Come diventare costruttore di bici in bambù - Intervista a Christian

Pubblicato in Viaggiatori
Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto
Alluminio, acciaio, carbonio...? No, bambù!
Soprannonimato anche "acciaio vegetale", il bambù è estremamente resistente, un materiale naturale e adattabile alle esigenze di costruzione. Non esistono molti ideatori di bici in bambù in Europa e Christian, un ragazzo ligure, ha deciso di iniziare questa avventura mettendo in gioco le proprie conoscenze ed esperienze.
Da questa idea è nata Bam Cicli, la piccola azienda artigianale di Christian dedicata alla realizzazione di biciclette in bambù...

Come è nata l'idea di costruire biciclette in bambù e quando?

Un paio di anni fa lessi la storia di Mauro Vanoli, un viaggiatore italiano che aveva pedalato con una bici in bambù in India. Gli scrissi una mail e molto gentilmente mi diede il contatto dell’indiano che costruì la sua bici. In effetti non riuscii poi a contattarlo, ma la miccia si era accesa.

Dove hai imparato a realizzare bici in bambù?

Ho imparato da solo, ma confrontandomi con molte persone. Nel mio bagaglio professionale avevo esperienze che mi sono tornate utili, come la conoscenza del disegno meccanico e la lavorazione dei materiali compositi. Ho avuto la fortuna di incontrare costruttori di bici che tuttora mi danno consigli su geometrie e tecniche per realizzare i miei telai. bambùAnche per quanto riguarda l’impiego del bambù ho delle persone alle quali faccio riferimento, che in certi casi diventano fondamentali: il bambù è un materiale da costruzione nuovo, è molto difficile reperire documentazione tecnica, ed essendo un materiale naturale è poco standardizzabile e soggetto ad innumerevoli condizionamenti. L’esperienza di chi lo coltiva e lo “maneggia” da anni diventa fondamentale.sella

Quanto impieghi mediamente per produrre ogni mezzo?

Due settimane per le bici con telaio laminato, una per quelle con il telaio giuntato con la canapa.christian

La lavorazione viene fatta interamente a mano o sei fornito di macchinari particolari?

Di particolare c’è la dima che ho fatto costruire su mie indicazioni, e che uso per assemblare i telai. La restante è la tipica attrezzatura che si trova in una normale officina meccanica.
Il mio prossimo acquisto sarà un tornio che mi permetterà di essere autosufficiente al cento per cento.dettagli

Costruisci anche biciclette da viaggio? Ci sono viaggiatori che scelgono un mezzo costruito con questo materiale?

Sto proprio lavorando ad una bici di questo tipo, che spero di riuscire a presentare prima dell’estate. Le bici in bambù sono una realtà nuova e personalmente non sono a conoscenza di viaggiatori che utilizzano bici di questo materiale. Mi sono confrontato con un mio amico, un cicloturista vero con esperienza di viaggi lunghi ed avventurosi. Lui era scettico perché considerava un limite il prezzo di un prodotto artigianale come il mio.
Io sono convinto che cambierà idea dopo che gliela farò provare!!chri lifeintravel

Dove ti procuri il bambù per le tue creazioni?

Il bambù che utilizzo viene coltivato qui in Italia e ho in programma di avviare una piccola produzione per le mie necessità.bici mare

Qual è il prezzo medio per acquistare una delle tue biciclette?

Si parte da 1000 euro per arrivare a circa 2500

E' vero che organizzerai un workshop sulla bici in bambù? Quando?

SI!..Daremo la possibilità ai partecipanti di auto costruirsi un telaio assemblato con la canapa. Una data è in programma per i primi di settembre all’interno dell’ Outdoor festival di Varazze (Ge), ma stiamo lavorando per organizzare qualcosa anche a Milano. Se qualcuno volesse suggerirci qualche location interessante...:)bici bambu

Dove si trova il tuo negozio? Hai un sito web?

Il mio laboratorio/negozio si trova a Cogoleto in via Pratozanino 28 (Ge) GPS:  44°23'28.7"N 8°37'37.0"E
Come diventare costruttore di bici in bambù - Intervista a Christian - 4.0 out of 5 based on 1 vote
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×