Working holiday visa... tutti i documenti necessari per partire!

Pubblicato in Australia
Vota questo articolo
(14 Voti)

Partire per l'Australia con il working holiday visa è il sogno di molti giovani italiani: un anno dall'altra parte del mondo, lontano dal lavoro, dallo stress, dalla quotidianità e dalla monotonia di una vita a casa. Il passo più importante è prendere la decisione di partire ma una volta affrontato questo scoglio vanno esplicate alcune formalità burocratiche che ci permetteranno di tradurre in realtà il nostro sogno. Di seguito cercherò di dare una breve panoramica su ciò che è necessario e ciò che è utile procurarsi prima di partire.

 

Per poter restare in Australia più di tre mesi è necessario procurarsi un visto chiamato working holiday visa (WHV) , cioè un visto che permetta al possessore di restare in Australia per un anno e poter svolgere dei lavori temporanei con lo scopo di mantenersi e pagarsi le spese per viaggiare. Il primo passo per poter partire è richiedere il visto. Per ottenerlo è necessario compilare un formulario sul sito del dipartimento dell'immigrazione e pagare la tariffa di circa 220 € (270 AUD al tempo in cui scrivo). I cittadini italiani devono fare richiesta per il visto Working holiday visa (subclass 417), la registrazione richiede circa 20 minuti ed in un paio di giorni il visto solitamente viene accettato. Il tutto avviene on-line, permettendo una tempistica inusuale per gli standard italiani! Per poter ottenere il visto è necessario possedere alcuni semplici requisiti tra cui:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni (compresi) e nessun figlio a carico
  • avere il passaporto di uno dei paesi riconosciuti, tra cui l’Italia
  • essere all’estero al momento della richiesta del visto

Trovate tutti i requisiti necessari qui.

Particolare attenzione va rivolta all'assicurazione sanitaria. Un accordo bilaterale permette ai cittadini italiani una copertura di 6 mesi tramite il sistema nazionale di sanità australiano. In seguito è consigliabile procurarsi una assicurazione privata (ce ne sono molte on-line a buon prezzo. Ad esempio questa: http://www.worldtravelcenter.com/) che copra i restanti 6 mesi.

Il visto Working holiday ha anche alcune limitazioni che bisogna tenere presente. In particolare:
  • dalla data di rilascio si ha tempo massimo 12 mesi per entrare in Australia
  • dalla data di ingresso nel paese si può stare massimo 12 mesi sul territorio
  • non si può lavorare per più di 6 mesi per lo stesso datore di lavoro
  • non si può studiare per più di 4 mesi totali durante l’anno
Da alcuni anni è inoltre possibile estendere il primo visto per ulteriori dodici mesi, sia restando in Australia che uscendovi per poi ritornarvi in un secondo momento. In questo caso sono richiesti altri requisiti tra cui il principale è:

aver lavorato per almeno tre mesi in lavori specifici (lavori nelle farm, come pescatore, tagliaboschi, minatore, in imprese edili...) durante la permanenza con il primo Working holiday visa.

Lavorare in Australia

Dato che per molti il Working holiday visa costituisce una opportunità unica nella vita, credo sia importante arrivare alla partenza preparati ad affrontare il grande salto, senza per questo voler programmare ogni minimo dettaglio (il bello dell'avventura sta nell'improvvisazione!). Oltre alle informazioni che ho dato qui potrete trovarne molte altre sul sito del ministero dell'immigrazione australiano: http://www.immi.gov.au.

Avete già preso la decisione? Siete sicuri di voler partire? Allora guardate la video guida in cui vi spiego come richiedere il visto WHV online attraverso il sito del governo Australiano... scoprirete come è facile ottenere il working holiday visa per l'Australia.

Se avete già usufruito del vostro primo visto ma volete ottenere un altro anno di working holiday visa sappiate, per prima cosa, che dovrete lavorare in Australia almeno tre mesi e poi... non vi anticipo altro!!! Per fugare ogni altro dubbio, consultate la guida Working holiday visa... come funziona il rinnovo per il secondo anno? Se invece volete trascorrere un anno con questo visto anche in Nuova Zelanda potete consultare la nostra guida: Working holiday visa... in Nuova Zelanda.

Volete scoprire com'è la vita di un viaggiatore-lavoratore in Australia? Date una letta al diario di viaggio delle Working holiday in Australia.

Working holiday visa... tutti i documenti necessari per partire! - 4.7 out of 5 based on 14 votes
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it
Carica Commenti Precedenti
  • Ospite - adriana

    2 anni fa

    scusa un'altra volta il disturbo. Aspettavo il mio working holiday visa e sono andata sull' immi.account, ma ho visto in basso che mi hanno richiesto una visita medica cioè i raggi al torace. Ho già preso appuntamento con la clinica che si occupa degli esami richiesti dal dipartimento immigrazione australiano, ma ho bisogno di avvisare il dipartimento che aspetto l'esito di questo esame in modo tale che non mi respingano la richiesta del visto. Potresti aiutarmi?

  • Leonardo

    2 anni fa

    Ciao Adriana,
    purtroppo è un caso che non mi è mai capitato di sentire. :(
    In ogni caso io cercherei di comunicare (anche attraverso una semplice mail) all'ufficio immigrazione australiano la necessità di attendere questa visita. Meglio abbondare in comunicazioni che non farsi sentire.
    Purtroppo non posso esserti d'aiuto più di così :(

  • Ospite - adriana

    2 anni fa

    si infatti è un caso su 100, ma comunque non mi arrendo, solo che ho cercato in tutto il sito e il link per questa situazione l'ho trovato, ma non hanno aggiornato la pagina quindi non riesco a risolvere, sapresti darmi quest'indirizzo email dove potrei scrivere?Grazie mille in anticipo

  • Ospite - Gianni

    1 anno fa

    Secondo voi è meglio attivare un'assicurazione di viaggio prima di partire?

    Ultima modifica commento su 1 anno fa da Leonardo
  • Ospite - Domenico

    1 anno fa

    Ciao vorrei trasfermi x lavoro in Australia, adelaide, avendo gia un appoggio dei miei zii e anche un lavoro che troverò subito vista i tanti amici cosa devo richiedere? Richiedendo il work vis dovrò poi fare il lavoro previsto dal work o potrò fare il lavoro che ho già in mente? Dovrò x forza andare a scuola? Grazie

  • Ospite - fpas

    1 anno fa

    Hanno alzato il costo dell'application del working holiday visa a 450$ ??

  • Leonardo

    1 anno fa

    Hanno alzato il costo dell'application del working holiday visa a 450$ ??

    Oggi, 2/2/2015, il costo è di 420AUD$ cioè circa 290€!

  • Ospite - Filippo Pas

    1 anno fa

    Ciao Leo, vorrei chiarire un punto che ho trovato essere controverso nelle ricerche in Internet che ho fatto e che potrebbe essere utile a molti: diciamo che durante il periodo del WHV si ha la fortuna di trovare un datore di lavoro che è disposto ad assumerti e prolungare il rapporto stesso, il visto innanzitutto cambierà in un visto lavorativo vero e proprio e c'è l'obbligo di lavorare per quel datore per 3-5 anni altrimenti decade il visto e la possibilità di rimanere in Australia qualora non si era maturata in precedenza la possibilità di prolungare il WHV per il secondo anno ?? O il solo modo di avere un contratto di lavoro "stabile" oltre al whv è la sponsorizzazione secondo le posizioni di "skilled work" prestabilite dal governo per i cittadini non australiani ?

  • Leonardo

    1 anno fa

    Ciao Leo, vorrei chiarire un punto che ho trovato essere controverso nelle ricerche in Internet che ho fatto e che potrebbe essere utile a molti: diciamo che durante il periodo del WHV si ha la fortuna di trovare un datore di lavoro che è disposto ad assumerti e prolungare il rapporto stesso, il visto innanzitutto cambierà in un visto lavorativo vero e proprio e c'è l'obbligo di lavorare per quel datore per 3-5 anni altrimenti decade il visto e la possibilità di rimanere in Australia qualora non si era maturata in precedenza la possibilità di prolungare il WHV per il secondo anno ?? O il solo modo di avere un contratto di lavoro "stabile" oltre al whv è la sponsorizzazione secondo le posizioni di "skilled work" prestabilite dal governo per i cittadini non australiani ?


    Ciao Filippo,
    premetto che non sono esperto di visti lavorativi ma per certo se non maturi 88 giorni di lavoro per il WHV non potrai prolungare poi per il secondo anno.
    La soluzione, se il datore di lavoro è d'accordo, potrebbe essere quella di lavorare per 3 mesi attraverso il WHV e solo dopo passare ad un visto lavorativo. In questo caso potrai prolungare il WHV, sempre rispettando i criteri (età, durata...).
    Per quanto riguarda il contratto di lavoro "stabile", la sponsorizzazione è per certo quella più affidabile ma non posso esserti molto d'aiuto nelle altre casistiche:(

    In bocca al lupo,
    Leo

  • Ospite - Filippo

    1 anno fa

    Si grazie Leo.. credo anche io che a grandi linee il discorso sia quello !

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×