Autostop per l'Himalaya - Viaggio dallo Xinjiang al Tibet di Seth Vikram

Pubblicato in Libri
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il viaggio rende benissimo l'idea di cosa volesse dire attraversare il Tibet negli anni settanta. L'autore, all'epoca studente presso l'Università di Nanchino, intraprende questa avventura come rientro a casa, in India, per il periodo delle vacanze.
Il primo e principale problema è trovare il visto per l'ingresso nella regione, già occupata dai cinesi. Una volta riuscito in questo suo intento grazie ad alcune conoscenze, Vikram inizia a fare l'autostop e viaggia attraverso strade disastrate e su dirupi paurosi aiutato dalla gentilezza e dallo spirito di ospitalità della popolazione tibetana...
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it
Altro in questa categoria: L'altro di Ryszard Kapuscinski »
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×