MTB sul lago di Garda: il dosso dei Roveri

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto
Un classico itinerario in mountain bike nella zona settentrionale del lago di Garda. Il Dosso dei Roveri è un percorso entrato di diritto tra i più popolari tracciati per le ruote grasse delle MTB sulla sponda trentina del lago di Garda. Una giornata spettacolare di febbraio (ma sembrava maggio: pantaloncini e maglietta!) ci ha concesso un panorama tra i più spettacolari della zona orientale del lago, sulle pendici del gruppo de monte Baldo, giardino d'Europa.
Ecco il racconto di una straordinaria giornata normale in bici...

Mappa

 
 
A meno di un mese dalla nostra escursione sul lago di garda meridionale dove avevamo raggiunto il rifugio Campei da Salò, eccoci ritornare nella conca del Benaco per un altro itinerario che promette di regalarci scorci suggestivi, fatica in salita e divertimento in discesa: il percorso ad anello con partenza ed arrivo a Torbole è noto come il giro del Dosso dei Roveri. Mai come oggi la compagnia è nutrita e agguerrita ed il lago di Garda ci regala una giornata fantastica. Ci ritroviamo al parcheggio degli ulivi, sopra Torbole, a due passi dal parco delle Busatte (si raggiunge seguendo le indicazioni per il parco avventura Busatte).
 

Da Torbole al Doss Casina

Sellati i cavalli, o meglio, montate le mountain bike, siamo già in groppa (ops, sella) e partiamo subito in salita. Il sole ci scalda e la lingua lavora sicuramente più delle gambe... ma presto la strada ci farà ammutolire. Sul primo tornante verso destra lasciamo l'asfalto per proseguire a sinistra verso Nago. Un breve tratto in cemento ci regala già begli scorci sul tratto trentino del lago di Garda, su Torbole, il monte Brione e su Riva del Garda. Quando ritroviamo l'asfalto, appena sopra al piccolo centro di Nago, teniamo la destra e ci immettiamo sulla strada che seguiremo per circa cinque chilometri superando malga Zures (dove l'impegnativa salita dà una breve tregua). Poco oltre, appena prima dei ripetitori e dell'antenna di Doss Casina (che noi abbiamo raggiunto per un gustoso spuntino degustato su una panoramica panchina ad ammirare il lago di Garda, la strada del Ponale e le alpi di Ledro di fronte a noi con l'Adamello sullo sfondo), svoltate sulla destra su una strada forestale spesso chiusa da una stanga, che prosegue in pianura.
Non fatevi però trarre in inganno: la strada sale ancora e da qui in avanti sarà tutta fuori strada fino a Navene. Ancora un chilometro circa e vi si presenterà un altro bivio: tenete la sinistra sempre in salita ignorando la strada in discesa che vi tenterà: vi chiederete perché avete scelto la mtb anziché una tranquilla giornata in agriturismo?!?
Dosso dei Roveri in MTB

Single track tecnico verso Navene

All'incirca ad una quota di 1200 m ci sarà lo scollinamento e di qui inizierete una bellissima discesa verso il lago: let's bike it!. Il primo tratto è molto tecnico e quindi fate attenzione e, se non siete sufficientemente sicuri ed abituati a percorrere single track impegnativi, scendete dalla bici nei tratti più scorbutici. Una sosta è d'obbigo al dosso dei Roveri dove pochi metri a piedi vi permetteranno di godere di un panorama tra i più belli di tutto l'Alto Garda: imperdibile!
Siate preparati ad affrontare una discesa emozionante ma davvero stancante (è una delle prime volte che faccio quasi più fatica in discesa che in salita!): passata la piccola costruzione del dosso Spirano il fondo, finora costituito principalmente da sassi e ciottoli, diverrà più battuto fino a concederci un ultimo breve tratto su carrareccia veloce.
Panorama sul lago di Garda

Rientro a Torbole sulla Gardesana

Giunti a Navene ritroveremo l'asfalto, svoltando due volta a sinistra e quindi a destra in una stretta stradina lastricata per sbucare, poche decine di metri più avanti, sulla provinciale della gardesana orientale, a due passi dal lago di Garda. Il rientro a Torbole è, per necessità, sulla strada provinciale e vi farà passare alcune gallerie che sono piuttosto buie: se la avete, accendete la luce per farvi vedere dagli automobilisti. Circa otto chilometri vi separano da Torbole dove, per concludere l'anello, dovrete ripercorrere la strada fatta in auto per raggiungere il parcheggio.
Ringrazio gli amici Ale (il papi), Raffaele (il ganzo), Luca (gotico) e l'immancabile Vero (la babbazza) per la bellissima giornata trascorsa insieme... qui sotto trovate il video della giornata.
Il percorso è abbastanza impegnativo in salita, divertente e vallonato nella parte centrale e emozionante nella discesa. Il panorama è da urlo! Prestate attenzione sulla trafficata statale gardesana nell'ultimo tratto.
Trovate percorsi simili a questo tra tutti gli itinerari in MTB della mappa di Life in Travel, sia restando in trentino che scendendo in Veneto.
Dosso dei Roveri: lago di Garda in MTB lifeintravel.it
MTB sul lago di Garda: il dosso dei Roveri - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Lago d'Iseo in due

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×
Ti potrebbe interessare