Parco naturale di Paneveggio Pale di San Martino in Trentino

Pubblicato in Parchi e riserve
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il Parco Naturale di Paneveggio - Pale di San Martino è uno dei più bei parchi naturali del Trentino orientale. Al confine con il Veneto, il gruppo delle Pale domina questo territorio offrendo ai visitatori i panorami unici delle Dolomiti. Guglie rocciose si stagliano in cielo, sovrastando migliaia di ettari di boschi di conifere alla cui ombra si nascondono innumerevoli specie animali... il territorio del parco è la meta ideale per gli amanti del relax e dell'aria pulita ma anche di chi preferisce le vacanze attive e lo sport: trekking, arrampicata e mountain bike sono solo alcune delle attività che è possibile praticare all'interno dei confini del parco.

Informazioni utili

Italia - Trentino Alto-Adige

DETTAGLI PARCO
Estensione  20000 ha 
Territorio Montagna
Biglietto d'ingresso gratuito
Sito UNESCO
Sito web Parcopan.org
COSA FARE
Escursionismo
Mountain bike
Birdwatching
QUANDO ANDARE
AprileMaggioGiugnoLuglioAgostoSettembreOttobre

Parco Nazionale Paneveggio Pale di S.Martino - Trentino Alto-Adige

Il parco naturale di Paneveggio Pale di San Martino si trova nel Trentino orientale e comprende un'ampia porzione del gruppo delle Dolomiti di San Martino, la splendida val Venegia e la foresta di Paneveggio. Il parco occupa oltre 20000 ettari e si sviluppa totalmente ad una quota superiore ai 1000 metri. La sede del parco di Paneveggio Pale di San Martino si trova all'inizio della Val Canali, una valle spettacolare dalla quale cominciano alcuni dei trekking più belli nelle Dolomiti. Villa Welsperg risale al 1853 ed è sede del parco dal 1996 mentre i due centri visitatori di Paneveggio, che si trova sulla strada che sale al Passo Rolle e di San Martino di Castrozza, nell'omonima località, forniscono numerose informazioni e permettono di approfondire gli aspetti naturalistici del parco.
La caratteristica più interessante di questa riserva naturale del Trentino è la ricca biodiversità presente all'interno delle varie fasce climatiche montane: partendo dalle foreste di abete rosso, il cui legno è così tanto ambito dai violinisti di tutto il mondo alle vette rocciose che superano i 3000 metri di quota. Tra le specie del parco se ne possono contare 41 di mammiferi, 5 di pesci, 9 di rettili, 5 di anfibi, 20000 di invertebrati, 112 di uccelli (48 nidificanti)... e questo non è tutto! Sono oltre 1100 le specie vegetali presenti nella riserva, davvero un'infinità! Il parco è un luogo meraviglioso, ideale per la pratica della mountain bike (la Val Venegia è davvero da percorrere in sella!) e per affrontare trekking ed escursioni di diversa difficoltà lungo i 255 km di sentieri segnati. Inoltre, nei pressi del centro visitatori di Paneveggio, seguendo un sentiero elementare consigliato soprattutto alle famiglie con bambini, si possono facilmente scorgere esemplari di cervo! Chi volesse fermarsi in zona per una notte o più, può optare per una notte in uno dei rifugi del parco, magari seguendo un trekking di più giorni, in un campeggio o in una delle numerose strutture ricettive situate lungo il territorio del parco ed al suo interno! Per assaggiare piatti tipici trentini avrete invece l'imbarazzo della scelta fra le molteplici malghe situate lungo i sentieri (ottime quelle in Val Venegia!) o nei ristoranti del parco!
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
Altro in questa categoria: Parco naturale saline di Sicciole »

Aggiungi commento

Commenti  

# 0 Chris 2012-07-30 18:03
Un parco degno di essere visitato! Poi si trova vicino al mio Veneto ostergheta... magari ci fate da guide :-)
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
# 0 Leo 2012-08-03 20:51
Vi aspettiamo... magari a settembre quando c'è meno casino!!! ;-)
Rispondi Rispondi con citazione Citazione
 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×