fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Bici Genesis: modelli 2024 adventure, touring e gravel

Scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)
 
 

Fino a qualche anno fa anche Vero ne possedeva felicemente una. Uno dei marchi più attivi sul mercato delle bici da cicloturismo e avventura è l'inglese Genesis.Vediamo allora di presentare i modelli e il listino prezzi delle bici da viaggio Genesis, facendo una carrellata della gamma 2024 che include le gamma adventure, gravel e touring.

ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 

Panoramica delle bici da cicloturismo Genesis

Il marchio di Newbury si è fatto strada negli ultimi anni tra i più produttivi nell'ambito delle bici da viaggio e avventura e anche in Italia molti appassionati sono stati attratti dai modelli di oltremanica.

Tra chi si è fatto convicere ci siamo anche noi: Vero ha viaggiato con la Genesis Tour de Fer 20 per oltre due anni prima di passare alla Bombtrack Beyond 1. Oggi chi scrive viaggia con una solida Genesis Longitude (di cui presto prometto di fare una recensione specifica).

In realtà il marchio inglese presenta una gamma completa di bici da cicloturismo, gravel e adventure bike per il bikepacking che fanno di questa azienda una tra le nostre preferite, anche perché spesso il rapporto qualità/prezzo è molto competitivo.

bici da viaggio genesis tour de fer 20

Insomma, mi pare abbastanza chiaro che amiamo questo marchio, non lo nascondiamo e per questo abbiamo inserito vari loro modelli tra gli elenchi creati negli anni per darti qualche piccolo consiglio per gli acquisti:

  • nella lista delle migliori bici da viaggio non abbiamo potuto fare altro che inserire la Genesis Tour de Fer 20, quella posseduta da Vero fino a un po' di tempo fa, ma avremmo tranquillamente potuto scegliere altri modelli;
  • tra le adventure bike per il bikepacking abbiamo inserito la Vagabond, ma la Longitude non è da meno se cerchi una bici offroad con il manubrio flat
  • e tra le gravel bikes non poteva mancare la Croix de Fer: se sei un amante dell'acciaio, fatti avanti!

Quelle che elenco di seguito sono tutte le bici Genesis Bikes con cui credo si possa viaggiare comodi. Ci sono le bici da touring, oltre alla Tour de Fer 20 anche la più economica Tour de Fer 10 e la top di gamma Tour de Fer 30 ma non mancano anche le altre bici d'avventura come le più veloci e stradali Croix de Fer (anche qui 10, 20 e 30 oltre ad altri modelli) che si affiancano alla Vagabond e alla Longitude che invece strizzano l'occhio all'offroad. Le economiche CDA (10, 20 e 30) e le più lussuose Fugio e Datum appartengono invece a quel limbo che si è creato con l'avvento delle bici gravel

Aggiornamento Gennaio 2024 Le informazioni che trovi di seguito sono aggiornate a Gennaio 2024 e potrebbero essere superate o mancanti. Se non trovi le informazioni che cerchi, torna a trovarci tra un po' e siamo sicuri che troverai le tue risposte! Nel frattempo puoi sempre accedere al sito ufficiale Genesis Bikes.

Tour de Fer: il mulo da cicloturismo

È la serie più comoda e adatta ai lunghi viaggi con le borse. Un vero mulo instancabile che ti può portare in capo al mondo in serenità. I tre modelli disponibili sono:

Genesis Tour de Fer 10: economica e solida

TdF 10: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici da cicloturismo
  • Telaio: Cromoly Genesis Mjölnir a doppio spessore
  • Forcella: Genesis Chromoly 
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Sora 3x9 50/39/30 - 11/32 (DropBar) - Shimano Alivio 3x9 48/36/26 - 11/32 (FlatBar)
  • Freni: Promax DSK 717 - disco meccanici, rotore 160mm
  • Cerchi: Jalco XCD22, 32 fori
  • Copertoni: Schwalbe Marathon, 700x37c
  • Peso: 14,2 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: portapacchi posteriore Tubus Cargo, parafanghi cromoplastici
  • Prezzo di listino: 1.749 € (Drop) - 1.499 € (Flat)

La bici da cicloturismo Genesis dal rapporto qualità prezzo più allettante. La Tour de Fer 10 è il più economico tra i modelli Tour de Fer, ma comunque adatto a chi vuole iniziare a viaggiare sul serio senza spendere troppo. Nel 2021 è stato introdotto anche il modello con manubrio piatto (flatbar), ancor più economico per la presenza del gruppo Alivio anziché Sora, con rapporti molto agili per salire ovunque.

Il telaio in acciaio Genesis Mjölnir a doppio spessore, le ruote con 36 raggi in acciaio e i freni a disco meccanici, indicano che questa bici strizzi l'occhio a chi cerca la solidità e l'affidabilità anche sulle medie/brevi distanze. Il cambio 3x9 su entrambe le versioni (con sviluppo metrico più lungo sul dropbar) e le coperture 700x35c, con tolleranza fino a 38mm, indicano che questa bici da viaggio Genesis sia adatta soprattutto a chi ama i percorsi non troppo impegnativi e principalmente su asfalto o sterrato semplice, come per esempio le ciclabili e ciclovie del centro e nord Europa anche se con la versione flat si può osare un po' di più.

Questo modello in definitiva è l'ideale per chi voglia una bici che possa diventare una compagna di viaggio fedele e duratura, per iniziare a viaggiare e spingersi anche un po' oltre i confini del classico giretto attorno a casa. 

Tour de Fer 10

Genesis Tour de Fer 10 DropBar

Genesis Tour de Fer 20: nata per lunghe distanze

TdF 20: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici da viaggio
  • Telaio: Chromoly Reynolds 725
  • Forcella: Genesis Chromoly
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Deore 3x10 44/34/24 - 11/34
  • Freni: Promax DSK 717 - disco meccanici, rotore 160mm
  • Cerchi: Sun Ringle Rhyno Lite
  • Copertoni: Schwalbe Marathon 700x35c
  • Peso: 15,4 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: portapacchi posteriore AtranVelo Tour Lite BS, portapacchi anteriore AtranVelo Explorer, parafanghi cromoplastici, SP Dynamo Hub con luci B&M 
  • Prezzo di listino: 2.099 €

La bici con cui Veronica ha trascorso tre fantastici anni, pedalando anche #noplansjourney in Italia e in Europa per un anno. Una delle poche bici da viaggio che oramai esistono sul mercato con manubrio flat (chissà poi perché?).

Il gruppo è l'ottimo e solido Shimano Deore con la tripla e 10 pignoni per avere una vastissima scelta di rapporti, il telaio in acciaio Raynolds 725 e i cerchi sono i duraturi Sun Ringle Rhyno Lite. Gli accessori in dotazione a questa bici fanno sì che sia pronta per la strada appena arriva: i portapacchi anteriore e posteriore AtranVelo, la dinamo al mozzo (Genesis è tornata, in tempo di Covid, a montare Shutter Precision anziché Shimano) che alimenta il sistema d'illuminazione B&M e i parafanghi.

I freni sono a disco meccanici e le coperture sono le scorrevoli Schwalbe Marathon da 35c (il più grosso difetto di questa bici, per la tipologia di viaggi che facciamo io e Vero, è la tolleranza che arriva a 42mm e non oltre) mentre il manubrio piatto ha un attacco con rise (inclinazione verso l'alto) di 18mm che garantisce maggior comodità. Per completezza puoi leggere qui la recensione completa della TdF 20 del 2018 che è cambiata di poco o nulla fino ad oggi se non nel prezzo e nei portapacchi. 

In breve la Tour de Fer 20 è la bici ideale per chi voglia affrontare grandi viaggi e, abituato a posizioni piuttosto erette, sia alla ricerca della comodità sulle lunghe distanze.

tour de fer 20 2024

Genesis Tour de Fer 20

Genesis Tour de Fer 30: in viaggio senza compromessi

TdF 30: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici da viaggio
  • Telaio: Chromoly Reynolds 725
  • Forcella: Genesis Chromoly
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Tiagra 3x10 50/39/30 - 11/32
  • Freni: TRP Spyre C - disco meccanici, rotore 160mm
  • Cerchi: Sun Ringle Rhyno Lite
  • Copertoni: Schwalbe Marathon 700x37c
  • Peso: 15,4 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: portapacchi posteriore AtranVelo Tour Lite BS, portapacchi anteriore AtranVelo Explorer, parafanghi cromoplastici, SP Dynamo Hub con luci B&M 
  • Prezzo di listino: 2.549 €

Definierei la TdF30 una Genesis Tour de Fer 20 più stradale. Le differenze principali con la sorella minore sono il manubrio drop, i freni TRP anziché Promax e soprattutto il gruppo che diventa uno Shimano Tiagra, decisamente più stradale e con rapporti più lunghi, adatti quindi a chi è allenato, vuole viaggiare non troppo pesante o non affronta sterrati in salita.

Nonostante Genesis definisca la TdF 30 la bici per intraprendere un giro del mondo, sono dell'idea che vada bene per tale scopo ma solo se si ha una pregressa esperienza in bicicletta e delle buone gambe per poter spingere bici e carico sulle inevitabili salite che un viaggio lungo presenterà. Il bello di questa bici è la sua versatilità perché spogliata di portapacchi e parafanghi potrà essere usata sulle stradine secondarie dietro casa per qualche uscita giornaliera o un weekend di bikepacking sulle strade bianche della nostra penisola come una gravel bike ma più comoda. 

Qui sotto un breve video di presentazione del modello di qualche anno fa, anche in questo caso pressoché uguale a quello del 2024 a parte i portapacchi.

tour de fer 30

Genesis Tour de Fer 30

Croix de Fer: la tradizione si è fatta gravel

È la serie più iconica di Genesis Bikes, una gravel in acciaio con modelli per tutti i gusti e portafogli. I cinque modelli disponibili sono:

Genesis Croix de Fer 10: gravel entry level in acciaio

CdF 10: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: Cromoly Genesis Mjölnir a doppio spessore
  • Forcella: Genesis Chromoly 
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Sora 2x9 46/30 - 11/34 (DropBar/FlatBar)
  • Freni: TRP Spyre-C - disco meccanici, rotore 160mm (DropBar) / Shimano BR-MT200 - disco idraulici, rotore 160mm (FlatBar)
  • Cerchi: Jalco XCD21 (Dropbar), Jalco XCD23 (FlatBar)
  • Copertoni: Kenda Booster Tubeless Ready (DropBar), WTB Nano (FlatBar) - 700x40c 
  • Peso: 11,9 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 1.599 € (Drop) - 1.399 € (Flat)

La gravel, prima che nascesse il concetto di gravel! Genesis produce la Croix de Fer da molto prima che le gravel bikes diventassero di moda e continua a farlo secondo il suo concetto di bici da ghiaia: solida, senza fronzoli, per tutti. 

Il modello Croix de Fer 10 è quello entry level della gamma gravel in acciaio di Genesis, ma comunque adatto a chi vuole iniziare a esplorare le sterrate intorno a casa o partire per un piccolo viaggio.Come per la bici da viaggio Tour de Fer 10, anche in questo caso è presente una variante flatbar, ancor più economica per la presenza di componenti un po' meno costosi.

Il telaio è in acciaio Genesis Mjölnir a doppio spessore, le ruote con 32 raggi in acciaio e i freni a disco meccanici (idraulici sulla flatbar). Il cambio 2x9 su entrambe le versioni e le coperture 700x40c, con tolleranza fino a 45mm (posteriore) e 50mm (anteriore), indicano che questa bici gravel Genesis sia adatta per percorsi non troppo impegnativi o per chi abbia una discreta gamba e voglia esplorare strade bianche o sterrato non troppo scassato. È compatibile anche con ruote da 650B.

La presenza di numerosi occhielli, anche sulla forcella, permettono di adattarla e farla diventare una ottima compagna di viaggi, sia in bikepacking che con l'assetto classico da cicloturismo.

genesis croix de fer 10

Genesis Croix de Fer 10 DropBar

Genesis Croix de Fer 20: per chi inizia a fare sul serio

CdF 20: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: Chromoly Reynolds 725
  • Forcella: Genesis Chromoly 
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Tiagra/GRX 2x10 46/30 - 11/34
  • Freni: TRP Spyre-C - disco meccanici, rotore 160mm
  • Cerchi: Jalco XCD21
  • Copertoni: Kenda Booster Tubeless Ready 700x40c 
  • Peso: 11,6 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 1.899 € 

Una gravel bike tuttofare non solo sulla carta. Questa Croix de Fer 20 è davvero adatta a tutti, ha un prezzo ancora accessibile per quello che ormai si vede in giro e monta componenti di qualità e solidi.

Le grandi differenze con la sorella minore sono due: la presenza del gruppo Shimano Tiagra con deragliatori GRX, il cambio gravel dell'azienda giapponese e l'acciaio Reynolds 725 con cui viene realizzato il telaio, garanzia di qualità e durata.

Il resto è del tutto simile, con ruote a 32 raggi in acciaio e i freni a disco meccanici, il cambio 2x9 e le coperture 700x40c, con tolleranza fino a 45mm (posteriore) e 50mm (anteriore), compatibile anche con ruote da 650B. Lo sgancio rapido (QR) garantisce compatibilità con le tue ruote più anziane da usare, per esempio, nel bike to work. Sì, perché questa bici è davvero versatile e la puoi strapazzare su sentieri e sterrate del globo ma allo stesso tempo sarà comoda per condurti alle riunioni di lavoro in ufficio. E poi che meraviglia quel Dark Blue, non trovi?

genesis croix de fer 20

Genesis Croix de Fer 20

Genesis Croix de Fer 30: che l'esplorazione abbia inizio

CdF 30: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: Chromoly Reynolds 725
  • Forcella: Genesis Chromoly 
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano 105/GRX 2x11 46/30 - 11/34
  • Freni: TRP Spyre-C - disco meccanici, rotore 160mm
  • Cerchi: Jalco XCD21
  • Copertoni: Kenda Booster Tubeless Ready 700x40c 
  • Peso: 11,3 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 2.399 € 

Ormai l'avrai capito, la Croix de Fer è una gravel bike dal telaio in acciaio che ha nelle sue corde la versatilità. Il modello 30 scala un altro gradino rispetto alla sua sorella CdF20, passando dal gruppo Tiagra al 105, sempre con deragliatori GRX. Il range rapporti resta lo stesso ma si aggiunge un pignone passando da 10 a 11, che abbinati alla doppia all'anteriore, garantiscono di trovare la giusta andatura su qualsiasi pendenza.

Il telaio resta in acciaio Reynolds 725 mentre l'altra innovazione da non sottovalutare è la presenza del perno passante da 12mm su entrambe le ruote, per avere più stabilità e sicurezza nella guida offroad.

Il resto è del tutto simile al modello precedente, con ruote a 32 raggi in acciaio e i freni a disco meccanici, le coperture 700x40c, con tolleranza fino a 45mm (posteriore) e 50mm (anteriore), compatibile anche con ruote da 650B. Anche in questo caso gli occhielli non mancano un po' ovunque e ti permettono di far viaggiare a lungo e in largo questa bici, perfetta per te se vuoi andare oltre le solite rotte e portarla lontano.

genesis croix de fer 30

Genesis Croix de Fer 30

Genesis Croix de Fer 40: nuovi orizzonti

CdF 40: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: Chromoly Reynolds 725
  • Forcella: Genesis Chromoly 
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano GRX 2x11 46/30 - 11/34
  • Freni: Shimano GRX - disco idraulici flat mount, rotore 160mm
  • Cerchi: WTB ST i23
  • Copertoni: WTB Radler Tubeless Ready 700x40c 
  • Peso: 11,3 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 2.799 € 

Se la serie Croix de Fer è un grande classico dell'azienda inglese, gli ultimi tre modelli che presento qui sotto sono delle novità introdotte di recente per stare al passo con il mercato. In particolare la Croix de Fer 40 nasce nel 2021 e rappresenta un'evoluzione del modello di maggior successo, la CdF 30. In particolare, se il telaio resta in acciaio Reynolds 725 leggero, i componenti vengono impreziositi dalla presenza del gruppo gravel GRX di Shimano al gran completo.

Con GRX troviamo sulla CdF40 dei freni a disco idraulici flat mount, più performanti di quelli meccanici. I cerchi in questo caso sono WTB ST con larghezza interna da 23 per alloggiare coperture anche abbondanti anche se di serie sono montati i WTB radler da 40mm. Il resto resta uguale al modello più economico con ruote dotate di perno passante da 12mm e occhielli sparsi un po' ovunque su telaio e forcella, per adattare la bici a qualsiasi setup tu desideri. Una bici pensata per chi ami la sensazione di guida classica di una bici in acciaio ma non voglia rinunciare alle teconologie più evolute.

bici gravel genesis croix de fer 40

Genesis Croix de Fer 40

Genesis Croix de Fer 50: gravel per le prestazioni

CdF 50: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: Chromoly Reynolds 853
  • Forcella: carbonio CGR1
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano GRX 2x11 46/30 - 11/34
  • Freni: Shimano GRX - disco idraulici flat mount, rotore 160mm
  • Cerchi: WTB ST i23
  • Copertoni: WTB Riddler Tubeless Ready 700x40c 
  • Peso: 10,5 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 3.699 € 

Come la Croix de Fer 40, anche il modello 50 nasce nel 2021 e introduce quella che è forse una novità per l'azienda inglese: una bici fatta per l'avventura ma pensata anche e soprattutto per la prestazione. Ci sono due grandi differenze con i modelli precedenti: l'accaio Reynolds 853 delle tubazioni, senza saldatura temprate ad aria e trattate termicamente che si traducono in una maggiore resistenza allo snervamento e una maggiore resistenza agli urti; e la forcella in carbonio CGR1che alleggerisce di quasi un chilo il peso totale della bici.

C'è anche la possibilità di montare il gruppo Shimano Di2 con passaggi interni mentre di serie resta il classico GRX a 22 velocità. Le restanti componenti restano uguali al modello 40 con cerchi WTB ST con larghezza interna da 23 per alloggiare coperture anche abbondanti coperture WTB Riddler da 40mm, ruote dotate di perno passante da 12mm e occhielli sparsi un po' ovunque su telaio e forcella. L'attenzione al pesoe l'introduzione della forcella in carbonio danno una chiara indicazione sul segmento a cui la CdF50 si rivolge: se sei uno che ama le avventure unsupported e pedalare duro e veloce, allora questo cavallo da corsa è pensato per te. 

gravel bike genesis croix de fer 50

Genesis Croix de Fer 50

Genesis Croix de Fer Ti: la gravel per la vita

CdF Ti: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: Titanio doppio spessore 3AL-2.5v
  • Forcella: carbonio CGR1
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano GRX 2x11 46/30 - 11/34
  • Freni: Shimano GRX - disco idraulici flat mount, rotore 160mm
  • Cerchi: WTB ST i23
  • Copertoni: Kenda Booster Tubeless Ready 700x40c 
  • Peso: 10,2 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 5.799 € 

Il Titanio è per la vita e così questa meraviglia a due ruote! La Croix de Fer Ti rappresenta una CdF50 con il telaio in metallo pregiato.  Le caratteristiche e le componenti sono le stesse e con la forcella in carbonio CGR1 si alleggerisce ancora di 300g il peso totale della bici.

Il passaggio dei cavi interni, oltre a essere esteticamente apprezzabile, garantisce maggior durevolezza alle parti. Anche la Ti Croix offre anche la possibilità di montare il gruppo Shimano Di2 con passaggi interni mentre di serie resta il classico GRX a 22 velocità. Insomma, questo modello dal prezzo impegnativo è una bici per la vita che può portarti ovunque per sempre.

gravel bike in titanio genesis croix de fer ti

Genesis Croix de Fer Ti

Genesis CDA: gravel per tutti

Economica, guidabile, divertente: la serie CDA è pensata per mettere su una gravel bike un po' tutti anche se non mancano le bici per i più esigenti e facoltosi. I tre modelli sono:

Genesis CDA 10: sterra a prezzo

CDA 10: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: alluminio
  • Forcella: Cro-Mo
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Claris 2x8 50/34 - 46/30 | microShift 1x9 42t - 11/42
  • Freni: Promax DSK-300 - disco meccanico, rotore 160mm/140 mm
  • Cerchi: Brillante DB-31
  • Copertoni: WTB Enigmista 700x37c 
  • Peso: 11,8 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 929 € 

Di sicuro Genesis non è un marchio che ha fatto delle bici in alluminio un marchio di fabbrica ma se vuoi iniziare a pedalare su una gravel bike senza spendere una fortuna la serie di modelli CDA è quella di riferimento.

Ancora una volta il rapporto qualità/prezzo elevato è rispettato. Il modello più economico è la CDA 10, proposta nella versione con doppia e in quella con monocorona. Entrambe montano gruppi entry level (Shimano Claris e MicroShift rispettivamente), hanno la forcella in acciaio e sviluppi metrici importanti che rendono queste bici ideali per il communting o per le escursioni facili in pianura

Completano l'allestimento delle coperture da 37mm morbide e scorrevoli, freni a disco meccanici e un manubrio gravel leggermente scampanato (8°).

gravel bike in alluminio genesis CDA 10

Genesis CDA 10

Genesis CDA 20: per le prime esplorazioni

CDA 20: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: alluminio
  • Forcella: Cro-Mo
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Sora 2x9 50/34 - 11/34
  • Freni: Promax DSK-717 - disco meccanici, rotore 160mm/140 mm
  • Cerchi: Brillante DB-31
  • Copertoni: WTB Enigmista 700x37c 
  • Peso: 11,7 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 999 € 

Il modello mediano di questa CDA è quello che fa per te se vuoi iniziare a esplorare i tuoi limiti. Il telaio in alluminio garantisce la giusta reattività e velocità per spingere questa bici sull'asfalto ma la generosa dimensione delle gomme e la geometria le consentono di andare oltre e comportarsi più che egregiamente anche su sterrati e strade bianche. 

Rispetto allla CDA 10 troviamo un cambio 2x9 Shimano Sora mentre restano identiche le altre caratteristiche, con coperture da 37mm, ruote con quick release, freni a disco meccanici e manubrio drop scampanato. Gli occhielli sono tanti e presenti più o meno ovunque, per poter agganciare borse, cage e portaborraccia. Prezzo ancora ottimo.

genesis CDA 20

Genesis CDA 20

Genesis CDA 30: tuttofare in alluminio

CDA 30: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici gravel
  • Telaio: alluminio
  • Forcella: Cro-Mo
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: GRX 2x10 48/32 - 11/34
  • Freni: Promax DSK-717 - disco meccanici, rotore 160mm/140mm
  • Cerchi: Brillante DB-31
  • Copertoni: WTB Enigmista 700x37c 
  • Peso: 11,5 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 1.279 € 

La bici tuttofare in alluminio per antonomasia. Dal bike to work all'avventura sulle montagne più remote, questa CDA 30 può accompagnarti ovunque e non sentirsi mai un pesce fuor d'acqua

L'upgrade rispetto ai due modelli precedenti è rappresentato ancora una volta dal gruppo che qui è il gravelloso GRX di Shimano più agile e variegato ripetto alle CDA 10 e CDA 20. Per il resto non c'è altro da segnalare se non che l'alluminio del telaio garantisce ancora una volta un prezzo super interessante per questa bici che si trova bene sull'asfalto tanto quanto sullo sterrato delle strade bianche e forestali. Resta una bici entry level, ma davvero capace di portarti dappertutto.

genesis CDA 30

Genesis CDA 30

Genesis Fugio: più che gravel, meno che adventure

Una serie pensata per chi vuole pedalare nella terra di mezzo. Tra gravel e adventure, tra strade forestali facili facili e single trail tecnici. Se cerchi il compromesso a ogni costo queste bici chiamano. I tre modelli presenti sono:

Genesis Fugio 10: avventure per tutti

Fugio 10: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici adventure
  • Telaio: alluminio
  • Forcella: carbonio
  • Sella: Genesis Avventura
  • Trasmissione: microShift 1x10 42t - 11/42 | sram Apex 1 1x11 42t - 11/42
  • Freni: Tektro MD-C310R | TRP Spyre-C - disco meccanici
  • Cerchi: Brillante DB-X25 | WTB ST i25
  • Copertoni: Vittoria Mezcal 27.5"x2.1" | WTB Venture 650bx47c 
  • Peso: 11,5 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 1.499 € | 1.979 €

Disponibile in due modelli, la Fugio 10 è l'entry level delle adventure bikes di Genesis e si presenta con un telaio in alluminio e una forcella in carbonio. Se non pensi di andare in nazioni e aree remote della terra (l'alluminio e il carbonio sarebbero difficili da riparare in Nepal o in Angola!) e sei disposto ad accettare il fatto che la tua bici non durerà per sempre, questi modelli sono perfetti per le tue avventure. Leggeri, performanti e adatti a tutti i terreni.

La Fugio 10 più economica (quella in foto) presenta un gruppo microShift 1x10 mentre quella un po' più costosa è montata con SRAM Apex1 1x11. Le ruote sono 27.5" (650b) ma se lo desideri, alloggia anche le 700c un po' più strette. Insomma, con questa bici puoi davvero pensare di affrontare qualsiasi terreno e dà il meglio di sé su sterrati e sentieri montani. 

genesis fugio 10

Genesis Fugio 10

Genesis Fugio 20: una bici unica

Fugio 20: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici adventure
  • Telaio: alluminio | acciaio Mjölnir
  • Forcella: carbonio
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: sram Apex 1 1x11 42t - 11/42
  • Freni: TRP Spyre-C - disco meccanici | SRAM Apex - disco idraulici
  • Cerchi: Brillante DB-X25 | WTB ST i25
  • Copertoni: Vittoria Mezcal 27.5"x2.1" | WTB Venture 650bx47c
  • Peso: 11,2 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 1.699 € | 2.999 €

Anche nel caso della Fugio 20 sono presenti due modelli con componentistica differente.

Un modello intermedio tra le due Fugio 10 appena viste (quella in foto), montata con gruppo misto SRAM Apex 1x11 completato da una guarnitura Prowheel e con cerchi Brillante e un modello più costoso con telaio in acciaio, freni a disco idraulici, gruppo SRAM Apex1 e forcella in carbonio.

Le differenze tra queste bici sono principalmente da ricercare nella componentistica e nella verniciatura che è realizzata a mano per ogni bici, risultando sempre unica mentre la Fugio 20 in acciaio ha lo spirito di un'avventuriera che si spinge ovunque.

genesis fugio 20

Genesis Fugio 20

Genesis Fugio 30: adventure con stile

Fugio 30: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici adventure
  • Telaio: alluminio | acciaio Reynolds 725
  • Forcella: carbonio
  • Sella: Genesis Avventura
  • Trasmissione: sram Apex 1 1x11 42t - 11/42 | Shimano GRX 1x11 42t 11/42
  • Freni: SRAM Apex | Shimano GRX - disco meccanici
  • Cerchi: Shining DB-X25 | WTB ST i25
  • Copertoni: Vittoria Mezcal 27.5"x2.1" | WTB Venture 650bx47c 
  • Peso: nd
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 2.299 € | 3.679 €

Anche la Fugio 30, come i precedenti due modelli, si presenta in due diverse varianti che differiscono molto nel prezzo ma anche nelle caratteristiche. 

Una infatti è realizzata su un telaio in alluminio e forcella in carbonio mentre la top di gamma, come da tradizione Genesis, viene vestita attorno a un telaio in acciaio Reynolds 725 con forcella in carbonio. Il modello più economico monta ancora una volta un gruppo misto SRAM Apex 1 1x11 e Prowheel con freni a disco idraulici, cerchi Shining DB-X25 da 27.5" con copertoni Vittoria Mezcal da 2.1". Il modello più costoso invece si basa sul gruppo Shimano GRX, anche in questo caso con monocorona. Per la prima volta in questa panoramica troviamo anche un reggisella telescopico, a evidenziare come la Fugio 30 sia una bici che ama l'offroad e si esprime al meglio su sentieri e percorsi anche tecnici, magari montata in bikepacking per esplorare i trail più avventurosi.

genesis fugio 30

Genesis Fugio 30

Genesis Vagabond: monstercross è riduttivo

Vagabond: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici adventure
  • Telaio: acciaio Reynolds 725
  • Forcella: Cro-Mo
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: sram Apex 1 1x11 36t - 11/42 
  • Freni: Tektro Spyre-C - disco meccanici
  • Cerchi: WTB ST i25
  • Copertoni: Kenda Sabre Pro 29"x2.1" TR
  • Peso: 11,7 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 2.349 €

Se c'è una bici di Genesis pensata per viaggiare e andare un po' ovunque, soprattutto offroad, questa è la Vagabond. Una monstercross un po' mountain bike e un po' gravel road. Le sue geometrie, l'uso dell'acciaio sia per il telaio che per la forcella, la presenza di un copertone dalle abbondanti dimensioni di 2.1" e il monocorona a 11 velocità consentono a questo modello di inserirsi in quella fascia di bici pensate per viaggiare in bikepacking e affrontare qualsiasi terreno. Se devo fare un paragone, la comparerei alla Salsa Fargo o alla Bombtrack Beyond: comoda, lenta ma guidabile, sicura.

L'unico difetto, dal punto di vista del sottoscritto, è il manubrio drop (che io non amo particolarmente in viaggio) ma che qui viene posizionato su un attacco manubrio con 17° di angolo per rendere la posizione in sella ancor più comoda. Insomma, se dovessi puntare solo su un cavallo per i tuoi viaggi da qui all'eternità, questo potrebbe essere quello vincente.

genesis vagabond

Genesis Vagabond

Genesis Longitude: solo la fantasia come limite

Longitude: caratteristiche tecniche

  • Tipo di bici: bici adventure
  • Telaio: acciaio Reynolds 725
  • Forcella: Cro-Mo
  • Sella: Genesis
  • Trasmissione: Shimano Deore 2x10 36/26 - 11/42
  • Freni: Shimano BR-MT400 - disco idraulici
  • Cerchi: WTB ST i35
  • Copertoni: WTB Trail Blazer 27.5"x2.8"
  • Peso: 13,4 kg
  • Limite di carico: N.D.
  • Accessori: -
  • Prezzo di listino: 1.699 €

Dulcis in fundo la più cattiva delle bici da viaggio Genesis e quella che da ormai un anno è la mia compagna fedele. Se anche tu come me sei alla ricerca di una bici rigida, in acciaio ma che possa garantirti di pedalare ovunque, anche sui sentieri più avventurosi, allora la Longitude potrebbe fare al caso tuo. Semplice ma performante, comoda e con manubrio flat (a cui io ho sostituito un Surly Moloko) molto più adatto a guidare in fuoristrada, la Longitude monta il gruppo Shimano Deore 2x10 con rapporti davvero agili.

Se pensi di fare velocità in pianura su asfalto allora scordati questo modello: sarai lento, pesante, impacciato. Se invece cerchi l'avventura tra le montagne dell'Alto Atlante, sulle Alpi o attraverso i sentieri delle Ande, la Longitude è ciò che fa per te. I freni a disco idraulici, i cerchi da 27.5" con canale interno da 35mm e le coperture da 2.8" ti fanno capire che non è una bici con cui fare cicloturismo classico sulle piste ciclabili... anche se devo dire che nei trasferimenti su asfalto mi ha impressionato per quanto sia versatile!

genesis longitude

Genesis Longitude

Queste quindi sono le bici gravel, adventure e touring Genesis, un'azienda che ha fatto dell'avventura un suo marchio di fabbrica. Le conoscevi? Se ne possiedi una qual è e come ti trovi?

Buone pedalate e buona bici!

 
 
Letto 20310 volte Ultima modifica il Lunedì, 08 Gennaio 2024 11:43
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 21 giorni fa
    Ciao Leo. Leggo sempre con interesse i tuoi articoli. Mi piacerebbe prima o poi passare ad una genesis telaio e forcella in acciaio, ma sinceramente sono ancora molto confuso sul modello e le geometrie. Ho l'esigenza di una bici che sia scorrevole e più veloce su asfalto, ma che possa anche affrontare strade di pietrisco e rocce a tratti parecchio dissestate (i cosiddetti "scassoni"). Fuori dall'asfalto ovviamente non ho fretta. La necessità è infatti quella di macinare km di asfalto per raggiungere e potermi godere in tranquillità i percorsi fuoristrada. Un consiglio sarebbe prezioso. Grazie!
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 19 giorni fa
      Il tecnico che ho affrontato fin ora l'ho affrontato anche con una bici da trekking in alluminio con forcella ammortizzata, che è più sveglia su strada e la gran parte degli sterrati duri che percorro li affronta tranquillamente. Certo le ruote non sono pensate per quello che ci ho fatto e ci hanno sofferto, ma il tutto mi fa pensare la croix de fer potrebbe soddisfare le mie esigenze attuali con la versione flat bar, sia per la maggiore sicurezza su discese sdrucciolevoli, sia per i freni idraulici.
      Grazie di tutto!
      • Questo commento non è pubblicato.
        · 18 giorni fa
        Sì, sono d'accordo, la Genesis CdF a mio parere è ideale per ciò che serve a te! 
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 20 giorni fa
      Ciao Giancarlo,
      personalmente sono innamorato del marchio Genesis e contento di ciò che possiedo anche se poi amo continuamente cambiare e prima o poi lo farò, probabilmente.
      Detto questo, per le tue esigenze mi pare abbastanza evidente che la tua bici ideale sia la Croix de Fer, un po' meno comoda della Tour de Fer ma più veloce e più adatta all'offroad facile. Certo, sulle strade parecchio dissestate potresti essere in difficoltà ma se sono pochi tratti paragonati all'asfalto, allora resterei su questa serie. Il modello in realtà è relativo e dipende dai tuoi gusti però o il 30 o il 40: il primo con freni meccanici, il secondo con freni idraulici, entrambi con un 2x11. Se ti pare sufficiente il 2x10, anche la 20 va bene.

      Se invece pensi più allo sterrato, resta sulla Vagabond ma in questo caso devi sacrificare un po' di velocità sull'asfalto. 
      • Questo commento non è pubblicato.
        · 20 giorni fa
        Per intanto grazie. In effetti per quanto riguarda le Genesis il mio dubbio sulla scelta è proprio tra la croix de fer 20 flat bar e una vagabond usata con doppia corona. Ho paura però che la vagabond possa essere troppo lenta su strada anche con coperture meno generose. Resta comunque una bici che mi affascina moltissimo e immagino che fuoristrada sia fantastica.
        • Questo commento non è pubblicato.
          · 20 giorni fa
          Sì, la Vagabond è decisamente più pensata per un bikepacking d'avventura e anche la geometria (vedi la comparativa qui sotto taglie M) evidenzia il fatto che la Croix de Fer sia più compatta e reattiva (wheelbase corto, reach più allungato e angolo sterzo più chiuso), mentre la vagabond sia più comoda e guidabile, quindi pensata anche e soprattutto per l'offroad. Purtroppo poi non ho mai provato ne l'una ne l'altra e quindi non ti posso dare un giudizio sulla velocità della Vagabond su strada e, viceversa, della guidabilità della Croix de Fer sul tecnico. La Bombtrack Beyond 1 che io ho usato un po' è una via di mezzo tra le due e forse potrebbe essere proprio il mezzo che stai cercando... certo è un'altra azienda! 
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 3 mesi fa
    Ho visto che avete messo in vendita la Bombtrack beyond 1 su Subito.it, con cosa pensate di sostituirla?
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 3 mesi fa
      In realtà quella Bombtrack è una di quelle che abbiamo noleggiato per una stagione sul lago d'Iseo mentre oggi io viaggio, da ormai quasi 2 anni, su una Genesis Longitude come scritto anche sopra. 
      Vero continua a viaggiare con la sua Bombtrack ?
Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.