fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Le nuove 7 meraviglie della Natura

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 
Dopo l'annuncio delle nuove sette meraviglie del mondo (costruite dall'uomo) del 07/07/2007 elette tramite voto popolare grazie alla campagna della fondazione svizzera New7Wonders, da pochi giorni si conoscono anche le nuove (ed ancora non ufficiali) sette meraviglie della Natura, decretate il giorno 11/11/2011. La prossima campagna della fondazione riguarderà le sette città degne di entrare in una nuova categoria delle meraviglie della Terra. Ma ora andiamo a scoprire quali sono le sette meraviglie della natura...
 
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 
Le sette meraviglie della natura vincitrici del concorso durato quattro anni sono, in rigoroso ordine alfabetico:
  • l'Amazzonia
  • Halong Bay
  • le cascate di Iguaçù
  • l'isola Jeju
  • il fiume sotterraneo Puerto Princesa
  • le Table mountains
  • A meno di clamorosi riconteggi che ne modifichino il risultato finale, questa è la lista uscente da una più ampia gamma di pretendenti partita da quattrocentoquaranta località proposte per poi restringersi fino alle vent'otto finaliste.
    La foresta amazzonica si estende per sette milioni di chilometri quadrati nell'america del sud, di cui cinque e mezzo occupati da foresta. I paesi che vengono raggiunti da questo immenso polmone verde sono nove (Bolivia, Brasile, Colombia, Equador, Guyana, Guiana Francese, Perù, Suriname, Venezuela) ed esso rappresenta oltre la metà della foresta pluviale rimanente sul nostro pianeta. Il Rio delle Amazzoni percorre da est ad ovest questa distesa, creando il più grande bacino idrico al mondo.
    Halong bay è una splendida baia che sorge sulle coste del Vietnam settentrionale. Essa è punteggiata da centinaia di isole calcaree che sorgono dalle acque diverse in taglia e forme. Tra le isole nella baia si vedono pagaiare numerosi pescatori dei villaggi galleggianti presenti mentre i turisti sono attratti dalla presenza di enormi grotte da esplorare oltre ad acque cristalline e poco profonde. Un'altra caratteristica peculiare delle isole della baia è la presenza al loro interno di svariati laghi.
    Le cascate di Iguaçù, che ho avuto la fortuna di visitare molti anni orsono durante il mio viaggio in Brasile, rappresentano una delle bellezze naturali più imponenti e fotografate al mondo: si estendono per circa tre chilometri e, delle centinaia di cascate che formano il complesso, la Garganta del Diablo è la più alta e spettacolare. Esse si dividono tra Brasile ed Argentina, formando in parte il confine tra i due stati. Una meraviglia da non perdere.
    L'isola Jeju (devo essere sincero: non conoscevo questa splendida località) si trova al largo della costa meridionale della Corea del Sud e rappresenta l'isola più grande della nazione. L'attrattiva maggiore dell'isola è il più alto monte della Corea del Sud, Hallasan, un vulcano dormiente di quasi 2000m attorno al quale sorgono altri centinaia di crateri.
    Il parco nazionale di Komodo, dove siamo approdati anche durante il nostro viaggio in bici nel Sud est Asiatico, rappresenta una delle maggiori attrattive dell'Indonesia, soprattutto per la presenza sulle isole di Komodo, Rinca e Padar, del celeberrimo drago (in realtà si tratta di giganteschi varani). Oltre al suo simbolo, il parco è particolarmente adatto agli sport acquatici quali lo snorkeling e il diving, viste le splendide acque cristalline che contornano le decine di piccole isole che affiorano dalle acque all'interno dei confini della riserva.
    Il fiume sotterraneo di Puerto Princesa è un'altra sorpresa per me. Situato cinquanta chilometri a nord della cittadina di Puerto Princesa nella regione di Palawan nelle Filippine, il parco nazionale ha, quale principale attrazione, un tratto di fiume sotterraneo navigabile di oltre otto chilometri. Sotto le montagne carsiche (per questo sembra essere del tutto simile alle grotte di Konglor del Laos centrale) si trovano grosse cavità e splendide formazioni stalattitiche e stalagmitiche mentre all'uscita del fiume dalle viscere della terra si trova una grande laguna dove trovano il loro habitat ideale varani, scoiattoli e scimmie.
    Ed infine le Table Mountains, un'istituzione sud-africana con la loro tipica forma piatta a dominare l'orizzonte. Queste formazioni montuose custodiscono uno dei più ricchi ecosistemi protettori della nostra biodiversità. Tra le loro rocce crescono oltre 1470 specie floreali oltre a trovare riparo molte specie animali e vegetali endemiche in pericolo di estinzione.
    Trovate tutte le altre finaliste (tra cui Cervino e Vesuvio), un nuovo avvincente concorso e molte altre informazioni sul sito delle Nuove sette meraviglie del mondo.
     
     
    Scrivi qui quel che pensi...
    Log in con ( Registrati ? )
    o pubblica come ospite
    Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

    Commenta per primo.

    Leo

    ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

    EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.