Pelle di leopardo - Giai Phong! di Tiziano Terzani

Pubblicato in Libri
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
I primi due libri (insieme) dello scrittore toscano. Ai tempi della guerra in Vietnam, Terzani era un giovane giornalista corrispondente in Asia. Attraversò il paese nel 72-73, assistendo alle battaglie sulle rive del Mekong, nelle campagne che avevano assunto le sembianze di una 'pelle di leopardo': il territorio sulla carta occupato dagli americani era costellato da sacche di resistenza dei vietnamiti del Nord, sparse a macchia, che sarebbero state poi determinanti per la vittoria della guerra.
Giai Phong è invece il diario dei giorni della liberazione di Saigon. Terzani fu uno dei pochissimi giornalisti occidentali a restare in ciità in quei giorni concitati. Per descrivere lo spirito che ha accompagnato lo scrittore in questo viaggio citiamo la frase di apertura di Pelle di Leopardo:"La guerra è una cosa triste, ma ancor più triste è il fatto che ci si fa l'abitudine". Un messaggio che ha poi accompagnato lo scrittore per tutta la vita.
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it
Altro in questa categoria: La mia Australia di Sally Morgan »

Persone in questa conversazione

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×