Western Australia: viaggio nei parchi Cape range e Ningaloo

Pubblicato in Australia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il Western Australia, uno dei luoghi magici per cui inizio ad adorare questo paese! In questi giorni trascorsi in questa area dell'Australia ho avuto il piacere di visitare due parchi stupendi: il Cape Range national park ed il Ningaloo Marine Park... ma di questo vi parlerò più tardi! Il mio arrivo nel territorio del North west Cape non è però stato dei migliori: una rapida sosta a Coral bay, uno dei due paesi presenti lungo questi duecento chilometri di barriera corallina e mi sono diretto verso nord. Dopo aver passato la notte in un parcheggio al fianco di un enorme termitaio, di cui è completamente ricoperto il territorio circostante, ho raggiunto Exmouth al mattino. Purtroppo durante la notte aveva iniziato a piovere ed al mattino iniziava a diluviare...
 

Occhio alla biodiversità

Mi sono diretto al visitor center e qui ho trovato la mappa del parco con indicate tutte le migliori spiagge dove praticare snorkeling. Inoltre sempre qui ho prenotato, per il giorno seguente, una crociera per nuotare con lo squalo balena, il più grande pesce sulla terra. Questo enorme animale può raggiungere gli 8-10 metri di lunghezza e lo si può trovare nelle acque della Ningaloo reef soltanto nei mesi invernali quando viene a cibarsi del plancton qui presente. La giornata è trascorsa visitando il parco, prima sotto una pioggia torrenziale e poi sotto un cielo grigio e minaccioso. La strada che attraversa il Cape Range National Park è molto suggestiva ma la si deve percorrere lentamente, sia per godere della bellezza del paesaggio, sia perchè canguri ed emu la attraversano con una facilità e frequenza pericolosa. Oltre a ciò, la visione di un echidna e di un piccolo varano hanno allietato la mia giornata. La sera mi sono fermato in uno dei numerosi bush camping presenti nel Parco, a poche decine di metri da una spiaggia affacciata sulla Ningaloo reef.

Snorkeling con il pesce più grande del mondo

Il giorno successivo è stato completamente dedicato alla crociera per fare snorkelling con lo squalo balena nel Ningaloo Marine Park. Per iniziare abbiamo provato lo snorkeling sulla barriera corallina, ammirando splendidi coralli ed una moltitudine di pesci colorati. Risaliti in barca ci siamo diretti nel luogo indicato dall`aereo di avvistamento che ha individuato un esemplare. L'emozione nello scendere in acqua è enorme e quando mi vedo l'animale praticamente addosso, quasi mi prende un infarto. So bene che io e le altre 10-20 persone presenti in acqua sono un disturbo per questo enorme pesce, nonostante le rigide regole imposte nell'avvicinamento, ma parte degli introiti di queste escursioni vanno nelle tasche dell Ningaloo Marine Park e vengono, o almeno dovrebbero essere, riutilizzati per preservare questo ambiente unico. La giornata prosegue fuori e dentro l'acqua in compagnia di tre squali balena avvistati. Ad un certo punto, mentre stavo ammirando un animale, mi sono trovato faccia a faccia con l'enorme bocca di un secondo esemplare che mi veniva incontro, virando soltanto all'ultimo momento. Dopo aver nuotato anche con l'enorme Manta ray ed aver avvistato due balene, siamo rientrati a terra, stanchissimi ma felici.
Una costosa indimenticabile giornata!
Il giorno successivo, dopo aver noleggiato pinne e maschera, mi sono dedicato all'esplorazione indipendente delle varie spiagge del Ningaloo Marine Park e relativa barriera corallina. Il bello di questa zona è proprio il fatto che non sia necessario percorrere 50 km in barca per allontanarsi dalla costa (come nella Great barrier reef) e potersi immergere tra i coralli: basta saper nuotare ed avere la maschera a portata di mano.
Anche questa terza giornata è volata in questo paesaggio idilliaco ed in serata, a malincuore, ho abbandonato il Cape Range national park per dirigermi verso l'ultima meta di questi 15 giorni in solitaria: il Karijini National Park, 600 km verso l'interno del Western Australia.
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 
×