Vota questo articolo
(0 Voti)

Amatrice Social Trail: pedalata per ricostruire la sede AVIS

Si sa, noi italiani siamo bravissimi a lamentarci di noi stessi, ad abbatterci, a criticarci l'un l'altro... ma nelle difficoltà torniamo ad essere un popolo ed una nazione, uniti e solidali. L'ultimo catastrofico terremoto che ha colpito il centro italia lasciando quasi 300 vittime sul campo tra Accumoli ed Amatrice, ha innescato nuovamente questa positiva catena di solidarietà ed anche i cicloviaggiatori, che della fatica e della condivisione reciproca fanno uno stile di vita, hanno voluto contribuire. Per questo si è pensato all'Amatrice Social Trail, un viaggio in bici da Alessandria alla cittadina laziale per raccogliere fondi e contribuire alla ricostruzione della sede AVIS.

La bici pedala verso la solidarietà

Il terremoto di agosto 2016 di Accumoli ha colpito e devastato anche la cittadina di Amatrice. Da allora, tantissime sono state le dimostrazioni di solidarietà da parte della popolazione italiana ed anche parecchi cicloviaggiatori si sono messi in marcia per andare a pedalare in quelle zone e portare un sostegno economico, spendendo soldi sul territorio e cercando di riportare un minimo di normalità alla zona.
Vi abbiamo già raccontato di chi è già partito, come Alessandro che ha trascorso una Pasqua amatriciana o Michele che ha raggiunto le aree terremotate a step, ma oggi vi vogliamo parlare di chi partirà a breve: sono gli amici Diego e Cassandra del Tandem Volante, che hanno fatto della bici (per due) un mezzo di costante e continuo aiuto del prossimo. Con Carmelo Scalzo e chiunque voglia aggiungersi, partiranno da Alessandria il primo Giugno e passando per Piacenza raggiungeranno Amatrice dopo 7-8 giorni.Ricostruzione ad Amatrice
Perchè Amatrice?
"Perchè vogliamo far sì che non si spengano i riflettori dove vi è bisogno," - raccontano - "anche se saranno passati quasi 2 anni dal terremoto che ha colpito quelle zone. Ed in più perchè la sede di Avis Amatrice non esiste più e in questi mesi organizzeremo alcuni eventi, per ora in particolar modo ad Alessandria, per raccogliere fondi da donare a tale scopo. Lo abbiamo ribattezzato AMATRICE SOCIAL TRAIL."
 
L'itinerario studiato sarà il più possibile su strade bianche ed in linea di massima le tappe, assolutamente non vincolanti dovrebbero essere queste.
01/06/2018 - Alessandria - Piacenza 120 km
02/06/2018 - Piacenza - Sassuolo (o modena) 150 km
03/06/2018 - Sassuolo - Prato 120 km
04/06/2018 - Prato - Buonconvento 105 km
05/06/2018 - Buonconvento - Orvieto 100 km
06/06/2018 - Orvieto - Spoleto 85 km
07/06/2018 - Spoleto - Amatrice 100 km
 
A questa pedalata parteciperanno tre tandem, quello di Diego e Cassandra, quello di Carmelo con passeggero Gaetano Subacchi, associazione ENERGETICA e un terzo tandem MTB che sarà invece portato da due sportivi, di cui uno ipovedente, che ha corso con VIVO Sport negli anni passati. L'arrivo sarà, molto probabilmente, in piazza del Donatore, dove sorgerà la sede AVIS.Carmelo Scalzo

Unitevi e donate

Chiunque voglia unirsi è ben accetto, in particolare nell'ultima tappa che vedrà arrivare il Social Trail ad Amatrice. 
Attualmente, anche con la partecipazione di AVIS Piacenza e AVIS Bettola (PC) si sta cercando di unire in un lungo serpente da nord a sud, tutte le avis delle città che si raggiungeranno.
L'IBAN che raccoglierà tutti i fondi è dell'AVIS di Alessandria, che poi farà un'unica donazione collettiva... donate e pedalate insieme a questa lodevole iniziativa:

IT78P0200810400000104512223

Intestato AVIS Comunale Alessandria

CAUSALE: Ricostruiamo la sede di Amatrice

Potete seguire tutte le novità sia sulla pagina facebook de Il Tandem Volante che su quella de Il Vento Tra Le Ruote oppure accedere alla pagina dell'evento Amatrice Social Trail 
Scrivi qui quel che pensi...
Cancella
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

L'ora di Mondo

ora di mondo simona in patagoniaDal Cilento al Cile, dalla Via Silente ai silenzi patagonici... un viaggio in bici verso la Fin del Mundo

Viaggia con Simona

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 12.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

             

Contenuti recenti

Torna su