News e aggiornamenti dal cicloturismo e dalle vacanze in bici

Sono diversi anni che si parla della realizzazione di una pista ciclabile che percorra l'intero periplo del lago di Garda unendo la sponda trentina, a quella veronese e bresciana in un unico itinerario di 140 km dedicato al cicloturismo.
Nel corso degli anni alcuni tratti ciclabili sono già stati terminati e aperti ai cicloturisti, per esempio tra Torbole e Riva del Garda, dove si unisce alla ciclabile della Valle dei Laghi, verso Salò..., ma finalmente l'intero progetto ha avuto il favore del ministro delle infrastrutture e trasporti e l'area del Garda si avvia a diventare, oltre a quello per i bikers, anche il paradiso per il cicloturismo.
 
 
Raggiungere Venezia in bicicletta non è più un'utopia! Il 18 marzo 2016, pochi giorni fa, è stato inaugurato il tratto ciclabile del ponte della libertà che unisce Mestre a Venezia attraversando la laguna. Finalmente "sbarcare" a Venezia in bici è realtà...
La primavera è finalmente iniziata e con lei la voglia di mettersi in viaggio, in bici o a piedi che sia... il 2 aprile inizierà la lunga avventura di Chris attraverso l'Italia, un'avventura che durerà 324 giorni e quasi 4000 km, ma non sarà come tante altre... Perchè ti raccontiamo di un viaggio a piedi quando lifeintravel.it si occupa di bicicletta e cicloturismo? Te lo spieghiamo subito...
Non vorrei mai scrivere queste notizie, non vorrei mai sentirle. Elio Costalonga, cicloviaggiatore dal cuore grande non c'è più. Se n'è andato così come ha vissuto, in sella alla sua bici. Discreto, generoso, simpatico... lo avevamo conosciuto al primo raduno lifeintravel.it e da allora non avevamo più smesso di sentirci e di raccontarci a vicenda peripezie e sogni a pedali.
Ti immagino ancora lì, a pedalare sulla tua bici, forte e imprendibile com'eri! Ciao, amico mio, buon viaggio!
In Alto Adige si continua a pensare allo sviluppo dell'offerta cicloturistica nonostante il territorio sia già ricco di percorsi ciclabili attrezzati e, ogni anno, sempre più pedalati (un esempio è la bella ciclabile della Val Pusteria, o la ciclabile dell'Adige che collega Merano a Verona). La nuova convenzione con la Rfi anticipa la realizzazione di nuovi tratti ciclabili lungo alcune ferrovie che percorrono l'Alto Adige.
Negli scorsi giorni abbiamo ricevuto da Sara l'invito a compilare un sondaggio sul cicloturismo. Incuriositi, lo abbiamo fatto e ci siamo messi in contatto con lei per avere qualche informazione in più sullo scopo e sulle finalità del sondaggio: serve per
fini statistici, per comprendere meglio i bisogni dei cicloturisti, le loro abitudini e preferenze e Sara utilizzerà i dati registrati per la sua tesi. Di seguito quindi vi diamo qualche informazione in più e invitiamo tutti i cicloturisti e viaggiatori a compilare il questionario anonimo... ci vogliono davvero 2 minuti. 
Matteo Tricarico, forse lo avrai già sentito nominare visto i suoi 1960 giorni trascorsi in giro per il mondo in bici per sensibilizzare riguardo le problematiche dei bambini affetti da disabilità, non ce l'ha fatta. Una malattia lo ha portato alla morte all'età di 46 anni e la sua grande forza di volontà mancherà a tutti coloro che lo seguivano nelle sue straordinarie imprese...
Itinerario cicloturistico Adda è il nuovo interessante progetto di cicloturismo della regione Lombardia. L'Adda è uno dei fiumi principali dell'area e come tale è un'ottima risorsa naturale per lo sviluppo di una rete ciclabile che in Lombardia conta già migliaia di chilometri.
Da nord a sud, dalla provincia di Sondrio a quella di Cremona, il progetto cicloturistico prevede il completamento (in parte esiste già!) di un percorso ciclabile di 300 km che lungo l'Adda colleghi le Alpi alla pianura padana.
L'Abruzzo, terra verdeggiante, colma di misticismo e tradizione, è una delle regioni più green d'Italia e annovera tre parchi nazionali sul proprio territorio. L'area del parco nazionale del Gransasso, tra borghi fortificati e impronte di milioni di ovini sull'antico tratturo Magno, nasconde un potenziale cicloturistico inaspettato che attende di essere scoperto, sviluppato e promosso...

Anche in Sardegna, come in altre regioni d'Italia, si punta sul cicloturismo per allungare la stagione turistica. Il cicloviaggiatore dopotutto viaggia già a partire da marzo, spesso predilige i periodi primaverili e meno affollati, si sposta per una, due, tre settimane. Il cicloturismo in Sardegna potrebbe essere una risorsa davvero importante se l'investimento previsto porterà alla realizzazione di 2700 km ciclabili tra nuovi tracciati, ferrovie dimenticate e percorsi già esistenti.

Da qualche mese Volvo, la celebre casa automobilistica svedese, insieme ai ragazzi di Albedo 100, una start up della Svezia, ha presentato sul mercato la vernice fluorescente per ciclisti Life Paint.
Questo prodotto è una bella novità nel campo e potrà di certo garantire ai fruitori maggiore visibilità sulle strade dal crepuscolo a notte fonda...
Foto Parco giochi per tutti da Shutterstock

Lei è Annamaria Cecaro, 46 anni, una donna coraggiosa e mamma di due bambini autistici di Bologna. Annamaria lavora come operatrice socio-sanitaria e si è resa conto che nel comune di Bologna dove vive, non esistono parchi giochi "inclusivi" ossia con giochi fruibili anche dai bimbi con disabilità motorie, sensoriali o comunicative. Per cambiare le cose, per raccogliere fondi e far costruire un parco giochi per tutti ha deciso di pedalare...

Movimento centrale, impossibile non capire di cosa stiamo parlando, è il nome del primo Bike Cafè aperto in Sicilia e per la precisione a Siracusa. Alfonso e Chiara, due appassionati di due ruote, credono nel potere della bicicletta e hanno deciso di dare il via a questa nuova attività situata ad Ortigia, un luogo incantevole che può diventare ancora meglio se visitato durante un viaggio in bicicletta...

C'è chi trascorre una vita quieta dividendosi tra casa, lavoro, famiglia e qualche hobbies, c'è chi si accontenta del quotidiano e chi non ci riesce e fa di tutto per realizzare i propri sogni anche se questi appaiono impossibili. Juan Francisco Guillermo era uno di questi uomini inarrestabili: cicloviaggiatore instancabile e sognatore di professione, voleva compiere il giro del mondo in bicicletta entrando nel guinness dei primati...

Da qualche settimana sta facendo discutere una petizione riguardante il problema del trasporto bici in treno: in Italia non esiste ancora un abbonamento treno + bici annuale uniforme in tutte le regioni. Per chi è abituato, o si sta abituando, ad utilizzare la bicicletta per raggiungere il posto di lavoro, caricare il proprio mezzo sul treno quotidianamente significa avere, soprattutto in certe situazioni, un costo annuale spropositato...

 
 

Di donne che in Egitto si spostano in bicicletta pedalando tra il traffico caotico delle città o per raggiungere i luoghi di lavoro, se ne vedono davvero poche. Eppure la legge parla chiaro: andare in bicicletta è permesso a tutti, ma le convenzioni sociali dell'Egitto non guardano di buon'occhio questa libertà per le donne, appare inappropriata e scostumata, una vera indecenza! Per fortuna qualcuno crede nel potere della bicicletta e non vuole rinunciarci per nulla al mondo...

 

               

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

Torna su