News e aggiornamenti dal cicloturismo e dalle vacanze in bici

Non c'è ancora l'ufficialità e già questa è la notizia più clamorosa del momento nell'ambito dei viaggi. Il turismo in Giappone è entrato in crisi a causa del terremoto dello scorso marzo e le presenze nella terra del sol levante sono calate del 50%. Per questo sembrerebbe che l'ente per il turismo giapponese stia programmando una campagna pubblicitaria a suon di voli gratis. Il condizionale è d'obbligo, ma se venisse approvato questo progetto (si parla di 150 milioni di Yen da stanziare, non bruscolini!), l'opportunità sarebbe davvero ghiotta.
 
 
Lungo una via che ti conduce verso una meta che non è mai l'ultima ti senti a tuo agio, il tuo vagabondare non ha uno scopo ultimo se non quello della conoscenza e della crescita. La condivisione, il viaggio e la scoperta sono per te le più grandi maestre di vita, mentre la bicicletta è la fedele compagna nell'incessante peregrinare.
Mi sembra ieri quando ho raggiunto l'aeroporto di Malpensa con il mio biglietto in mano, emozionata e entusiasta del mio viaggio. L'aereo Emirates inizia la sua lunga traversata nei cieli d'Oriente sostando appena una volta a Dubai, per poi riprendere il suo veloce moto verso la Terra della lunga nuvola bianca: Aotearoa, in lingua Maori. Dopo 24 ore infinite di volo atterriamo all'aeroporto di Christchurch, la città più inglese dell'intera Nuova Zelanda. Sono passati più di due anni e oggi la città non è più la stessa, oggi, in seguito al fortissimo terremoto che l'ha colpita qualche giorno fà, la città piange le sue vittime e i centinaia di edifici squartati dalla violenza della Madre Terra. Scrivo una mail un po' agitata, ho la mano che trema, sono in pensiero: due amici che noleggiano bici, vivono a Christchurch. La commozione è tanta quando finalmente ricevo una mail di risposta: Kay mi parla di quasi 300 vittime e e più del 60% della città da ricostruire. La loro abitazione non è stata danneggiata, ma il loro negozio ha subito gravi danni. I neozelandesi, gentili e spiritosi nell'animo, sono anche un popolo forte e coraggioso, dopotutto inizia ad esserci una grande affinità tra i guerrieri Maori e i successivi conquistatori inglesi... questo mix di usanze e tradizioni così differenti ha dato vita ai kiwis, i neozelandesi che con la loro squadra di Rugby, gli allblacks, segnano mete a tutto spiano...
Christchurch adesso è in ginocchio, ma come l'Aquila in Italia, saprà rialzarsi per ricominciare nuovamente a camminare.
Il Salween, fiume dal nome sconosciuto ai più, è il 26esimo corso d'acqua dolce più lungo al mondo con i suoi 2820 km.Nasce nell'Altopiano tibetano e, dopo aver attraversato la provincia cinese dello Yunnan, provvede a delineare il confine occidentale del regno di Thailandia con il Myanmar per rientrare poi in territorio birmano e sfociare nelle acque del Mar delle Andamane.
Domani si parte...destinazione il Cairo per 3 giorni e quindi Bangkok da dove partirà la nostra avventura in MTB... un grazie di cuore a tutti quelli che ci hanno manifestato il loro affetto in questi giorni prima della partenza ed un caloroso arrivederci!
Stamattina un interessante articolo sulle pagine online del quotidiano La Repubblica ha catturato la mia attenzione...

Dopo un anno di pausa, dovuto al nostro viaggio nel Sudest Asiatico che ha impedito la preparazione del calendario 2011, dopo quello del 2010 e quello del 2009 ritorna il calendario Life in Travel. Dodici immagini che vi faranno viaggiare con lo sguardo tutto l'anno.

Oggi, verso metà mattina, il cellulare suona facendomi ridestare dal torpore di una giornata qualsiasi. Dò un'occhiata al numero sconosciuto cercando nel cassetto della memoria qualche indizio che mi conduca alla scoperta del soggetto presente all'altro lato della cornetta: buio completo! Premo il tastino verde svogliatamente ed una voce squillante risponde: "Ciao, sono Sarita."...ci metto un attimo ma poi ricordo quelle sei lettere in fila apparire spesso e volentieri sul mio monitor quando seguivo l'andamento ed i commenti sul forum del concorso "storie vagabonde" (Vagabondo.net) a cui partecipavo con un racconto di viaggio sull'avventura in Nuova Zelanda. Ma vuoi vedere che...noooo, non è possibile: il voto popolare non era andato un granchè ed essere giunti tra i primi tre del voto della giuria mi sembrava improbabile oltre che incredibile.

Una fotocamera i cui software di gestione possono essere sviluppati e aggiornati gratuitamente tramite licenze OPEN SOURCE. Non è un sogno per noi fotografi ma una realtà che a breve potrebbe essere in commercio. Il costo iniziale piuttosto elevato andrebbe sicuramente ammortizzato dai continui aggiornamenti gratuiti. La filosofia è quella che regola lo sviluppo del sistema operativo Linux o del browser Firefox: si condivide la sorgente del software ed ogni programmatore può contribuire liberamente al suo aggiornamento.

E' disponibile on-line il calendario 2009 Life in Travel, creato con gli scatti dell'anno appena terminato. E' possibile effettuare il download gratuito delle pagine che costituiscono il calendario. Se siete interessati ad averne una copia stampata, contattatemi via mail e sarò lieto di darvi informazioni a riguardo. Di seguito potete vedere un'anteprima della copertina e di alcuni mesi.

Due righe veloci dal portatile del nostro ospite turco per augurare a tutti un buon Natale (in ritardo) ed un felice anno nuovo. Negli scorsi giorni ho visitato con Ale parte della Cappadocia, iniziando cosi' alla grande il nostro viaggio in Turchia. Prossimamente ci sposteremo ad ovest per passare dalla regıone dei laghi e raggiungere Pamukkale. Il tempo non è dei migliori ma la temperatura, quando esce il sole, e' gradevole. Vı saluto e rimando un dıario piu' dettagliato del nostro viaggio a quando saro' rıentrato in Italia.

 
 
 

               

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

 
Torna su