Vota questo articolo
(0 Voti)

Beirut fra cultura e fotografia

    Beirut
    Culturale, fotografico, accogliente, ma soprattutto introvabile, il Dar Al Mussawir è aperto da soli pochi mesi, ma chi bazzica le mostre e gli eventi culturali di Beirut lo conosce già molto bene per l'interessante location nei pressi dell'Università americana e per la velocità con la quale sono state allestite le prime mostre fotografiche.
    Due piani di pura cultura, arte e creatività... welcome to Dar Al Mussawir!!! Il centro culturale fotografico ha appena aperto i battenti in una delle aree più frequentate della capitale Beirut, richiamando a sè centinaia di nuovi adepti che hanno approfittato della novità per accorrere numerosi al Dar Al Mussawir. Situato in Rue Rome, a due passi dall'università americana, il centro accoglie i visitatori con la sua colorata caffetteria dove è possibile fare anche uno spuntino prima di riprendere la visita alla città. In una piccola sala di fianco al salottino, dove chi ha il portatile può utilizzare la wifi, è presente una piccola ma curiosa libreria dove acquistare libri in arabo ed inglese e riviste in francese. A proposito del francese... ne avevo addocchiata una che pareva davvero interessante della quale però, mi sfugge il nome ora... pazienza, di francese non capisco proprio nulla!
    Al piano superiore vi ritroverete nello spazio espositivo del centro culturale dove, periodicamente, vengono allestite interessanti mostre fotografiche o pittoriche di artisti più o meno emergenti: in questi giorni per esempio, sono in scena gli scatti del fotografo giordano Mohannad Khatib. Se siete in zona, non perdetevi e chiedete indicazioni alle persone giuste per raggiungere questo bel posto... l'ingresso è sempre gratuito!

    Per ulteriori informazioni sul centro culturale collegatevi al loro sito internet o seguite la pagina facebook di Dar al Mussawir

    Per raggiungere il Dar Al Mussawir: vi basterà arrivare in Hamra street, la via centrale dell'omonimo quartiere di Beirut, o all'università americana. Da qui proseguite verso il downtown lungo Rue Bliss e, poche centinaia di metri oltre l'ingresso delle facoltà troverete Rue Rome sulla destra(all'angolo della via ci sono delle vetrine con dei cartoni azzurrini attaccati ai vetri). Continuate su Rue Rome sempre dritto per poche decine di metri ed alla vostra destra troverete il centro che è leggermente staccato dalla strada

    Continuate a viaggiare per il Libano con noi leggendo gli altri articoli direttamente dal Paese dei Cedri

    Veronica

    Correva l'anno 1983: anch'io vidi per la prima volta la luce del sole estivo e sorrisi. 
    Da sempre col pallino per l'avventura (nessun albero poteva resistermi!) ho avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i miei genitori e poi, per la maturità, mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare, senza gravi conseguenze, su una strada slovacca).
    Ho vissuto 6 anni in Trentino lavorando in tanti luoghi diversi, scoprendo la bellezza della Natura, delle sue montagne e, devo ammetterlo, della MTB! Al momento che ritenevo giusto, ho mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e, da quel momento, non ne ho potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la nostra prima vera grande avventura insieme! Da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo, ma la prossima partenza per il #noplansjourney è alle porte...:) 
     Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)!
    Carpediem e buone pedalate!

    Aggiungi commento

    Codice di sicurezza
    Aggiorna

    Torna su