Il Bike sharing in Italia, alcune realtà a confronto

Pubblicato in Varie
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il bike sharing è un fenomeno innovativo in continua diffusione a livello europeo, ma non solo! Anche l'Italia negli ultimi anni ha visto crescere le città e paesi che hanno aderito alla promozione dell'utilizzo della bicicletta come mezzo pulito ed alternativo all'automobile (qui cito il grande Ivan Illich che già decenni era proiettato nel futuro!). La nostra vita è quanto mai insostenibile e la bicicletta può aiutarci a vivere meglio, su questo non c'è alcun dubbio ed il bike sharing, cioè l'utilizzo da una parte all'altra di una città dei mezzi a due ruote messi a disposizione dal comune, è un salto nella modernità sostenibile!
Sono già 132 le località d'Italia dove il bike sharing è un fenomeno presente: dalle grandi città come Milano, alle città di media grandezza come Brescia ai paesi come Trani in Puglia. Ogni località ha adeguato il bike sharing alle proprie esigenze di territorio: per esempio a Genova vengono noleggiate bici elettriche visto che la città non si trova in pianura. Solitamente la prima mezz'ora di bike sharing è gratuita poi, ogni località, applica la propria tariffa all'utilizzo.
Vediamo più nel dettaglio qualche realtà italiana:
  • Parma, in Emilia Romagna, è stata una delle prime a dotarsi di bike sharing ed oggi è fornita di 15 punti sparsi su tutto il comune per il prelievo e la consegna dei mezzi. Il canone annuale è di 15€ + 5€ per la tessera e 5€ di ricarica minima (25€ in tutto!) e poi, in base all'utilizzo quotidiano, vengono applicate differenti tariffe (prima mezzora gratuita, 0,80€ogni mezzora fino alla terza ora e poi 2€ all'ora). Prima di poter utilizzare le bici messe a disposizione bisogna abbonarsi e munirsi quindi di tessera. Il servizio è attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.
  • Milano è la città più grande del nord Italia ma, nonostante questo, il bike sharing (BikeMi) è ben distribuito sul territorio comunale e ben organizzato! Con 128 stazioni per il prelievo/consegna della bicicletta e quasi 2000 biciclette a disposizione, spostarsi per Milano sulle due ruote sta diventando pian piano un'abitudine per molti lavoratori e studenti! Ogni giorno vengono utilizzate in media 5000 biciclette (considerando ogni singolo individuo!) ed il 12 maggio si è raggiunto il record con 6600 biciclette prelevate! Il progetto è quello di sviluppare ulteriormente questo servizio fino a raggiungere le 300 stazioni ed i 5000 mezzi a pedali a disposizione! Per quest'estate si tenterà una nuova sfida lasciando agli utenti la possibilità di prelevare le biciclette fino alle 2 di notte nei mesi di giugno e luglio!
  • Torino sta promuovendo il bike sharing (BiciinComune) su tutto il territorio con 22 stazioni (che includono anche paesi limitrofi di Torino) ed è possibile consegnare la bici e, ovviamente, prenderla, in qualunque delle stazioni.
  • Trani è una cittadina di 55000 abitanti della provincia di Barletta-Andria-Trani (BT) che aveva sperimentato il bike sharing ma che, in seguito ad atti vandalici, aveva sospeso il servizio.  Fortunatamente il comune ha deciso di riprovarci e ha rimesso in pista 32 biciclette situate in 4 punti della località. Con il primo tentativo erano stati 101 gli abbonati al servizio!
  • Trento, maglia rosa del giretto d'Italia insieme a due città venete ha da anni all'attivo un servizio di bike sharing. L'ultima idea della provincia è quella di collocare su tutto il territorio oltre 100 biciclette elettriche (visto che, come a Genova, non si vive in pianura!) per facilitarne l'utilizzo in collina e nei paesi sopra le valli. A Trento ed in Trentino in generale, la realtà sostenibile dell'utilizzo della bicicletta è già molto sviluppato e diffuso, ma questa novità non potrà far altro che migliorare il servizio offerto ai cittadini.
  • Salerno è la realtà sicuramente più sorprendente per quanto riguarda il bike sharing. Con la nascita di City4bike è stata lanciata l'iniziativa di acquisto biciclette da parte delle attività commerciali e delle associazioni di categoria da far utilizzare gratuitamente da turisti e clienti! Una bella iniziativa che speriamo si possa sviluppare ulteriormente!

Sono molte altre le realtà di bike sharing delle quali varrebbe la pena parlare per impegno e miglioramento del servizio già offerto da anni... quindi nei prossimi mesi lo faremo sicuramente sperando di potervi aggiornare nei prossimi articoli con ottime notizie sulla mobilità sostenibile!

Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito