Trasporto bici: treno vs aereo, qual è meglio?

Pubblicato in Viaggi
Vota questo articolo
(3 Voti)
Certo, se si potesse, l'ideale sarebbe partire per la propria vacanza in bici sempre da casa, senza la necessità di acquistare biglietti, informarsi sulle condizioni di trasporto e prepararsi ad ogni imprevisto. Ma spesso la meta da noi prescelta impone un viaggio di avvicinamento alla località di partenza ed ecco la necessità di trasportare la bici con un altro mezzo. Vediamo allora di fare un confronto tra il treno e l'aereo per viaggi in bici in Europa.
Con questo articolo vorrei cercare di chiarire un po' come funziona il trasporto biciclette con i due servizi che vengono più spesso utilizzati dai cicloviaggiatori: il treno e l'aereo. Poichè le condizioni di trasporto variano molto, soprattutto per le ferrovie, a seconda della tipologia di vettore a cui si fa riferimento, cercheremo di chiarire la situazione per le lunghe percorrenze dove ha senso fare un confronto tra treno ed aereo.
Per quanto riguarda i treni regionali si dovrà, generalmente, fare riferimento al sito ufficiale della compagnia prescelta.
 

Trasporto bici in treno

 
  • Trenitalia - In Italia è possibile trasportare la bici su tutti i treni se la si smonta e la si ripone in un'apposita sacca. Su alcuni treni internazionali (davvero pochi) è anche possibile trasportare la bici con un supplemento di 12€ così come sui treni regionali su cui è presente l'apposito pittogramma. In quest'ultimo caso il supplemento è di 3,5€ (o il prezzo del biglietto se inferiore a quella cifra)
  • DB Bahn - sui treni a lunga percorrenza delle ferrovie tedesche è possibile trasportare la bicicletta acquistando, in fase di prenotazione, anche il biglietto per la propria bicicletta che avrà un posto riservato e che potrà essere caricata in un'apposita carrozza senza la necessità di essere smontata o imballata. Potete trovare maggiori dettagli a questo link.
  • SNCF - in Francia è possibile trasportare le bici su tutti i treni se si smontano le ruote e si infila la bici in un'apposita sacca. In alternativa ogni treno ha un proprio costo ma esiste addirittura un minisito apposito in cui si spiegano tutte le opzioni. Alcuni TGV hanno a disposizione uno spazio apposito così come alcuni intercities. Il costo della prenotazione è di 10€. Sui treni TER le bici sono ammesse fino all'esaurimento dello spazio disponibile. Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.velo.sncf.com
  • RENFE - Anche sulle ferrovie spagnole, se la bici viene smontata è possibile trasportarla su tutti i treni come bagaglio a mano. Per le tratte a lunga percorrenza, viene specificato che è possibile trasportare una sola bici per passeggero e c'è un numero limitato di posti. Il costo è di 3€ per bici (per percorsi superiori ai 100km, altrimenti gratuito). Anche in questo caso si trovano maggiori informazioni sul sito ufficiale delle ferrovie iberiche a questo link.
  • Gran Bretagna -  la situazione si fa più complicata nel Regno Unito anche per la presenza di numerose compagnie che offrono il servizio. Spesso durante gli orari di punta le bici non sono ammesse sui treni mentre negli altri intervalli temporali si deve fare riferimento alle regole di ogni singola compagnia. Questa è la pagina di riferimento con alcune prescrizioni di massima ed il link da cui cercare la compagnia a cui affidarsi.
Quelle elencate sopra sono le principali destinazioni europee. Per altre destinazioni è spesso possibile trasportare la propria bicicletta sui treni a lunga percorrenza, previa prenotazione e pagamento di un supplemento che può variare da compagnia a compagnia.
 

Trasporto bici in aereo

Nel caso dell'aereo risulta più difficile fare un confronto per nazioni, visto il grande numero di compagnie aeree che offrono collegamenti tra le principali città europee. In questo caso dunque cercheremo di fare un elenco delle principali compagnie aeree che collegano l'Europa, includendo alcune compagnie low-cost e alcune compagnie di bandiera.

  • tra le compagnie lowcost Ryanair richiede la prenotazione del trasporto bici che costa 50€ a tratta (online) così come Easyjet permette di trasportare la bici per 36€ (12kg in più del bagaglio da 20kg)
  • tra le compagnie che permettono il trasporto bici (imballata) senza supplemento aggiuntivo se si rispetta il limite di peso del bagaglio assegnato (generalmente tra i 20 ed i 30 kg) ci sono Aeroflot, Alitalia, British Airways ed Emirates
  • Lufthansa è l'unica compagnia che non richiede l'imballaggio della bicicletta (escluse le bici elettriche) ed il costo per il trasporto è di 50€ per i voli continentali
  • con Iberia il trasporto bici costa 75€ a tratta a meno che la bici non rientri nelle dimensioni 131x72x21: in tal caso il costo è di 20€
  • KLM ed Airfrance chiedono 55€ per il trasporto continentale
 
I due elenchi proposti qui sopra non possono essere, per forza di cose, esaustivi e completi ma vogliono semplicemente dare un'idea di quello che comporta trasportare la bicicletta in treno o in aereo. Per trovare la migliore offerta è anche possibile utilizzare un comparatore di offerte come goeuro.it e verificare se il servizio prescelto include anche il trasporto bici.
 

Conclusioni

 
In generale il trasporto bici sui treni a lunga percorrenza è sempre ammesso se la bici viene smontata e riposta in un'apposita sacca, ma diventa più complicato districarsi tra le varie opzioni se non si vuole smontare la propria bicicletta e sfruttare gli appositi scompartimenti non sempre presenti. Per quanto riguarda il trasporto bici in aereo, a parte Lufthansa, la bici deve essere smontata ed imballata appositamente ma si ha il vantaggio che in alcuni casi la si può far viaggiare gratuitamente come bagaglio di stiva (logicamente questo non vale per le compagnie low-cost) ed i tempi di percorrenza si accorciano notevolmente.
Concludendo, a mio parere l'aereo è più agevole se si ha il vantaggio di vivere nei pressi di un aeroporto (noi trentini da questo punto di vista non siamo proprio avvantaggiati... dovremo avere qualche svantaggio per vivere in un posto così no?!?) ma la comodità di un viaggio in treno, soprattutto se si può evitare di imballare la bici e si riesce a viaggiare la notte, può far propendere per questa seconda opzione. Lascio logicamente a voi decidere qual è il mezzo di trasporto che preferite abbinare per i vostri viaggi in bici
Se volete avere maggiori informazioni sull'imballaggio della bici potete leggere Come smontare ed imballare la bici per il trasporto in aereo
Trasporto bici: treno vs aereo, qual è meglio? - 3.0 out of 5 based on 3 votes
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×