Parco nazionale degli Alti Tauri in Austria

Pubblicato in Parchi e riserve
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il Parco Nazionale degli Alti Tauri, una delle riserve protette più grandi d'Europa. Un parco nazionale montuoso, incastonato nel cuore delle Alpi, tra la Carinzia, il Tirolo ed il Salisburghese. Questo polmone verde d'Europa è splendido da visitare in tutte le stagioni anche se per accessibilità e occasioni di svago l'estate ha certamente il meglio da offrire: trekking, mountain bike, campeggio, arrampicata, relax e molto altro fanno di questo parco nazionale il luogo perfetto per una vacanza attiva!

Informazioni utili

Austria - Carinzia Tirolo Salisburghese

DETTAGLI PARCO
Estensione  1800 kmq 
Territorio Montagna
Biglietto d'ingresso gratuito
Sito UNESCO No
Sito web HoheTauern.at
COSA FARE
Escursionismo
Mountain bike
Birdwatching
Campeggio
Arrampicata
QUANDO ANDARE
GiugnoLuglioAgostoSettembre

Curiosità

La prima area protetta d'Austria

Il Parco Nazionale Alti Tauri nacque nel 1981 e divenne la prima vera area protetta dell'Austria a livello nazionale. Con oltre 1800 km quadrati, questo immenso polmone verde occupa gran parte di tre regioni federali austriache: il Tirolo, la Carinzia ed il Salisburgo. Strano a dirsi, ma quasi tutta la superficie del parco nazionale degli Alti Tauri si trova su terreno privato!

Come arrivare

Dall'Italia il modo più veloce per raggiungere il parco degli Alti Tauri è quello di percorrere la Val Pusteria in Alto Adige ed entrare in Austria da Sillian, proseguire fino a Lienz e procedere verso nord in direzione del cuore del parco. Un'alternativa è quella di seguire la A22 del Brennero fino ad Innsbruck e continuare poi in Austria lungo la A12 verso Jenbach da dove, guidando verso sud, si giunge al parco. Anche entrando nella Valle Aurina sudtirolese si avrà la possibilità di godere di splendide vedute sugli Alti Tauri, ma non potrete raggiungerli da questa parte perchè la valle è chiusa.
Un'alternativa piuttosto rapida è anche quella di imboccare l'Anterselva a Valdaora ed entrare in Austria, nel parco degli Alti Tauri dal Passo Stalle, un luogo davvero incantevole.

Parco Nazionale degli Alti Tauri - Austria

Il parco nazionale austriaco degli Alti Tauri si trova al confine con l'Italia e più precisamente con la val Pusteria e si estende per parte del Tirolo, della regione di Salisburgo e della Carinzia.
Gli Alti Tauri sono il tetto dell'Austria con oltre 300 cime che superano i 3000 metri fra le quali anche la vetta più alta di tutta la nazione, il Gloβglockner con i suoi 3798 metri. Nel 1761 fu scalata la prima vetta, il monte Ankogel di 3251 m, come prima cima ghiacciata delle Alpi. L'uomo abita le terre e le montagne meno inospitali degli Alti Tauri da 5000 anni essendo questi monti un luogo ricco di minerali e risorse. La biodiversità è variegata e si distingue all'interno delle diverse fasce climatiche che percorrono il territorio del parco. Sono migliaia le specie floreali che ogni primavera ed estate colorano i pendii dell'area: dall'arnica, alla stella alpina, dalle orchidee spontanee ai vecchi cembri.
Lungo i numerosi sentieri che percorrono il parco, si possono facilmente incontrare le marmotte, ma anche stambecchi e camosci. I cieli degli Alti Tauri sono popolati da decine di esemplari come l'aquila reale, i fringuelli alpini, ma anche il gipeto presente nel territorio con 5 coppie. Il grande uccello fu reintrodotto nel 1986 e da allora è riuscito ad adattarsi perfettamente all'ambiente talvolta davvero ostile di queste montagne. Lungo le pareti rocciose nidifica anche il picchio muraiolo facilmente riconoscibile per le ali rosse e nere con macchie bianche. Oltre il 10% del territorio del parco nazionale degli Alti Tauri è ricoperto da ghiacciai anche se, di recente, molti si stanno rapidamente ritirando.
Nel parco è possibile percorrere decine di sentieri sia in mtb che a piedi. Uno dei più celebri è il Sentiero del ghiacciaio Pasterze che inizia al centro alpino di Glocknerhaus a quota 2131 metri e permette di raggiungere la lingua ghiacciata. Per seguire il sentiero però, bisogna risalire la strada del Groβglockner particolarmente panoramica e ricca di interessanti attrattive naturalistiche ma anche cara. L'ingresso costa infatti 32€ a veicolo. A meno che non vogliate passare di qui, gli Alti Tauri offrono centinaia di altre possibilità di trekking senza bisogno di pagare nulla.
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×