Un sogno spezzato sulle strade della Thailandia

Pubblicato in Attualità
Vota questo articolo
(4 Voti)
Etichettato sotto
C'è chi trascorre una vita quieta dividendosi tra casa, lavoro, famiglia e qualche hobbies, c'è chi si accontenta del quotidiano e chi non ci riesce e fa di tutto per realizzare i propri sogni anche se questi appaiono impossibili. Juan Francisco Guillermo era uno di questi uomini inarrestabili: cicloviaggiatore instancabile e sognatore di professione, voleva compiere il giro del mondo in bicicletta entrando nel guinness dei primati...
E' finita in tragedia la meravigliosa storia di un cileno di 47 anni che voleva fare il giro del mondo in bicicletta. Il suo nome era Juan Francisco Guillermo e viaggiava sulle strade dei cinque continenti da oltre 4 anni. Juan Francisco inseguiva il sogno di entrare nel guinness dei primati per aver compiuto 250000 km in 5 anni, un sogno che si sarebbe realizzato tra pochi mesi. Quella strada, amica quotidiana, compagna intima di avventura, quella strada che gli aveva regalato così tanti emozioni, gli è stata, alla fine, anche fatale.
Un camion nella provincia di Nakhon Ratchasima, nella Thailandia del Nord, ha investito il cicloviaggiatore mentre stava pedalando a bordo strada con la moglie e lail figlio di due anni.sogno juan francisco guillermo bici
Il sogno di Juan Francisco si è infranto in un secondo interminabile tra gli oggetti sparsi sul manto stradale e il suo sorriso annebbiato nel destino beffardo incontrato in Thailandia. Le strade asiatiche così come quelle greche, messicane, italiane... giorno dopo giorno mietono vittime innocenti, distruggendo sogni e famiglie. Ripenso a Mauro Talini, a Ian Hibell e a tutti i cicloviaggiatori uccisi sulle strade del mondo, alle fotografie dove sorridono, alle avventure a due ruote vissute in tanti anni di peregrinare e mi viene da domandare: "Viaggiare in bicicletta in un mondo così pericoloso, in un mondo che spesso non conosce la condivisione e il rispetto degli altri fruitori della strada, ha un senso?"
Sono certa che Juan Francisco si sarebbe messo a ridere e con un sorriso convinto mi avrebbe risposto: "Se non ha senso inseguire i propri sogni nella vita, che altro può averlo?"
Un sogno spezzato sulle strade della Thailandia - 4.8 out of 5 based on 4 votes
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×