Vota questo articolo
(1 Vota)

10 cose da vedere sul lago Maggiore: ville, borghi e attività outdoor

Il Maggiore, uno dei grandi laghi del nord italia, è meta turistica di tutto rispetto e oltre ad offrire tante attività oudoor da svolgere sulle sue sponde e acque, presenta anche alcuni splendidi luoghi da visitare. In seguito quindi, in base anche alla nostra esperienza recente, ti suggerisco 10 cose da fare e vedere sul lago Maggiore, anche fuori stagione.

 

Come raggiungere il lago Maggiore

La zona è ben servita dai mezzi pubblici e da una buona rete stradale. La linea ferroviaria tocca le principali località sia sulla sponda lombarda che su quella piemontese mentre se si vuole utilizzare l’auto, l’autostrada A8 giunge da est, passando per Milano mentre la A26 collega la Liguria e il Piemonte. L’aeroporto di Malpensa è vicino ad Arona e quindi molto comodo per raggiungere il lago Maggiore, magari sfruttando anche il noleggio auto per essere poi autonomi in loco: a questo proposito ti consiglio di leggere la guida di Liligo con tutti i consigli e le dritte per scegliere un noleggio auto al miglior prezzo.scorcio sul lago

Ma bando alle ciance… vediamo i dieci luoghi e cose da non perdere sul lago Maggiore.

Come sempre, quando scrivo questi articoli, tengo a sottolineare che questo è un riassunto non esaustivo e che va preso come punto di partenza per esplorare la località. L’Italia e il nostro pianeta in generale, sono talmente belli da costringermi, ogni volta, ad una selezione dolorosa quanto necessaria in un singolo articolo.

Cosa vedere sul lago Maggiore

Stresa

Adagiato sulla sponda piemontese, nella parte centrale del lago Maggiore, Stresa è un piccolo comune che ha molto da offrire al visitatore. Il centro storico è piacevole da girare, così come il lungolago, punteggiato da edifici in stile libery. Byron, Dickens ed altri la scelsero come meta del loro Gran Tour. L’ottocentesca Villa Pallavicino con il suo parco meritano una visita. 04 lago maggiore piemontese

Stresa è anche il luogo di partenza per raggiungere comodamente le vicine isole Borromee

Le isole borromee

Dirimpetto a Stresa, nella parte di lago che tende a occidente, sorge un arcipelago di isole, isolette e scogli chiamato Isole Borromee. Le principali sono tre, isola Bella, isola Madre e isola dei Pescatori. Su isola Bella potrai girovagare nel giardino e scoprire le stanze del palazzo barocco mentre su isola Madre sarà la biodiversità del giardino botanico a farti innamorare. La più piccola delle tre, isola dei Pescatori offre invece un bel borgo ed è l’unica ad essere abitata durante tutto l’arco dell’anno… ottima quindi per una visita fuori stagione. isole borromee

Villa Taranto

Uno tra i giardini più belli d’Europa abbraccia Villa Taranto, a Pallanza, sulla sponda occidentale del lago. I 16 ettari di parco meritano di essere scandagliati in ogni loro angolo, dal più centrale a quello più remoto.  Il capitano scozzese Neil Mc Eacharn dedico anni della propria esistenza alla realizzazione di questo suo sogno ed oggi oltre 150.000 visitatori accedono alla villa ogni anno. Il patrimonio botanico di Villa Taranto oggi comprendo circa 20.000 varietà e specie… imperdibili, soprattutto in primavera! villa taranto

Rocca di Angera

Sulla sponda orientale del lago, ai piedi delle prealpi lombarde e dominante rispetto allo specchio lacustre, sorge la Rocca Borromea di Angera. Iniziata nell’XI secolo, essa venne allargata e rimodellata in varie epoche fino al XVII secolo.  Il giardino medievale, le sale Storiche (con i meravigliosi affreschi della Sala di Giustizia) e il museo della bambola e del giocattolo sono le attrattive principali di questo luogo imperdibile sul lago Maggiore.rocca angera

Eremo di Santa Caterina del Sasso

Nel comune di Leggiuno, a strapiombo sulle acque placide della parte meridionale del lago, sorge un gioiello architettonico nascosto e ben preservato: il monastero di Santa Caterina del Sasso. Raggiungibile con 268 scalini (c’è anche la più comoda ma meno suggestiva ascensore), esso preserva la cappella dedicata a Santa Caterina d’Egitto, edificata già nel XII secolo, oltre ad altre due chiese edificate successivamente. La posizione e il panorama lo rendono una delle perle del lago Maggiore.05 eremo del sasso

Arona e il colosso di San Carlo

Dominante, sulla collina alle spalle della città natale del santo, sorge una gigantesca statua di San Carlo Borromeo. Per oltre due secoli fu la statua più alta al mondo, con i suoi 35m di altezza. Oggi si può entrare e salire all’interno del Sancarlone, come viene affettuosamente soprannominata la statua, sporgendosi dai “suoi” occhi e ammirando il paesaggio. Tutt’attorno alla statua è presente un parco mentre tornando nella cittadina di Arona imperdibile è un giro alla rocca e al parco dei Lagoni.

Locarno e Ascona

L’estrema punta settentrionale del lago Maggiore si trova in territorio svizzero e la cittadina di Locarno, assieme alla più piccola Ascona, ne dominano le rive. Famosa per il festival cinematografico, la cittadina merita una visita anche in altri periodi dell’anno. Il castello visconteo, oggi museo civico, risale al XII secolo mentre per gli amanti dell’arte vale la pena fare anche un giro in funicolare per raggiungere il santuario della Madonna del Sasso. Più raccolta e tranquilla, anche Ascona, a sud della penisola nel lago Maggiore, merita una visita e una passeggiata tra i suoi vicoli e sul suo vivace lungolago.03 lago maggiore svizero

Cosa fare sul lago Maggiore

Treno e battello tra lago e valli

La Lago Maggiore Express è una delle escursioni più gettonate tra i turisti che frequentano la zona. Oltre a navigare sul lago, in questo caso si potrà attraversare il territorio della Valle Vigezzo e Centovalli attraverso la ferrovia Vigezzina-Centovalli, su ponti vertiginosi e paesaggi montani d’altri tempi. Giunti a Domodossola si potrà rientrare sul lago con i treni Trenitalia, finendo il proprio percorso a Stresa o ad Arona.

Parapendio con volo in tandem

Se cerchi l’adrenalina ma in tutta sicurezza, il volo in parapendio tandem potrebbe essere la scelta più azzeccata. Sul lago Maggiore è possibile provare questa esperienza, anche grazie alle montagne che cingono lo specchio d’acqua. Lasciando l’auto a valle (come ti dicevo in precedenza il modo più comodo per raggiungere il lago e scoprire questi luoghi è l’auto e a questo proposito, se cerchi un'auto a noleggio e vuoi provare a risparmiare un po’ ti consiglio di dare un’occhiata a Liligo, motore di ricerca per il noleggio auto), risalirai con la navetta in quota per poi lanciarti insieme ad un pilota. Lasciandovi cullare dal vento scenderete direttamente al punto di partenza: i paesaggi e le emozioni si faranno sicuramente ricordare!

Escursione in MTB ed E-bike

Non poteva mancare, in un racconto di un biker, l’esperienza a due ruote sul lago Maggiore. I percorsi mountain bike presenti attorno al lago sono moltissimi come ad esempio il percorso della linea Cadorna sul monte Morissolo, altrettante sono le offerte di noleggio e tour guidati. Potrai scegliere tu il livello di difficoltà, la lunghezza ed il punto di partenza ideale, poi ti basterà lasciare spazio al divertimento e la mountain bike, o e-bike se preferisci, ti porterà dove desidererai, restando a contatto con la natura e fuori dal caos, con panorami sul lago imperdibili.02 mtb sul lago maggiore

Bene, queste sono le cose da fare e vedere al lago Maggiore che ho scelto. Ce ne sono almeno altrettante che non sono presenti qui sopra, ma chissà, magari in un’altra occasione te le racconterò oppure le scoprirai da solo quando sarai lì… per ora non mi resta che augurarti buona esplorazione e buon divertimento!

10 cose da vedere sul lago Maggiore: ville, borghi e attività outdoor - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna su