Grignone e Porta di Prada

26/03/2017 21:46 #1179 da manuele 71
Ciao , ho un nuovo giro da consigliare a chi interessa.
Partito in bici dalla ciclabile della Valsassina sono salito (una bella salitona) verso Esino Lario. Ne ho fatte di molto più lunghe e dure ma non so perchè ieri facevo fatica :huh:
A Esino Lario , non è finita. Bisogna continuare a salire verso Cainallo. Alla fine della strada, prima dei sentieri del Grignone, c'è un parcheggio a pagamento per le auto ( e qui sta il bello di arrivare su in bici :cheer:).
Ci ho messo più o meno tre ore a salire ma io sono uno che si perde via .... anche a cercare le salamandre.:whistle:.
Dal parcheggio finale, ce ne sono diversi, si sale a piedi seguendo per il rifugio Bietti- Buzzi e dopo 40 o 45 minuti si vede la Porta di Prada. E' un arco naturale di roccia dove sono presenti anche fossili di 240-250 milioni di anni ...il posto è una figata e molto interessante . Devo tornarci ....


un falco che lascia la scia




uova di rana






fossile di 240 milioni di anni.
Ringraziano per il messaggio: Vero

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

27/03/2017 16:42 #1180 da Vero
Ciao Manuele, che bel giro:) Se ti va di raccontarlo un pochino più dettagliatamente potremmo pubblicarlo come articolo sul sito (jhai anche la traccia gps)?=)
Fammi sapere e continua a fare queste belle pedalate^^
Vero

La mia casa ambulante avrà ancora due ruote ed i miei sogni non avranno frontiere... sognando la Panamericana!!!
Se non viaggio, solitamente sono sulle montagne !!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

27/03/2017 23:37 #1182 da manuele 71
Ciao, mi dispiace ma non ho tracce gps. In questo periodo non ho un navigatore e nemmeno un contachilometri. Però ho provato a tracciare il percorso su questo sito : https://www.ciclistiamo.it/altimetrie/percorsi-in-bici/italia/regione-lombardia/percorsi-in-bici-in-provincia-di-lecco/cortenova-parlasco-parlasco-esino-lario/

non so se funziona. Purtroppo non mi fa tracciare il pezzo sulla ciclabile e nemmeno il tratto di sentiero che c'è alla fine per arrivare alla Porta di Prada.

Io sono partito in bici da uno dei parcheggi sulla ciclabile a Pasturo, ma ci sono parcheggi lungo tutta la ciclabile della Valsassina(Barzio- Taceno). Ho seguito la ciclabile fino a Prato San Pietro , dove c'è un ponte che attraversa il torrente Pioverna e finisce in un sotto passo sulla sponda opposta. Qui bisogna uscire e prendere la strada che porta verso Parlasco. E' una strada che attraversa dei paesini piccoli e più si sale meno è trafficata.
E' tutta salita, perciò non è una passeggiata.
La prima parte è di strada asfaltata nel bosco. Ad un certo punto si incomincia a intravedere quel ramo del lago di Como ....
Dopo, il lago rimane in vista sulla destra e l'ambiente si apre. Arrivato al passo di Agueglio l'ambiente circostante è di prati montani. Poco dopo si intravede Esino Lario un pò più in basso.
Qui la strada si divide, una più piccola sale verso Cainallo. E comincia una moria di salamandre schiacciate dalle auto sulla strada. :(
Salendo ancora un pò si arriva a Cainallo dove c'è un chiesetta, una stazione sciistica e uno stagno pieno di rane. Qui bisogna tenere la strada sulla destra e continuare a salire verso il parcheggio della Grigna settentrionale.
In questo parcheggio ho lasciato la mia bici ( legata e nascosta nel mezzo del bosco sotto dieci metri di terra :laugh:) e ho continuato a piedi. Seguendo i cartelli verso il rifugio Bietti- Buzzi si sale attraverso il bosco , dopo alcune diramazioni si arriva alla bocchetta di Prada, poi si passa da un ricovero e si vede la porta di Prada.
Alla porta di Prada ,formazione rocciosa ad arco alta una ventina di metri, si possono trovare anche dei fossili (ammoniti e spugne) di centinaia di milioni di anni, cioè il tempo in cui le roccie di queste montagne hanno cominciato a formarsi. E fa pensare a come era il mondo centinaia di milioni di anni fa, qui c'era il mare con dentro gli antenati dei calamari :silly:.....
Comunque qui ho intenzione di tornarci perchè ho scoperto che ci son anche altre cose da vedere come la ghiacciaia di Moncodeno e dovrebbero esserci anche altri fossili in giro per le roccie.

Ho provato a essere più dettagliato :)io non penso di essere in grado di scrivere anche un semplice articolo. Comunque Vero puoi fare quello che vuoi con le informazioni. Se vuoi ho altre foto.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.459 secondi

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×