzioni potrai associare la tua bici al codice univoco dei marker. Questo permetterà di identificare la tua bici o di rintracciare più facilmente il proprietario in caso di ritrovamento dopo un furto o lo smarrimento: chiunque infatti potrà scansionare il QRcode per risalire alla proprietà e contattarti. Oltre a una funzione "postuma", lo sticker funziona anche come deterrente: il malintenzionato infatti preferirà bici meno problematiche rispetto a bici con protezioni antifurto presenti sul proprio telaio.bCode

bInvisible è un marker più evoluto, che rilascia una traccia invisibile del tuo ID. In questo caso nella confezione sono presenti quattro sticker (due grandi e due piccoli) da applicare sul telaio e in posizioni nascoste. I quattro adesivi sono resistenti agli agenti chimici e sensibili ai raggi ultravioletti. In questo caso quindi il riconoscimento potrà avvenire sia grazie al QR code che al codice univoco invisibile. Per il resto, registrazione e protezione sono del tutto simili al bCode. bInvisible

bDots è infine il marker più completo, ideale per chi possiede una bici di valore, in cui anche il singolo componente è appetibile ai ladri. Il pennarello presente nella confezione infatti ti permette di applicare una colla invisibile contenente 3000 micro-piastrine con il tuo codice identificativo univoco. Il prodotto non altera il colore della bici e si può applicare su ogni superficie e di conseguenza su ogni componente. Con una lente d’ingrandimento avrai la possibilità di leggere il codice presente all’interno di ogni micro-piastrina.bDots

Il tracker BikeBee: sai sempre dov'è la tua bici

Se hai letto con attenzione i prodotti descritti finora, forse però un dubbio ti sarà sorto... ok, tutto bello, però se ho una bici che è un cancello e che uso solo in città mi può bastare avere un deterrrente come un marker, ma se ho una bici che vale un po' di più il ladro se ne infischia altamente e corre il rischio! Una volta che mi hanno rubato la bici come faccio a ritrovarla o fare in modo che qualcuno la ritrovi e mi contatti scansionando il QRcode?

Hai ragione, ma in questo caso la soluzione è quella di associare a un marchiatore tra quelli elencati in precedenza, il bTrack. Cos'è? Un indicatore di posizione GPS da inserire nel manubrio (quindi nascosto) collegato alla app BikeBee tramite la quale per almeno un mese potrai rintracciare la tua bicicletta rubata via GPS, ricevere aggiornamenti e comunicare con un call center attivo h24. Il tracker rimane attivo per mesi senza bisogno di ricarica. In caso di furto avverte istantaneamente la tua lista di contatti, la community di BikeBee e le Forze dell’Ordine.bTrack

BikeBee è una realtà giovane e il bTrack, al momento in cui scrivo, non è ancora giunto definitivamente sul mercato. Oggi è attiva sul sito una prevendita con un ottimo sconto del prodotto (oltre ad 1 anno di abbonamento BEEcloud), che verrà inviato in via prioritaria e in base alla data di acquisto, appena disponibile. A quanto si apprende dal sito la data stimata di disponibilità dei bTrack è il 30 settembre 2019

Servizi BikeBee

BikeBee offre una serie di servizi collegati ai prodotti. In particolare ci sono tre tipologie di abbonamento: BEEbasic, BEEcommunity e BEEcloud. Il primo, gratuito, è attivato al momento della registrazione e comprende, tra gli altri, l'inserimento delle bici nel registro, la messaggistica in uscita verso altri utenti e quella in ingresso dalle forze dell'ordine per il ritrovamento della bici. 

I servizi BEEcommunity sono attivabili per i prodotti bCode, bInvisible e bDots e per tutti i prodotti di marchiatura di terze parti e sono legati alla singola bici a prescindere da quanti prodotti sono stati applicati sulla bicicletta. In questo caso comprendono la denuncia di furto, la messaggistica in ingresso da altri utenti, l'invio di notifiche di furto, l'assistenza e il coordinamento con le forze dell'ordine e tante altre funzionalità per aiutarti nel ritrovamento della tua bici. Il costo è di un euro al mese per bici.

Il BEEcloud è l’abbonamento per il bTrack, è legato al singolo dispositivo e comprende, tra le altre cose, anche un anno di traffico dati. BEEcloud è obbligatorio e necessario al funzionamento dell’apparato. Il costo è di 2,50€ al mese per apparato.servizi bikebee

Per confrontare nel dettaglio i vari servizi puoi accedere alla pagina specifica sul sito BikeBee.it

Conclusioni

BikeBee è una startup giovane e intraprendente che può essere davvero di gran supporto sia a noi cittadini-ciclisti che alle amministrazioni, creando un circolo virtuoso nel quale tutte le parti "danneggiate" siano coinvolte. Speriamo di vedere crescere velocemente questa community ed insieme ad essa quella di tutti i ciclisti, viaggiatori o meno, che non si fanno intimorire da furti continui del proprio mezzo.

Infine riporto qui una bella frase che ho trovato sul loro sito, mentre ero alla ricerca dell'origine del nome:

Perché “BIKEBEE”? Perché l’ape è un simbolo potente: impollinatrice per definizione, rende l’ambiente fecondo, sano e vivibile. Uno sciame è come un super-organismo complesso, una comunità diffusa in cui tutti operano per un obiettivo comune. Nel nostro caso, contrastare i furti di biciclette. Comunità è infatti una delle parole chiave del nostro progetto.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi
news, consigli e itinerari per organizzare
il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Accedi a Life in Travel


 

Effettua il login o registrati al sito per poter scaricare il file