La pista ciclabile di Van Gogh, un'idea innovativa dall'Olanda

Pubblicato in Attualità
Vota questo articolo
(2 Voti)
Etichettato sotto
L'Olanda, il paese delle biciclette, non finisce mai di sorprendere il resto d'Europa e del mondo con idee innovative e creative riguardo la mobilità sostenibile e lo sviluppo del cicloturismo.
Vicino a Eindhoven infatti è in fase di costruzione una pista ciclabile molto particolare dedicata al grande Van Gogh... 
Lunga solo 600 metri, la pista ciclabile dedicata a Vincent Van Gogh, fa parte di un itinerario ciclabile molto più impegnativo di 335 km che si sviluppa sul territorio olandese, nella provincia di Brabant, con l'intento di portare i cicloviaggiatori a pedalare nei luoghi dell'artista.
La vera particolarità di questo percorso dedicato esclusivamente alle biciclette è però un'altra: progettata da Daan Roosegaarde, è stata costruita utilizzando tante piccole pietre capaci di accumulare luce solare durante il giorno per poi rilasciarla di notte illuminando il tracciato, incredibile vero?
Intorno ai 600 metri di ciclabile luminosa verranno raccontate la vita e le opere di Van Gogh attraverso metodologie moderne e all'avanguardia.
Unire l'amore per l'arte a quello per la bicicletta potrebbe portarvi a percorrere questa ciclabile unica nel suo genere che, fra le altre cose, è stata inaugurata proprio ieri 12 novembre 2014.
Personalmente sarei davvero curiosa di poter pedalare su questa pista di notte per godermi l'equilibrio di un cielo stellato e di una pavimentazione illuminata con poesia... voi no?
Con questo nuovo tassello cicloturistico, l'Olanda conferma un'altra volta l'attenzione e l'interesse a supportare non solo l'utilizzo della bicicletta per gli spostamenti urbani ma per viaggiare e conoscere il territorio che si vuole scoprire anche da un punto di vista culturale.
La pista ciclabile di Van Gogh, un'idea innovativa dall'Olanda - 2.0 out of 5 based on 2 votes
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Persone in questa conversazione

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×