MTB sull'altopiano Lavarone e Folgaria: paradiso dei bikers

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(6 Voti)
Etichettato sotto
Una delle zone più popolari per il mountain bike in Trentino è l'altopiano di Lavarone Folgaria. Questo itinerario ripercorre in parte le strade solcate dai bikers durante due manifestazioni divenute piuttosto popolari negli ultimi anni: la 1000grobbe bike-100 km dei forti e la Folgaria Megabike. Il percorso in questione si sdoppia sui percorsi della cento chilometri dei Forti e della Gibo Simoni marathon (il percorso più lungo della Folgaria Megabike) ottenendo un anello che ruota attorno a Lavarone ed al passo Vezzena. Le migliaia di possibilità offerte dalle numerose strade forestali, mulattiere e single track presenti in zona, fanno dell'altopiano di Lavarone, Luserna e Folgaria un paradiso per tutti gli amanti del mountain bike. Qui non si trovano salite lunghe ed impegnative ma i continui saliscendi su terreni spesso accidentati si faranno sentire nelle gambe e sarà possibile percorrere decine di chilometri senza mai vedere l'ombra dell'asfalto. In questo caso l'itinerario presenta lunghezza e dislivello di media difficoltà.

Mappa

 
L'itinerario si snoda in gran parte sul tracciato della 100km dei Forti e grazie alla segnaletica della gara stessa è facilmente individuabile lungo tutti i suoi 40 km se non in alcuni tratti di trasferimento in cui si deve abbandonare il percorso di gara.
Lasciata l'auto a Carbonare (comodo il parcheggio sulla destra appena giunti in paese salendo da Trento) seguiamo subito le indicazioni della Gibo Simoni Marathon (anche 100km dei Forti) che ci fanno attraversare le strette stradine del paese. Usciamo dall'abitato in discesa e subito inizia lo sterrato, per questo tratto affiancato alla strada statale 349 che sale a Lavarone. Poche decine di metri su questa strada (in contromano, prestare attenzione e rimanere sul ciglio esterno) e svolteremo a sinistra per entrare nel bosco ed affrontare un tratto tecnico in salita. Facciamo attenzione a seguire le indicazioni (tabelle in legno) della 100 km dei forti percorrendo in senso opposto la Nosellari bike (scalinata in legno). Dopo qualche chilometro nel bosco usciremo in località Stengheli dove imboccheremo la strada statale per poche decine di metri. Entrati nella frazione Bertoldi sulla sinistra imbocchiamo la strada asfaltata verso Slaghenaufi e monte Belem. La salita ci condurrà fino alla baita omonima. Un rapido tratto in discesa su forestale e devieremo verso Monterovere su single track piuttosto sconnesso fino a giungere allo scollinamento della mitica salita per bici da corsa del "Menador" che dalla Valsugana sale fin sull'altopiano. Una decina di metri sulla strada verso Vezzena e troviamo un sentiero sulla sinistra. Ancora qualche chilometro di discesa e dovremo svoltare a sinistra su un ponte in legno (ritroveremo qui le indicazioni della 100km dei Forti) riprendendo a salire. La strada ora ci condurrà in pochi chilometri al forte Verle dove imboccheremo la strada asfaltata verso Cima Vezzena. Ad un tornante un paio di chilometri più in alto, sulla destra si stacca una forestale verso malga Marcai che noi imboccheremo. Prima su forestale e quindi su sentiero scenderemo fin alla malga e poi oltre per giungere poco sotto il passo Vezzena. Una strada sterrata imboccata verso destra ci condurrà fino alla statale che percorreremo per raggiungere la baita al Verle. Qui svolteremo a destra imboccando nuovamente il percorso della Nosellari bike. In alternativa qui si potrà svoltare a sinistra verso Luserna e scendere a Lavarone dal forte Belvedere. Poco più avanti riprenderemo in discesa il percorso precedentemente seguito per giungere a Monterovere. Di qui una strada sterrata in salita conduce sulle pendici del monte Belem e quindi la discesa ci ricondurrà alla frazione di Slaghenaufi. Dalla località Bertoldi imboccheremo il percorso vita (attraversare la strada) che ci porterà ad affiancare il campo sportivo per poi giungere sulla strada principale nei pressi della Casa del Miele. Qui potremo cimentarci in un piccolo anello per completare l'ultimo chilometro della 1000grobbe bike. Dalla frazione di Gionghi su strada ci sposteremo fino a scendere al lago di Lavarone. Dopo una sosta per ammirare il paesaggio costeggeremo la spiaggia fino al lido situato a sud del lago. Qui imboccheremo un sentiero (nuovamente segnaletica della 100km dei Forti) verso la località Prà di Sopra dove inizierà un divertente percorso nel bosco in saliscendi che ci condurrà in pochi chilometri al punto di partenza del nostro itinerario, Carbonare.

L'itinerario è piuttosto semplice ma divertente e può essere facilmente esteso o ridotto a seconda del nostro stato di forma, viste le numerose opportunità di deviazione presenti in loco.

Se cerchi altri itinerari in mountain bike puoi dare un'occhiata alla mappa degli itinerari MTB con tanti percorsi in Trentino e non solo.

Bike Hotels in Valsugana

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Ti potrebbe interessare
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito