Dove siamo ora... mappa del nostro viaggio in bici in Norvegia

Pubblicato in Viaggi
Vota questo articolo
(4 Voti)
Benvenuti nella mappa interattiva del nostro viaggio in bici in Norvegia. Abbiamo pedalato per 1850 km circa, in 23 tappe zigzagando lungo la costa ed i fiordi scandinavi. Partiti da Oslo, abbiamo attraversato la Norvegia sud-occidentale salendo sull'altopiano di Valdresflye per poi raggiungere il fiordo patrimonio UNESCO di Geiranger. Proseguendo verso nord abbiamo percorso la Trollstiegen, la strada dei Trolls, per poi proseguire fino a Trøndheim. Poco sopra abbiamo imboccato la route 17, la strada costiera che tra laghi, montagne e fiordi ci ha condotto fino a Bodø, oltre il circolo polare artico.
Per scoprire il percorso da noi seguito, abbiamo creato questa mappa con tappe e breve descrizione delle stesse.
Per una migliore navigazione e per poter scoprire tutte le informazioni contenute in essa, cliccate sull'icona della bicicletta relativa alla tappa che vi interessa. All'interno di ogni finestra è anche presente un link all'articolo relativo alla tappa prescelta. Per leggere tutte gli articoli che abbiamo scritto finora potete entrare nella sezione #scandibike del sito mentre per restare costantemente aggiornati su nuovi contenuti potete seguire la nostra pagina facebook!
.
Lasciatevi guidare e trasportare alla scoperta del grande Nord...
 
Dove siamo ora... mappa del nostro viaggio in bici in Norvegia - 3.8 out of 5 based on 4 votes
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Persone in questa conversazione

  • Ospite - Arnaldo

    3 anni fa

    :-) Ciao STAVO GUARDANDO LA CARTINA ,se avete tempo potete arrivare al Capo Nord , Nordkapp ,il traggitto è quello , che ne pensate

  • Buone pedalate e buona avventura!!

  • Leonardo

    3 anni fa

    Buone pedalate e buona avventura!!
    <br />Grazie, non vediamo l'ora di partire!

  • Ospite - Mauro Roschetti

    3 anni fa

    Ciao!
    Innanzitutto complimenti davvero per i vostri resoconti di viaggio e gli utili consigli per il ciclo-viaggiatore! Vi ammiro e vorrei avere tutto il tempo che voi riuscite a dedicare al viaggio su due ruote.
    Io sono un ciclista lento quotidiano, e semi agonista saltuario (partecipo ogni tanto a garette di mtb); e per mantenermi lavoro come magazziniere, dovendo relegare al tempo "libero" (terribile parola!) la mia, o meglio, nostra passione.
    La domanda che mi gira per la testa, da quando mi sono imbattuto nelle vostre avventure è: ma come fate ad essere 3/4 dell' ano in giro per il mondo, e a mantenervi, rimanendo felici e contenti e ...non "a piedi"?!??...
    Scusate la curiosità e forse la sfacciataggine, ma a me sembra davvero difficile...
    Saluti e buone pedalate anche a voi!

    Ultima modifica commento su 2 anni fa da Leonardo
  • Leonardo

    3 anni fa

    eheheh... Mauro, grazie per il bel commento!
    In realtà non è tutto oro quello che luccica... nel senso che non è esattamente vero il fatto che siamo in giro per 3/4 dell'anno o per lo meno non sempre... dopo essere rientrati dagli 11 mesi nel sud est asiatico siamo rimasti in Europa viaggiando durante le ferie e nei fine settimana liberi. Io sono un insegnante e come sai ho la fortuna di avere il periodo estivo a disposizione quindi Scandibike è caduta a pennello da giugno a luglio. Poi un po' di viaggetti di due tre giorni durante l'anno riusciamo a farli... per quel che riguarda Vero, lei ha più libertà di me dal pdv del lavoro (si occupa del sito e di social networks e quindi può lavorare da ogni luogo in cui sia presente un collegamento wifi) e quindi si può permettere qualche pedalata in più! :) In ogni caso, accettiamo il fatto di avere un lavoro precario e mai certo per vivere le nostre passioni al massimo... alternando periodi di "accumulo" di denaro per poi concederci periodi di viaggio sfrenato ;)
    Un salutone e buone pedalate anche a te!

    Ultima modifica commento su 2 anni fa da Leonardo

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti
ciao Federica, in teoria se la famiglia paga il tuo lavoro ( e quindi hai le payslip), dovrebbe esse...
GRAZIE DI CUORE RAGAZZI PER AVERCI REGALATO IL VOSTRO TEMPO E IL VOSTRO SPAZIO!
CI DATE BENZINA PER...
Ciao ho anch'io una domanda a tal proposito.. La prossima settimana mi trasferirò in una famiglia a...

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Foto del mese

Lago d'Iseo in bici: the romantic choice

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
 
 
×
Ti potrebbe interessare