Viaggiare in bikepacking: cos'è e cosa serve

Pubblicato in Ruote grasse
Vota questo articolo
(4 Voti)
Etichettato sotto
Foto Bikepacking vector illustration da Shutterstock
Che cos'è il bikepacking? Viaggiare leggeri, solcare torrenti, valicare passi sterrati, divertirsi su tracciati sassosi, respirare i profumi del bosco, piantare la tenda lontano dalla civiltà, ma anche percorrere strade asfaltate che sembrano non finire mai, fermarsi in albergo o a mangiare in trattoria.
La parola bikepacking si riferisce a chi viaggia in bicicletta senza però utilizzare i portapacchi necessari invece per praticare cicloturismo. Chiunque può viaggiare in bikepacking, bastano una bicicletta, l'equipaggiamento di sopravvivenza che può essere inserito nelle borse dedicate e la voglia di partire per una vera avventura.

Equipaggiamento bikepacking: cosa serve

Da una due giorni di bicicletta sui sentieri dei monti dietro casa, al viaggio in bici di una vita, il bikepacking può essere praticato da chiunque ami le due ruote e l'avventura. Puoi partire da casa o raggiungere il luogo d'inizio con un qualsiasi altro mezzo, puoi pedalare per un giorno o per una settimana, puoi organizzarti per essere indipendente o scegliere di appoggiarti a strutture per rifocillarti e per dormire.
Per praticare bikepacking esiste un equipaggiamento specifico che si differenzia dal classico  utilizzato per fare "cicloturismo" con portapacchi e borse: l'attrezzatura non incide sulla sagoma della bicicletta in maniera orizzontale ma solamente in verticale.
  1. Borsa da manubrio: realizzata per essere applicata ad appositi attacchi posti sulla bici tra manubrio e freni, questa borsa è, insieme a quella da sottosella, parte dell'equipaggiamento classico da bikepacking. Ideale per contenere oggetti leggeri come sacco a pelo, maglietta di ricambio, pantaloni impermeabili o kway, la borsa da manubrio non va caricata eccessivamente, non richiede portapacchi anteriore e può avere una capacità massima di circa 20 litri. 
  2. Borsa da sottosella: è parte "fondamentale dell'equipaggiamento per un viaggio in bikepacking. Attraverso apposite fascette e fibbie è possibile fissare la borsa, che può raggiungere una capienza di 14 litri, al sottosella di qualsiasi bicicletta. Tra le fibbie della borsa sottosella si possono anche trasportare i sandali o la giacchetta antivento.
  3. Borsa da telaio: visto che ogni bicicletta ha geometrie e telai differenti, questa tipologia di borsa dovrà essere fatta su misura. Potrai decidere di occupare l'intero spazio a disposizione sacrificando così la borraccia, oppure di occupare solo una parte del telaio... ad ogni modo prima dell'acquisto assicurati che sia compatibile con la tua due ruote. Questa borsa si presta al trasporto di oggetti più pesanti come le cibarie o il kit di riparazione e i vari attrezzi necessari al tuo viaggio.
In più... se lo spazio a disposizione non è abbastanza per contenere ciò che vuoi portare in viaggio con te puoi decidere di partire indossando uno zainetto (mi raccomando: non esagerare nel caricarlo perchè peso eccessivo potrebbe causarti fastidi alla schiena e compromettere la buona riuscita della tua avventura) o utilizzare tre altri piccoli borselli. Il primo e il secondo si possono aggiungere alla parte superiore del telaio per contenere snacks o qualche piccolo oggetto da lasciare a portata di mano (queste tipologie di borselli sono anche soprannominati gas tanks), la terza è applicabile alla forcella anteriore e anch'essa può rappresentare una risorsa in più per il trasporto di qualche accessorio piccolo ma necessario. Alcune delle borse sopracitate, data la particolare geometria, non sono impermeabili e per diventarlo richiedono l'aggiunta di un ulteriore rivestimento. Per chi vuole risparmiare qualche soldo e ottenere comunque lo stesso risultato, seppur in modo più spartano, consiglio di utilizzare sacchetti di plastica da posizionare tra la borsa e il contenuto.

Viaggiare in bikepacking

Il bikepacking è un modo di viaggiare in bicicletta che si presta particolarmente a trail fuoristrada o a percorrere lunghe distanze in tempi stretti. E' indiscutibile che per certe tipologie di avventure sia una scelta ideale, ma è anche vero che per altre risulti inadatto e inappropriato. Un esempio pratico per chiarire meglio questa affermazione è il nostro ultimo viaggio in bici da Nazca, in Perù a Salta in Argentina. In Bolivia abbiamo percorso la strada de la Joya, una sterrata molto impegnativa che si snoda tra le lagune d'alta quota per centinaia di chilometri. Per giorni interi si pedala tra sabbia, lagune salate e vulcani, lontani dalla civiltà e dai supermercati ed è quindi necessario viaggiare in completa autonomia. Spostandoci con portapacchi e borse siamo riusciti a trasportare diversi chili di cibo oltre a 10 litri di acqua a testa, in bikepacking sarebbe stato possibile?
Dall'altra parte viaggiare con borse cariche lungo i single trail di tracciati come il Dolomiti di Brenta Bike o il Dolomiti Lagorai Bike in Trentino sarebbe davvero difficoltoso. Ad ogni tipo di viaggio l'equipaggiamento adeguato anche se poi ognuno di noi è comunque libero di decidere, anche con creatività, ccome organizzare al meglio il proprio equipaggiamento.

Quanto costa viaggiare in bikepacking?

L'equipaggiamento specifico da bikepacking non è economico. Le borse hanno capacità limitata ma costi comunque importanti. Una tenda ideale per praticare bikepacking deve essere piuttosto piccola e leggera e con queste due caratteristiche non ci si può aspettare di acquistarla ad un prezzo stracciato. Le borse in genere (controlla sempre con attenzione!) non sono totalmente impermeabili e necessiteranno un'aggiunta altrettanto costosa per diventarlo (escludendo l'ipotesi dei sacchetti di plastica!)...
A conti fatti viaggiare in bikepacking in piena autonomia richiede un investimento iniziale piuttosto alto anche se la soddisfazione di riuscirci è impareggiabile.
I costi delle borse variano in base al marchio, alla capacità, alle rifiniture e al modello.
In generale il prezzo di ciascuna attrezzatura è indicativamente il seguente:
borsa sottosella con capacità da 5 a 14 litri da 130 a 180€,
borsa manubrio da 60 a 120€,
borselli telaio da 30 a 60€,
borsa da telaio, variabile in base alle dimensioni.
Viaggiare in bikepacking: cos'è e cosa serve - 4.5 out of 5 based on 4 votes
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Lago d'Iseo in due

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×