Rifugi alpini: avete mai visto il meteo corda?

Pubblicato in Tra le nuvole
Vota questo articolo
(0 Voti)
Durante una lunga escursione in montagna di alcuni anni fa, è capitato di imbattermi in un aggeggio piuttosto originale posto appena fuori da un rifugio piemontese: un meteo a corda! All'inizio non riuscivo bene a capire cosa fosse... poi, avvicinandomi, tutto è stato più chiaro!
Dicevamo che gli originali proprietari di quel rifugio piemontese avevano avuto, o forse scopiazzato, un'idea davvero interessante: un meteo a corda!
Una corda, fissata ad un cavo metallico a sua volta arrotolato ad un rettangolo di compensato, penzola libera, non ha protezione, non ha nulla intorno, qualunque agente atmosferico la può percuotere a proprio piacimento! Detto così, mi risponderete: e allora? Che senso ha? In realtà ce l'ha eccome nun senso ed ora cercherò di spiegarmi meglio...
 

Sul pezzo di legno compensato unito alla corda dal filo metallico, sono illustrate le istruzioni per drecretare il meteo della giornata e, talvolta, anche delle ore successive alla lettura:

  • CORDA SECCA - BELTEMPO
  • CORDA BAGNATA - PIOGGIA
  • CORDA RIGIDA - FREDDO
  • CORDA INVISIBILE - NEBBIA O... BERE MENO!
  • CORDA MOSSA - VENTO
  • SENZA CORDA - CE L'HANNO RUBATA

Nelle lunghe giornate di fine stagione turistica, fra un lavoro e l'altro, nei rifugi ci si deve anche riposare e, perchè no, sfogare... quindi via alla creatività ed alle invenzioni folli come questa!

A voi è mai capitato di scovare, in giro per monti monti e rifugi, un meteo a corda così?!?!

Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Persone in questa conversazione

  • Mi hai fatto venire in mente un vecchio aggeggio in legno appeso al muro della casa in campagna di mia nonna (che la prossima volta mi metterò assolutamente a cercare).<br />Aveva il disegno di un asino, con un piccolo pezzetto di corda di canapa attaccato come coda e con delle scritte simili a quelle che hai riportato te.<br />Quando ero scout avevamo fatto un campetto in quella casa e l'abbiamo preso come ispirazione per una maglietta, con tanto di corda come coda!<br />Eccezionale.

  • Veronica

    4 anni fa

    Grandioso!!!! riesci a recuperare una foto?!? sarebbe bellissimo vederla!!!^^<br />a presto<br />ciao ciao e buona pasqua<br />Veronica

  • Ospite - ilaria

    1 anno fa

    Si!! ai Piani di Artavaggio (LC) !! :D

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×