Vecchia baita di Claudio Betta e Claudio Menapace

Pubblicato in Libri
Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto
Agile libretto dedicato ad un amico scomparso. Si tratta di una raccolta di poesie e racconti illustrati. In queste pagine si respira l’amore romantico e nostalgico che alcuni uomini provano al cospetto della montagna e delle sue forme di vita, quali il vento, la pioggia, la neve, gli animali, il silenzio. Consigliato, se avete la fortuna di trovarlo…
di Claudio Betta (il Forcello) e Claudio Menapace
Se un’anima è in me
vagherà nell’aria chiara dei monti.
E a maggio canterà
coi forcelli un canto d’amore
nell’alba livida di luce
sulla bianca arena tra i cirmi.
E accompagnerà alla rada pastura
il capriolo.
Ed ascolterà sulle vette
il cozzo uncinato del rude camoscio.
Ed albe e tramonti di sole
e vento e gelo e pioggia
e fiocchi di neve cadenti
saranno solamente suoi
nel silenzio immoto
degli infiniti orizzonti.
Vecchia baita di Claudio Betta e Claudio Menapace - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Altro in questa categoria: Oltretorrente di Pino Cacucci »
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×