Riserva del basso Kinabatangan nel Borneo

Pubblicato in Parchi e riserve
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Animali selvaggi, rumori sinistri, vegetazione abbondante... tutto questo e molto di più si trova nella riserva del basso Kinabatangan, ultimo tratto del fiume che taglia lo stato di Sabah nel Borneo Malese. Se cercate quindi il lusso e la comodità, evitate di raggiungere questo parco! Qui si respira davvero l'aria d'avventura. Poche e scarne strutture turistiche stanno iniziando la loro attività ma ancora oggi potrà capitare di essere gli unici turisti in paese... non mancate di concedervi una gita in barca lungo il fiume alla scoperta di fauna e flora locale.

Informazioni utili

Malesia - Borneo

DETTAGLI PARCO
Lunghezza  560 km
Territorio Fiume e foresta pluviale
Biglietto d'ingresso gratuito
Sito UNESCO No
Sito web Sabahtourism.com
COSA FARE
Escursioni
Birdwatching
Campeggio
QUANDO ANDARE
AprileMaggioGiugnoLuglioAgosto

Curiosità

Buceri ed erpetologi

Nei dintorni del Sukau B&b vive un gruppo di buceri e spesso a coppie o stormo (c'è capitato di osservare anche 13 esemplari volare assieme) attraversano il fiume emettendo i loro inconfondibili acuti versi. Nel piccolo paese di Sukau vive un solo "bianco": Didier è un erpetologo francese ed un abile artista (i suoi disegni "tropicali" sono davvero belli)e se lo incontrerete potrà darvi un sacco di informazioni.

Come arrivare

Il punto di partenza della maggior parte delle crociere sul basso Kinabatangan è il villaggio di Sukau (alcune partono anche dagli alloggi situati sul fiume, 10 chilometri prima dell'abitato). Per giungere fin qui da Kota Kinabalu è necessario viaggiare in direzione di Sandakan fino al bivio della strada che conduce verso sud a Lahad Datu e Tawau. Dopo circa 35 chilometri (10 chilometri dopo il paese di Kota Kinabatangan), una deviazione sulla sinistra vi porterà in 42 chilometri nel paese di Sukau. Si trovate a Sandakan la strada sarà molto più breve.

Riserva del Basso Kinabatangan - Malesia

Il paese di Sukau è situato sulle rive del basso corso del Kinabatangan, una delle riserve naturali del Borneo più ricche di biodiversità. La coltivazione delle palme da olio ha limitato di molti ettari l'antica foresta pluviale che ricopriva l'area, ma fortunatamente, almeno per ora, la vegetazione che circonda questo placido fiume è stata posta sotto tutela come area di grande interesse naturalistico, una fra le più importanti dell'intero sudest asiatico. Dalla cittadina di Sukau continuate lungo la strada a circuito che costeggia il fiume e troverete la maggior parte delle sistemazioni. Per soggiornare a Sukau e dintorni sono presenti molte alternative tra lodge e b&b, ma se volete vivere questa esperienza a stretto contatto con la Natura, optate per il campeggio nel grande prato del Sukau b&b (10RM per persona con l'utilizzo dei servizi e degli spazi comuni + 5RM facoltativi se si vuole la colazione al mattino).
In paese potrete trovare riso, qualche verdura, scatolette e le cibarie necessarie per soggiornare qualche notte. Lo spazio campeggio si trova a due passi dal fiume ed a tre dall'inizio della vera e propria foresta, dov'è stato aperto un sentiero di circa 1000 metri (potrete osservare scimmie, varani, molti uccelli e, se siete fortunati, gli elefanti di passaggio). Ogni sistemazione offre delle crociere piuttosto simili lungo il Kinabatangan con deviazione in uno dei suoi affluenti. Girate un po' per la cittadina per valutare le varie proposte anche se possiamo dirvi che, se non viaggiate soli, il Sukau B&b propone le crociere più economiche (90RM a barca per due ore), mentre il Barefoot lodge è un'altra buona opzione (55RM per persona per 2 ore e mezza). Ricordate che ciò che vedrete dipenderà solo dal fortuito caso perchè si tratta di animali selvatici che si spostano continuamente quindi non prendetevela con la vostra guida... La foresta è abitata da moltissimi volatili (alcuni endemici) come diverse specie di martin pescatore, il raro oriental darter, otto varietà di bucero tra le quali quello nero, la nasica in pericolo di estinzione, gli orang utans, gli elefanti, il lori lento e molti altri. Le crociere vengono organizzate dalle 6 del mattino alle 8 e dalle 16 alle 18/18:30... per chi volesse, esiste anche l'opzione crociera notturna (solitamente si paga un piccolo supplemento) che inizia intorno alle 19:30 (Barefoot lodge ne organizza su richiesta al costo di 65RM per persona).
E' un luogo magnifico e vale proprio la pena trascorrere qui qualche giornata!!!
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×