Labuk Bay: il santuario della scimmia nasica nel Borneo

Pubblicato in Parchi e riserve
Vota questo articolo
(2 Voti)
Etichettato sotto
Questo santuario naturalistico privato è la dimostrazione che l'uomo non è capace soltanto di distruggere la natura ma anche di conservarla. Labuk bay è un luogo splendido anche se immerso tra ettari ed ettari di piantagioni di palma da olio che hanno soppiantato tutt'attorno la foresta di mangrovie rimasta intatta nella riserva. Qui le simpatiche scimmie nasica trovano un habitat conservato e protetto dove poter sperare di sopravvivere.

Informazioni utili

Malesia - Borneo

DETTAGLI PARCO
Territorio Foresta di mangrovie
Biglietto d'ingresso 60 RM + 10RM macchina fotografica
Sito UNESCO No
Sito web Proboscis.cc
COSA FARE
Escursioni
Birdwatching
QUANDO ANDARE
MaggioGiugnoLuglioAgosto

Labuk bay sanctuary - Malesia

Labuk bay è una riserva naturale privata istituita da un imprenditore locale operante nel settore delle piantagioni di palme da olio. Le due piattaforme per nutrire le scimmie di Labuk bay sono state costruite direttamente all'interno della prosperosa foresta di mangrovie che occupa quest'area. I primati e moltissimi altri animali trovano in questo tipo di vegetazione l'habitat ideale per vivere. Le piattaforme non sono situate distanti l'una dall'altra ed i "feeding" sono ad orari alternati (piattaforma A: 9.30 e 14.30; piattaforma B: 11.30 e 16.30) e per raggiungerle è consigliato usufruire di un mezzo privato. Per chi volesse fermarsi nei dintorni di Labuk bay, il Nipah lodge è l'unica ma ottima possibilità (dormitorio da 8 posti con semplice colazione a 28RM per persona, chalets privati a 180RM per stanza) ed offre il trasporto gratuito dal resort fino alle piattaforme poco distanti. Alla piattaforma B è anche possibile vedere un video informativo di circa 50 minuti sugli animali della riserva. Le proiezioni sono previste alle 10.15 ed alle 15.15, in lingua inglese. Nota dolente sono le piantagioni di palma da olio che circondano tutta la riserva e che hanno privato i naturali abitanti di queste foreste di gran parte del loro habitat.
Alle piattaforme è possibile osservare moltissime scimmie banchettare (si parla di quasi 70 esemplari) ed essendo abituate alla presenza dell'uomo non hanno timore nell'avvicinarsi. La nasica (scimmia dalla proboscide) è a rischio estinzione e vederla totalmente allo stato selvatico non è per nulla facile... ma potete comunque provarci nei dintorni del Fiume Kinabatangan.
Alla piattaforma A si possono osservare solo le nasica, mentre nei dintorni della B, sono di casa anche i langur argentati ed i macachi dalla coda lunga. Se volete acquistare qualche souvenir riguardante le scimmie, alla piattaforma B ne è presente una vasta scelta!
I langur argentati, osservabili nei dintorni della piattaforma B, sono molto tranquilli e spesso girano con il loro piccolo (o il piccolo di un'altra femmina perchè spesso la prole viene scambiata..), il fatto bizzarro è il colore del pelo del baby langur che, non appena è nato, ha una tonalità arancione abbastanza appariscente, mentre con il passare dei mesi, il pelo si scurisce fino a raggiungere la stessa tonalità del langur adulto. Nei pressi della piattaforma B, la mattina presto, se si è fortunati si può osservare i buceri coronati di bianco.
Labuk Bay: il santuario della scimmia nasica nel Borneo - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×