Frammenti da un giro d’Italia in bicicletta

Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Le borse sono già riempite, chiuse e sistemate sul tandem, che in bilico sotto il peso dei nostri bagagli sembra dover cadere da un momento all’altro sotto le calde raffiche dello Scirocco che ha cominciato a soffiare impetuoso da pochi minuti. Avremo il vento a favore nella prossima tappa verso nord. Il tandem è carico, il vento spira nel verso giusto, è ora di partire. È l’ora degli auguri e degli addii, di tanti sorrisi di commiato e qualche lacrima che ci scorrerà sul viso e nei pensieri rendendo più fluida la strada che ci attende e più facile il nostro ritorno in questa terra; in ogni lacrima un invito e una speranza:
“Che scorra come l’acqua la strada che prendete, come acqua andate, come acqua tornate”.
GIRO DEL MONDO IN LIBERTANDEM – Un viaggio in bici all’insegna dell’ecologia, un’avventura alla scoperta del mondo, un inno alla vita, alla salute e alla libertà. Loro sono Ale e Ste, nomadi a due ruote. Il loro viaggio in pillole su GODIMUNDI

Il rito della partenza

Ogni giorno il rito della partenza si ripete e rinnova il senso del nostro viaggio.
Cosa vuol dire viaggiare in bicicletta?
È sfogliare a petalo a petalo la terra che attraversiamo, dormendo notte dopo notte a contatto dei diversi humus che la ricoprono, accarezzandone giorno dopo giorno la trama multiforme con lo scorrere leggero delle nostre due ruote, che ce ne raccontano in presa diretta morbidezze e asperità. È soprattutto incontrare e immergerci nella vita di quanti si dedicano quotidianamente a preservarne l’identità, la bellezza e le risorse, di coloro che la abitano, la vivono e vivono dei suoi frutti.
contadine

Fotoviaggio

Tante sono state le esperienze, le emozioni, le amicizie nate e vissute durante questo viaggio. Ogni regione che abbiamo attraversato in libertandem è così racchiusa in un’immagine, una scena, uno stralcio di vita vissuta, che rievocano le parole, i gesti, le rughe e i sorrisi delle persone che ci hanno accolto e che ci hanno fatto assaporare l’essenza della propria terra e dell'impegno prodigato per tutelarla. Ecco allora una rassegna fotografica del nostro viaggio, uno scorcio della nostra esperienza quotidiana che speriamo possa offrirvi un assaggio dei mille incontri, suggestioni e sorprese che l’Italia ci ha regalato in questi mesi.
 prato fiorito
In Toscana una notte piovosa nell’accogliente yurta di Veronica e Francesco, dell’ecovillaggio Ciricea, un progetto di co-housing e co-working immerso tra i boschi e gli uliveti delle colline pistoiesi:
yurta
In Lazio la passione, la lungimiranza e la grande tradizione contadina di Giampiero, della fattoria didattica e azienda agrituristica e biologica Mardero:
fattoria didattica
asino
libertandem
Dalla Campania la ricetta fai da te di un prodotto cosmetico e medicinale della tradizione popolare, l’olio di iperico, nella versione casalinga di Elio e Luciana:
infuso
contadini
libertandem basilicata
In Basilicata il coraggio e la forza di volontà dei ragazzi di Pomarico, che cercano di recuperare le proprie terre dal dissesto idro-geologico con un progetto di permacultura:
campi coltivati
fattoria In Puglia l’originale iniziativa di Claudio e Ilaria dell’associazione ecologista Canapuglia:
canapuglia
canapa calce
In Calabria l’impegno per il sociale, per il viaggio lento e per le scelte etiche degli allegri abitanti di Arcipelago Sagarote:
sagarote
pizzaiolo
asinelli
In Sicilia l’ambizioso ciclo-attivismo di Claudio, che con il progetto Agribike coniuga la passione per la bicicletta con la promozione del proprio territorio e dei suoi prodotti biologici d’eccellenza:
agribike
bike on the beach
In Sardegna l’ospitalità e la determinazione dell’ispiratore del nostro viaggio, Rumundu, reduce nella sua splendida terra dal giro del mondo in bicicletta:
sentiero
Siamo pronti a continuare quest’avventura per le strade del mondo, e pedalare sul libertandem il nostro sogno di uno stile di vita e di viaggio eco-sostenibile
saluti

Continua a leggere il diario del giro del mondo in bici (anzi, in Libertandem) di Ste e Ale:
Giro d'Italia in libertandem, ovvero istruzioni per prepararsi al giro del mondo in bici Frammenti da un giro d'Italia in bicicletta Croazia in bici: prime pedalate verso est Montenengro in bici: tre giorni in punta di pedali L'Albania vista dal Libertandem Il lago di Ohrid in bici: assaggio di Macedonia Grecia in bicicletta: couchsurfing e terme Turchia in libertandem: un mese da WOOF Turchia in bici: un inverno in bicicletta Iran in bicicletta: cronstoria di un amore non corrisposto Turkmenistan in bici: il paese del mistero in 5 giorni! Uzbekistan in bicicletta: nel cuore della via della seta

Ste e Ale

Siamo Alessandro e Stefania, godimundi per istinto, viaggiatori per vocazione, nomadi per scelta e necessità. Da sempre sogniamo di intraprendere questo viaggio in bici intorno al mondo, non solo perché sentiamo nel sangue il richiamo della strada e l’entusiasmo di conoscere la nostra vasta terra e la multiforme umanità che la abita, ma soprattutto per concretizzare e mettere a frutto la nostra passione per la natura e il nostro interesse per le tematiche ambientaliste
Sito web: godimundi.blogspot.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Ti potrebbe interessare