Vulcano Wawo Muda in Indonesia

Pubblicato in Parchi e riserve
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il Wawo Muda è un vulcano nato da una grossa esplosione nel 2001 poco distante dalla cittadina di Bajawa, sull'isola di Flores in Indonesia. E' stato presto identificato come il fratello minore del ben più noto Kelimutu soprattutto per la presenza, all'interno della sua caldera, di due laghi dalla colorazione giallo-marroncina. Raggiungerlo non è semplice, ma vi assicuriamo che varrà la pena fare lo sforzo di inerpicarsi sulle scoscese strade dell'isola di Flores per arrivare fin qui!

Informazioni utili

Indonesia - Flores

DETTAGLI PARCO
Quota  1700 m
Territorio Vulcano
Biglietto d'ingresso 5000 rupie
Sito UNESCO No
Sito web Wikitravel/Flores
COSA FARE
Escursionismo
Birdwatching
QUANDO ANDARE
DicembreGennaioFebbraioMarzo

Curiosità

Panorama spettacolare

Il panorama dal Wawo Muda è a dir poco spettacolare: i coni perfetti dell'Inerie e del fumante Ebulobo spiccano all'orizzonte, altri crateri più bassi si trovano tutt'intorno e la cittadina di Bajawa sembra rinchiusa fra i giganti di fuoco!

Come arrivare

L'accesso al vulcano Wawo Muda si trova circa 20 km a nord della cittadina di Bajawa sull'isola di Flores, in Indonesia. Il paese dal quale inizia la stradina sterrata che conduce a circa 40 minuti dalla cima, è Ngonarale ma, almeno il venerdi, non esistono Bemo (i pullmini per i trasporti) o mezzi locali che giungano fin qui così è necessario affidarsi ai motorini locali (A/R in due costa circa 50000Rp... se siete interessati, chiedete di Erwin...). E' possibile anche noleggiare un motorino proprio ma la strada è difficile da trovare e gli ultimi chilometri si snodano ripidi e dissestati fra le piantagioni di caffè e non è consigliata la guida a chi è inesperto.

Ti potrebbe interessare

Vulcano Wawo Muda - Indonesia

Il Wawo Muda è il vulcano più giovane di Flores, infatti è nato nel 2001. Con i suoi 1700 metri offre delle bellissime panoramiche sui crateri vicini dell'Inerie e dell'Ebulobo oltre che sugli altopiani di Bajawa e Boawae. Per raggiungere la cima, basta seguire il facile sentiero che costeggia due crateri ormai ricoperti da vegetazione folta e vi ritroverete in neanche 40 minuti sul punto più alto! Dalla vetta potrete godere di un altro bellissimo panorama: la nascita del Wawo Muda ha dato vita anche a due laghetti vulcanici dalla colorazione giallo-arancione. (Certe guide consigliano la visita nella stagione delle piogge per il rischio di non poter vedere i laghetti durante gli altri periodi, evaporati per il caldo della stagione secca, ma vi assicuriamo che in luglio, quando li abbiamo visitati noi, erano ancora ben forniti d'acqua!) Se ne avete la possibilità, fatevi accompagnare presto al mattino (e non dimenticatevi una felpa o un maglioncino!) perchè già a mattinata inoltrata le punte dei due coni dell'Inerie e dell'Ebulobo solitamente vengono nascoste dalle nuvole! Al villaggio, sotto l'arco di benvenuto al vulcano, dovrete registrarvi e pagare 5000Rp a testa alla Signora che, avvisata prontamente dal figlio della presenza di stranieri, sbucherà rapida dalla finestra di casa per riscuotere il piccolo contributo!
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×