Lavini di Marco in MTB: Trentino fuori dalle solite rotte

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il percorso MTB che descrivo in questo articolo si snoda sulle pendici del monte Zugna, a sud-est della città di Rovereto, nel Trentino meridionale. L'itinerario attraversa le ruine dantesche dei Lavini di Marco, citate dal sommo poeta nella Divina Commedia, sede anche della scoperta di numerose impronte di dinosauri che oggi sono visitabili attraverso un interessante percorso natura. Tornando alla mountain bike, questa traccia termina con una facile discesa su asfalto che è possibile evitare grazie ai numerosi sentieri che scendono dal versante occidentale dello Zugna.

Mappa

 

La ruina Dantesca

Qual è quella ruina che nel fianco di qua da Trento l’Adice percosse, o per tremoto o per sostegno manco, che da cima del monte, onde si mosse, al piano è sì la roccia discoscesa, ch’alcuna via darebbe a chi sù fosse

Divina Commedia (Inferno XII, 4-9) Dante
Così Dante cita la gigantesca frana sulla quale si pedala per buona parte seguendo questo percorso. Ed essendo una enorme slavina, questo versante del monte Zugna è, perlomeno nel tratto inziale della salita, privo di vegetazione che dia riparo dal sole: portatevi dunque abbondanti riserve d'acqua se siete intenzionati a seguire questo percorso in estate!
Dopo questa doverosa premessa, veniamo all'itinerario percorso con la nostra mountain bike: la partenza è da Rovereto e più precisamente dalla centrale piazza Rosmini. Di qui ci inoltriamo per le vie del centro percorrendole con cautela facendo attenzione a pedoni ed auto. Oltrepassato il museo della Guerra che troneggia sulla nostra sinistra, attraversiamo il torrente Leno e percorriamo via Santa Maria che poi diverrà via Benacense fino ad incontrare la statale SS12 del Brennero che imbocchiamo per un tratto verso sud. Dopo alcuni chilometri raggiungeremo Marco.
 
 

Strada degli Artiglieri e impronte dei dinosauri

Oltrepassata la rotonda alla cui sinistra si trova un centro della Protezione Civile, sulla sinistra in aperta campagna si trova una stradina sterrata che sale verso la montagna. Facendo attenzione nell'attraversamento della statale, la imbocchiamo e subito iniziamo un'ardua ascesa su terreno sassoso. Dopo un primo strappo davvero impegnativo, il sentiero si addolcisce solo leggermente per poi diventare strada che sotto il sole cocente resta comunque piuttosto dura. Seguiamo il percorso principale per circa tre chilometri ignorando la biforcazione sulla sinistra ad un tornante e seguendo a destra in salita. Si raggiungerà, dopo circa nove chilometri totali di percorso, la strada degli Artiglieri (asfaltata) che conduce alla grotta in cui si rifugiò Damiano Chiesa prima di essere catturato e giustiziato durante la guerra.
Sempre in salita noi ci fermeremo però prima, all'imbocco, sulla destra, del percorso didattico che ci conduce alla scoperta delle impronte dei dinosauri. Seguiamo quel tracciato, nuovamente su fondo sterrato, tenendo la sinistra poco più avanti all'ennesimo bivio. La strada riduce la sua pendenza e poco dopo si entra nel bosco, trovando tregua dal sole nelle calde giornate estive. Seguiamo sempre il percorso principale oltrepassando un'ampia radura prima della quale si può trovare dell'acqua alla sorgente del Prà.
 

Rientro asfaltato

Dopo circa tredici chilometri, ad una quota di settecentotrenta metri, si raggiungerà la strada che conduce al monte Zugna. I più allenati la potranno percorrere fino in cima per poi lanciarsi in una lunga discesa mozzafiato. Noi per oggi abbiamo esaurito il tempo a disposizione e rientriamo verso Rovereto imboccando la strada asfaltata a sinistra in discesa, passando prima per Albaredo e poi, tenendo la sinistra, per Trambileno.
Per chi non ama l'asfalto, poco dopo essere sbucati sulla strada del monte Zugna si può tenere ancora la sinistra e imboccare un sentiero che corre parallelo alla strada e la raggiunge più a valle nei pressi del parco Porte, poco prima di raggiungere Rovereto. Giunti in via Santa Maria si potrà seguire il percorso dell'andata per raggiungere il centro di Rovereto.

Se cercate altri percorsi MTB in Italia, potete consultare la mappa degli itinerari MTB.

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito